PIOMBINO: 398, PRONTO IL PROGETTO DEFINITIVO REALIZZATO DA SAT

ss398_venturinaE’ pronto il progetto definitivo per la realizzazione dell’intero prolungamento della 398, da Montegemoli fino a Poggio Batteria, attualmente depositato al ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Riportiamo il comunicato stampa integrale del Comune di Piombino, ricordando ai nostri lettori che l’approvazione definitiva dell’opera è slittata a data da destinarsi e con essa anche la realizzazione della strada, di cui oggi almeno abbiamo il progetto.
________________________

L’ultima delibera del Cipe del 3 agosto, infatti, icorda l’amministrazione comunale – pubblicata nella Gazzetta Ufficiale del 27 dicembre scorso, prescriveva a Sat la realizzazione del progetto definitivo del prolungamento di tutto il tratto fino al porto entro il 31 ottobre 2012. E questo è avvenuto, con l’obbligo  poi di fare subito dopo un ulteriore passaggio al Cipe per l’approvazione e il finanziamento dell’infrastruttura.

“Siamo stati noi a concordare con il Cipe questo iter – ha spiegato il sindaco – perché volevamo essere sicuri di avere in mano la progettazione dell’intero tratto fino al porto e non soltanto del lotto 7, da Montegemoli a Gagno. Per non correre questo rischio, abbiamo preferito avere la progettazione definitiva di tutta la strada, definendone i tempi in maniera chiara e prevedendo poi un secondo ritorno al Cipe per l’approvazione di tutto il progetto. Purtroppo con la crisi istituzionale il Cipe non potrà essere riunito a breve, ma bisognerà aspettare l’insediamento del nuovo governo.

In ogni caso – ha spiegato il sindaco – nella delibera si dice chiaramente che finchè il Cipe non approverà il progetto definitivo dei lotti non ancora ratificati, tra i quali anche il nostro, non saranno avviati i lavori della Tirrenica.

Con l’insediamento del nuovo governo si poi porrà anche una questione politica.

“Il nuovo governo dovrà scegliere se rimanere collegato all’autostrada oppure se ci darà la possibilità, prendendo atto della grave situazione economica del territorio, di estrapolarla prevedendo un percorso alternativo che ne velocizzi la  realizzazione. Intanto però l’elaborazione del progetto da parte di Sat rappresenta un risultato molto importante, che ci consente di giocare un ruolo con i prossimi interlocutori istituzionali per definire le modalità di attuazione dell’opera completa.”

Il tracciato stradale nel progetto:

Il tracciato stradale, che si snoda per oltre 5 km, ha inizio in corrispondenza del punto finale della SS 398 a Montegemoli. Qui sarà realizzata una rotatoria e un cavalcavia che dovrebbe collegare la 398 sopra la strada Geodetica, senza soluzione di continuità per chi arriva quindi da Venturina. Il tracciato proseguirà poi parallelamente al fosso Cornia mantenendosi affiancato alla sua sponda destra, e attraverso il fosso Montegemoli. Attraverso un viadotto verrà scavalcata la linea ferroviaria di collegamento Lucchini-FS e il fosso Cornia vecchia, proseguendo alla sinistra dello stesso e mantenendosi per poco più di un km nella zona tra la ferrovia e il fosso.

Un altro svincolo importante è previsto nella zona ex Irfid, vicino alle “Terre Rosse”, punto centrale del tracciato, che garantisce il collegamento alla futura zona cantieristica, alla struttura di diporto su via delle Terre Rosse, e poi su viale Unità d’Italia. Il collegamento sarà reso possibile da un’altra rotatoria posta a destra del fosso Cornia vecchia che permetterà lo smistamento dei flussi.

Il secondo tratto del percorso, che proseguirà a due corsie, è caratterizzato invece dal passaggio all’interno della zona industriale di proprietà Lucchini e dalla presenza della ferrovia Campiglia-Piombino. Il tracciato attraverserà la viabilità stradale e la linea ferroviaria, entrambe di proprietà Lucchini, con un viadotto.

Proseguendo verso il porto il tracciato attraverserà la linea ferroviaria che, nel tratto fino alla stazione di Portovecchio, verrà riconfigurata con un viadotto. A Portovecchio sono previste inoltre due rampe per il collegamento con il porto commerciale di Piombino, in uscita e in entrata. A questo punto il tracciato principale si alza per passare al di sopra del cavalcaferrovia previsto e proseguire verso il porto con solo due delle quattro corsie originali. La strada si divide poi in due rampe che permettono il collegamento, con un sistema di collegamento ad anello, alla zona di imbarco del porto commerciale e al futuro porto turistico di Poggio Batteria.

I costi di realizzazione sono di 50 milioni per il primo tratto, 64 milioni il secondo tratto dal Gagno fino a Porto Vecchio e altri 30 milioni per il tratto più costoso in sopraelevata da Porto Vecchio fino a Poggio Batteria.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.1.2013. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “PIOMBINO: 398, PRONTO IL PROGETTO DEFINITIVO REALIZZATO DA SAT”

  1. Luca

    Boia de,
    perfino Gianni ammette che la SS398 non sarà più fatta, quanto meno per almeno atlri due anni…
    Come faranno adesso i “Gianni Boys” a dichiarare che lui è infallibile?

    Qualcuno mi potrebbe fare l’elenco di qualche successo che rientra nelle opere straordinarie, o come le classifica lui “svolte epocali”?

    Vi prego non indicate l’orto dei frati, un progetto del Guerrieri che Gianni ha impiegato 8 anni a concludere, oppure la “bellissima” rotonda “Barbapapa” come viene chiamata da tutti, oppure i numerosi marciapiedi che, riconosco utili, ma non da “svolta epocale”.

    Aspetto con ansia suggerimenti…

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    63 mesi, 1 giorno, 10 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it