NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 14 MARZO 2013

IL “GRUPPO RACCONTI” DI SAN VINCENZO PROPONE UNA GIORNATA “DA FAVOLA”

Sabato 30 marzo 2013 alle ore 17.00  presso la saletta multimediale della Biblioteca Comunale San Vincenzo in piazza Osvaldo Mischi si terrà l’incontro dal titolo “Con la testa tra le favole”. Il “Gruppo Racconti” di San Vincenzo propone un appuntamento, per grandi e piccini, dedicato alla scoperta di fiabe, racconti e leggende. Buchettino e l’orco cattivo, il coraggioso capretto che salvò i fratelli ma anche il bandito Gnicche e un goffo elefante prenderanno vita dalle parole dei ‘cantastorie’. Le narrazioni saranno alternate a musiche dal vivo e giochi.

L’intento dell’incontro è quello di far divertire i bambini raccontando loro favole note e meno note e dando poi spazio a giochi di drammatizzazione con burattini e maschere. Al tempo stesso, ci si propone di far capire ai genitori come, in un semplice racconto, si possano scoprire, a vari livelli di interpretazione, dei messaggi che hanno, non solo un intento educativo ma spesso anche una valenza terapeutica.

I membri del Gruppo Racconti, nato nel 2010, attraverso la narrazione e l’analisi di racconti arcaici di ogni tempo e latitudine, cercano di trovare e decifrare i messaggi celati all’interno delle fiabe. Da poco hanno anche avviato un programma di ricerca delle fiabe tradizionali, tipiche dei nostri luoghi, attraverso una serie di interviste fatte agli anziani del comprensorio.

_________________________

COMUNE DEI CITTADINI: «HANNO DISTRUTTO LA VAL DI CORNIA E ORA ARRANCANO CONFUSAMENTE»

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Comune unico tra Campiglia e Suvereto già alle prossime elezioni amministrative del 2014, ossia tra pochi mesi. Di questo si tratta. Il Sindaco di Campiglia ha informato il Consiglio che non ci sono decisioni, ma solo verifiche degli uffici. Immaginiamo che gli uffici non procedano da soli ma abbiano ricevuto un preciso indirizzo dagli amministratori.

I cittadini devono sapere che il Consiglio Comunale non ha mai discusso l’argomento. Non è cosa da poco. Com’è possibile che una maggioranza che si definisce democratica non senta il bisogno di coinvolgere il Consiglio sulla fusione del Comune? Basta un incontro tra due Sindaci o una qualche ristretta riunione di partito per avviare un processo come questo? Non avvertono il bisogno di sondare prima il pensiero dei propri cittadini?

Non è un caso che due ex Sindaci di Suvereto, Rossano Pazzagli e Walter Gasperini, abbiano lamentano il mancato coinvolgimento dei cittadini. Cosa che hanno fatto anche la lista Uniti per Suvereto e la nostra.

La cosa per noi non è nuova perché questa maggioranza non ha mai discusso in Consiglio cosa fare dopo lo scioglimento del Circondario e non ha mai sentito il bisogno di spiegare perché non è stata costituita l’Unione dei Comuni, nonostante questo obiettivo stia scritto chiaramente nel loro programma elettorale e nel programma di legislatura del Sindaco.

La realtà è  che non hanno discusso di niente perché niente hanno prodotto per divisioni politiche tra i Comuni e per mancanza di visione sul futuro delle nostre istituzioni locali.

Così siamo arrivati al 2013 con una la legge che obbliga i Comuni sotto 5.000 abitanti ad associare tutte le funzioni amministrative (anagrafe esclusa). Neppure ora si sente il bisogno di discutere. Se avessero costituito l’Unione, come promesso, oggi tutti i Comuni della Val di Cornia potevano associare le funzioni amministrative garantendo la partecipazione e il rispetto di tutte le comunità municipali.  C’era solo da migliorare quello che da decenni era stato avviato in questa zona, riducendo costi e duplicazioni ancora presenti.

La realtà è  che in questa legislatura è stata distrutta l’idea stessa di Val di Cornia, intesa come area geografica minima per reali politiche di programmazione, dai servizi sociali all’idea di futuro da mettere in campo per il territorio,  l’economia e il lavoro. Ora ciascun Comune si organizza e agisce per conto proprio, disperdendo i potenziali e i vantaggi che l’area vasta poteva offrire per la riconversione e la diversificazione dell’economia.

