CLASSICA E JAZZ: LA MUSICA DI STEFANO BOLLANI SUL PALCO DEL METROPOLITAN

stefano-bollaniGiovedì 7 febbraio alle 21 sul palco del Metropolitan Stefano Bollani in concerto con l’Orchestra della Toscana diretta da Marco Angius. Torna quindi con l’Ort Stefano Bollani, il musicista amato dal pubblico della classica e del jazz, che, già a fine anni ’90, ha collaborato con l’Orchestra della Toscana prima che il suo talento emergesse in tutta la sua versatilità.

Oggi è applaudito interprete solista con orchestre rinomate come la Gewandhaus di Lipsia, la Royal Liverpool Philharmonic, Santa Cecilia di Roma, la Filarmonica del Regio di Torino e la Verdi di Milano. A Lipsia con Riccardo Chailly ha inciso Rapsodia in blu e Concerto in fa di Gershwin per la Decca.

Personalità poliedrica affronta con naturalezza artistica le diverse espressioni d’arte. Oggi è considerato tra i 5 più grandi musicisti jazz, accanto a mostri sacri come Ornette Coleman e Sonny Rollins (rivista “Allaboutjazz” di New York); il miglior musicista europeo dell’anno (2007) e a lui è stato consegnato nel 2011 il Los Angeles Excellence Award per la cultura italiana nel mondo.

Collabora con grandissimi musicisti (Richard Galliano, Phil Woods, Lee Konitz, Miroslav Vitous, Han Bennink, Aldo Romano, Michel Portal, Gato Barbieri, Pat Metheny, Chick Corea, Bobby McFerrin, Franco D’Andrea, Martial Solal, Uri Caine, John Abercrombie, Kenny Wheeler, Greg Osby) sui palchi più prestigiosi (da Umbria Jazz al festival di Montreal, dalla Town Hall di New York alla Fenice di Venezia, fino alla Scala di Milano).

È uscito recentemente il suo secondo libro ‘Parliamo di musica’ edito da Mondadori.

L’ORT per questo inusuale appuntamento che coniuga classica e jazz, sarà diretta da Marco Angius, affermato direttore, già assistente di Antonio Pappano, interprete di pagine musicali firmate dai più rappresentativi compositori d’oggi: Salvatore Sciarrino, Ivan Fedele, Luca Mosca. È direttore musicale principale dell’Ensemble dell’Accademia del Teatro alla Scala di Milano e il suo nome appare nei cartelloni dei festival più importanti e alla guida di prestigiose orchestre.

La serata apre con Stefano Bollani solo al pianoforte, protagonista di Improvvisazioni, subito dopo si farà interprete dello struggente e malinconico Concerto in sol di Ravel. Nella seconda parte sempre Ravel con Ma mére l’oye e la suite L’Uccello di Fuoco, versione del 1945 di Stravinskij.

_________________________________________

La Stagione concertistica 2012/2013 è organizzata dal Comune di Piombino Assessorato alla Cultura in collaborazione con l’Orchestra della Toscana e con il contributo di Enel.

Vendita biglietti: il giorno stesso dello spettacolo a partire dalle ore 16,00 presso la biglietteria del teatro. Prevendita: fino al giorno precedente lo spettacolo sarà possibile acquistare i biglietti presso le rivendite autorizzate Box Office

Le rivendite autorizzate Box Office sono: Casa Musicale Longinotti Piombino (0565/222775), Picasso Viaggi Venturina (0565/850600), Atlanus Viaggi (0566/55369) e Coop Follonica (0566/264341), Museo Arte Sacra Massa M.ma (0566/901954), Coop Cecina (0586/686311), New Star Donoratico (0565/775168), Coop Rosignano (0586/794310).
INFO Ufficio Cultura, tel. 0565.63296 Teatro Metropolitan, tel. 0565.30385.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.2.2013. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 12 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it