NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DELL’ 11 MARZO 2013

PIOMBINO DIVENTA LA CITTA’ DEI RIFIUTI: GELICHI COMMENTA IL CASO CONCORDIA

 Pubblichiamo il commento di Riccardo Gelichi su quello che ormai si può definire il  “caso Concordia”.

«Bisogna ammettere che a Piombino con i rifiuti facciamo le cose in grande, tre discariche, l’ultima ormai esaurita in fase di raddoppio, con accoglienza di speciali, la Tap che ha assorbito 12 milioni in quindici anni senza nessun ricavo, i fanghi mancati, ora la Concordia.

L’assurdità del progetto Concordia e l’illusione che porti beneficio a questa città, riesce a distogliere lo sguardo dai veri problemi, che stranamente nessuno vede a Piombino; la Lucchini fallita, la Magona in via d’esaurimento, il tessuto sociale in completa decadenza, nessuno dei progetti messi in campo si sono realizzati, solo parole. Chissà perché ci sono quindici milioni stanziati per le bonifiche “Città Futura e Poggio ai Venti”, affidati direttamente ad Asiu a giugno del 2012 e non si è visto ancora un granello di terra mosso.

Giustamente oggi la priorità è il lavoro, Allora il Comune insieme alla Regione liberi la Foce del Cornia per aprire alla cantieristica, un atto semplice e privo di investimenti pubblici. Di certo oggi abbiamo soltanto il prolungamento dell’incarico “emergenza Concordia” alla Protezione Civile, sarebbe molto grave se nelle casse della Protezione Civile avanzassero 160 milioni d’euro, quando mezza Italia si lamenta d’avere ancora il fango nelle case, e se com’è logico questi soldi non ci sono, chi lo andrà a dire domani ai grossetani che le risorse per mettere in sicurezza le loro case, sono tutte sui fondali del porto di Piombino?

Tre deputati del PD renziano si sono svegliati e hanno capito il metodo propagandistico dell’operazione e chiedono l’intervento della Presidenza della Repubblica; le logiche di interesse politico, ormai emblematiche di Piombino, fatte di vuota retorica, stigmatizzano chiaramente il fatto che questa politica non ha capito nulla di quello che gli è successo intorno».

Riccardo Gelichi

Portavoce di AscoltaPiombino

____________________________

 STASERA AL PERTICALE UN INCONTRO SUL DIRITTO AL LAVORO

Il gruppo www.laicitaediritti.org, in collaborazione con l’associazione Movimento in Maremma, organizza per lunedì 11 marzo alle ore 21, presso la Sala del Quartiere Perticale, una iniziativa dal titolo: Diritto al lavoro, alla sicurezza sul lavoro, alla salute.

Si comincerà con la presentazione del libro “AMIANTO” di Alberto Prunetti, alla presenza dell’autore. Il libro narra la vita del padre Renato come saldatore trasfertista in tante importanti aziende in giro per l’Italia, la sua prematura scomparsa causata da tumore polmonare e la battaglia per il riconoscimento dei danni da esposizione, terminata post mortem. In uno spaccato della vita operaia dei decenni passati.

Si passerà quindi ad analizzare la situazione attuale. Il caso Thyssenkrupp, la sentenza di secondo grado che ha di fatto annullato il deterrente del dolo eventuale, in caso di infortunio o malattia professionale, nei confronti dei datori di lavoro, stabilito dal primo grado giudiziario. Ne approfondiremo gli aspetti con Antonio BOCCUZZI, adesso parlamentare PD, in passato in forza alla Thyssen e testimone del tragico rogo nel quale persero la vita sette suoi colleghi. Emiliano COSTAGLI, avvocato, ci spiegherà brevemente le novità introdotte dalla sentenza.

Saranno presenti Gianni ANSELMI, Sindaco di Piombino, Mirko LAMI, responsabile siderurgia europea per la Fiom e Valeria TOFFOLUTTI, Presidente Associazione Toffolutti, contro le morti sul lavoro.

Coordinamento ed introduzione a cura di Movimento in Maremma e www.laicitaediritti.org

________________________

ELBA: IL COMITATO PRESENTA I VANTAGGI DEL COMUNE UNICO

Riceviamo e pubblichiamo dal Comitato che sostiene la creazione di un Comune Unico all’Isola d’Elba, in vista del Referendum che si terrà IL 21 E IL 22 aprile.