Ci sembrano responsabilità  gravi destinate a pesare sulle imprese e sui cittadini di questa vallata».

 

Comune dei Cittadini

_________________________

PIOMBINO: AL CASTELLO LETTURE TUTTE AL FEMMINILE 

Dopo l’incontro interreligioso che si è svolto l’8 marzo scorso al Centro Giovani, organizzato dall’associazione Equilibrio Perfetto in collaborazione con la Commissione Pari Opportunità, le iniziative dedicate alle donne e al loro ruolo nella società e nella cultura proseguono venerdì 15 marzo alle 17 al Castello di Piombino con l’iniziativa Parola di donna.

Un recital di letteratura al femminile a cura del Teatro dell’Aglio e del laboratorio teatrale Unitre, organizzato dalla Commissione Pari Opportunità in collaborazione con il Comune di Piombino, assessorato alle politiche sociale e con Unicoop Tirreno.

Altre iniziative sono previste giovedì 21 marzo alle 17 nella sala consiliare del palazzo comunale, con una conferenza a cura di Pablo Gorini sulla condizione delle donne nel mondo antico.

A concludere il ciclo martedì 26 marzo al Centro Giò “De Andre” alle 15 la tavola rotonda “Codice rosa. Un aiuto per chi subisce violenza” alla quale interverranno l’assessore alle politiche sociali del Comune di  Piombino Anna Tempestini, Rosa Maranto e Paolo Tamberi, medico del Pronto Soccorso dell’Ospedale di Piombino, rappresentanti delle forze dell’ordine.

_________________________

ALLA COOP DI SALIVOLI SI INAUGURA UN PUNTO LETTURA

Si chiama “Alimenta gratis la mente” ed è un nuovo punto di prestito libro della biblioteca civica Falesiana presso il negozio Coop di Salivoli in piazza Berlinguer. Il nuovo servizio sarà inaugurato sabato 16 marzo alle 16,30 con una iniziativa pubblica alla presenza dell’assessore alla cultura del Comune di Piombino Ovidio Dell’Omodarme, di Maurilio Campani presidente soci Coop di Piombino e di Alessio Ricci, capo magazzino Unicoop Salivoli.

Nel corso dell’iniziativa Micol Modica allestirà una lettura animata del racconto “Una tempesta mostruosa” di Jeanne Willis. A seguire un buffet offerto dalla sezione soci Coop.

Un’ulteriore idea per promuovere la lettura in punti diversi della città, per “alimentare la mente” e avvicinare un numero sempre maggiore di cittadini, bambini, ragazzi, adulti, anziani, alla lettura o alla visione di film e documentari.

Il nuovo servizio prevede infatti il prestito di libri, videocassette, dvd, cd, audiocassette. Consultando il catalogo online delle biblioteche toscane (http://web.rete.toscana.it/metaopac/) è possibile prenotare materiali di altre biblioteche e riceverli presso la biblioteca alla Coop e partecipare alle iniziative di promozione della lettura e del libro.

Per informazioni: tel. 0565/226110 Biblioteca Civica Falesiana Via Cavour, 52 – tel. 0565 36412
email: biblioteca@comune.piombino.li.it;

________________________

ELBA: UN ALTRO APPUNTAMENTO PER IL COMITATO COMUNE UNICO

E’ stato organizzato per la serata di venerdì 15 marzo 2013 presso il Teatro dei Vigilanti di Portoferraio un dibattito pubblico, sotto forma di talk show teatrale, con tanto di momenti di intrattenimento e con la presenza di illustri testimonial del mondo del giornalismo e della politica nazionale.

Saranno infatti presenti, fra gli altri, il direttore della Nazione Gabriele Canè e l’ex sindaco di Rio Marina Francesco Bosi, e con loro altri illustri rappresentanti di entrambe le correnti di pensiero, quella a favore del “sì” e quella contraria al Comune Unico. La serata, che sarà intitolata “Comune Unico, parliamone” avrà inizio alle ore 21 e sarà aperta agli interventi del pubblico.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.3.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 1 ora, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it