CAPODANNO: NON SOLO FESTE, SI PENSA ANCHE AI LAVORATORI

lucchini_2011Il 31 dicembre si terrà la manifestazione “Un tandem per i diritti e il  lavoro” promossa da La Sinistra per Castagneto. Tappa a San Vincenzo alle ore 18,30 presso il palazzo comunale. Protagonisti anche i lavoratori di Lucchini e Magona.

Ecco come La sinistra per Castagneto spiega il senso della manifestazione.

«Per il mondo del lavoro il 2012 si sta chiudendo in modo drammatico e il 2013  si annuncia in modo ancora più preoccupante. Nella nostra provincia le cose non vanno certamente meglio: dalla “componentistica” di Livorno, alla Solvay di Rosignano, al settore del turismo, del commercio e dell’artigianato, lungo la costa livornese è tutto un pullulare di aziende e di attività in crisi. Senza dimenticare i casi più eclatanti, la Lucchini e la Magona di Piombino, ad un passo dalla chiusura.

Questa “strage” di lavoro – proseguono – si affianca alla cancellazione dei diritti fondamentali: la manomissione dell’art.18, la fine del contratto nazionale, le assunzioni con salari più bassi  dei parametri nazionali, il mancato pagamento dei primi giorni di malattia ecc. Non solo, oggi è diventato normale escludere dai luoghi di lavoro i sindacati che non firmano accordi capestro e licenziare i loro iscritti. Come è passata sotto tono la ”riforma Fornero” che condanna i lavoratori ad andare in pensione quasi a 70 anni, abolendo di fatto il diritto previdenziale. Per tutto questo anche nel nostro territorio si registra uno stato di sofferenza e di disperazione unico, dal dopoguerra ad oggi.

Non possiamo perciò, vivere l’arrivo del nuovo anno in modo normale, tra feste e cenoni ma come un momento di lotta e speranza. Ecco perché, come Sinistra per Castagneto, la notte del 31 dicembre organizzeremo “il tandem per il lavoro con i diritti”. In pratica, percorreremo, durante l’ultimo giorno e l’ultima notte dell’anno, tutta la costa (da Livorno a Piombino) in tandem, con un messaggio da lasciare a tutte le istituzioni locali.

Il messaggio sarà contenuto in una busta con all’interno un paio di guanti da lavoro, per chiedere un impegno concreto sull’occupazione, ed una copia della Costituzione Italiana, per dire che è inaccettabile un lavoro senza diritti. Le buste  saranno consegnate a Livorno, in prefettura per sollecitare il governo centrale, ed ai rappresentanti dei comuni costieri, con una breve sosta a Rosignano, Cecina, Bibbona, Castagneto, S.Vincenzo e Piombino.

Il viaggio del tandem, nella notte del 31 dicembre, si concluderà  alle portinerie della Lucchini e della Magona di Piombino con la consegna delle ultime buste, contenenti il “kit per il lavoro con diritti”. A pedalare sul tandem (scelto per dire che solo uniti si può vincere) vi saranno, da Livorno a Donoratico, due giovani lavoratori precari della ricerca, Chiara Pistocchi e Federico Cantini. A Donoratico saliranno sul tandem Paolo Francini e Maurizio Rossi, rispettivamente operai della Lucchini e della Magona di Piombino.

Noi siamo convinti – concludono – che solamente la lotta e l’impegno delle istituzioni e dei cittadini può ridare lavoro e dignità al nostro territorio. Forse anche un tandem, che l’ultima notte dell’anno percorre la costa, può sollecitare ciascuno di noi a perseguire questi obiettivi per tutto il 2013».

La Sinistra per Castagneto

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.12.2012. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 23 ore, 8 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it