«Scopriamo oggi con sorpresa che tra i contrari alla fusione degli 8 comuni c’è addirittura un Sindaco , come tale rappresentante delle istituzioni, che definisce “fantasiosi e propagandistici” quei contributi finanziari straordinari che in rispetto alle leggi vigenti verranno erogati al Comune dell’Isola d’Elba. Oltretutto è il primo cittadino di un comune seduto su una montagna di pregressi debiti che hanno già portato all’aumento delle imposte locali . Ci sentiamo comunque chiamati in causa per rendere edotti gli elbani sugli aspetti finanziari di questo vero “progetto rivoluzionario per l’Elba”, e vogliamo farlo con quella serietà e tranquillità a cui teniamo molto e senza dare del “disinformato” ad alcuno.

Quali sarebbero oggi i vantaggi finanziari che deriverebbero dall’assenso verso la fusione degli otto comuni in uno solo?  Secondo i disposti combinati della Legge 135/2012, del DM 10/10/2012 e la LR 68/2011 la fusione degli 8 comuni elbani darà diritto al nuovo comune unitario a ricevere contributi straordinari – intendendosi come tali quelli “oltre” agli ordinari trasferimenti erariali di circa 3,9  milioni di euro all’anno che continueranno ad essere erogati in ogni caso  – per un importo di circa 21 milioni di euro distribuiti su 10 anni, di cui 5 milioni di euro dalla Regione in 5 anni e ca. 15,7 milioni di euro dalla Stato in 10 anni.

L’istituzione del Comune Unico comporterà perciò un aumento del 50% dei trasferimenti finanziari verso l’Elba per i successivi 10 anni, prendendo a riferimento l’anno 2012.

A queste somme dobbiamo aggiungere il risparmio che si realizzerà sulle voci delle spese “politiche” e “dirigenziali e di struttura” che sono stimate a 1,0 M€ all’anno.

Il buon fine del progetto Comune Unico, che sarà possibile solo grazie al sostegno convinto degli elettori elbani, convoglierà perciò sulla nostra isola risorse finanziarie aggiuntive per 31 milioni di euro nei prossimi 10 anni. Esse potranno essere utilizzate a vantaggio di tutti i cittadini elbani nei modi che saranno decisi dalla nuova amministrazione, ad esempio per intervenire sulle aliquote di tassazione attualmente diverse per ogni comune.

Non si parla di cifre di poco conto, bensì di sostegni finanziari sicuramente interessanti in tempi di crisi economica. Possono costituire un efficiente supporto al rilancio dell’Elba, amplificando gli effetti della ritrovata aumentata capacità decisionale per iniziare a chiudere gli eterni irrisolti problemi comprensoriali.

Ma attenzione: questi incentivi sono erogabili solo oggi in caso di fusione volontaria a seguito di esito referendario. Essi andrebbero completamente persi nel caso l’accorpamento fosse imposto nel futuro con una possibile legge nazionale che limiti l’esistenza dei comuni a vincoli numerici degli abitanti. In tempi economicamente difficili come quelli che stiamo sperimentando i prossimi governi potrebbero adire anche questa via per aumentare l’efficienza ed abbattere i costi.

E’ più saggio prevenire volontariamente oggi il futuro acquisendone un grosso vantaggio economico che non subirlo forzosamente domani a vantaggi azzerati».

___________________________

 DOMANI MATTINA CAMPIGLIA MARITTIMA SARA’ SUI RAI3

Dommani, martedì 12 marzo alle ore 10.00 andrà in onda su Rai 3 la ripresa del concerto “Lirica che passione” tenuto al teatro Concordi di Campiglia M.ma il 31.12.12 .

Sarà messa in onda la prima parte con la premiazione di Laura Brioli (mezzo soprano), Laura Pasqualetti (maestro pianista accompagnatore), e le aziende Indal 2000 e Pasticceria cioccolateria Conca d’Oro. Nella seconda parte che verrà trasmessa successivamente i premiati saranno Alessandra Meozzi (soprano), Giorgio Casciarri (tenore) e le aziende Hotel Terme e Ristorante Otello.

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.3.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 0 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it