NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 DICEMBRE 2012

ANCHE LE LISTE CIVICHE COMMENTANO L’IPOTETICO CAMBIO DI PROVINCIA

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Le riforme istituzionali sono urgenti perché non è più sostenibile un’organizzazione della pubblica amministrazione che costa molto ai cittadini, ma restituisce poco in termini di quantità, qualità e efficienza dei servizi. E’ una sfida che, fino ad oggi, gli schieramenti politici non hanno assunto, frenati da due ostacoli: la mancanza di un progetto organico di riforma e la resistenza di posizioni di potere, politico e burocratico, che si antepongono agli interessi del paese.

Anche il recente tentativo governativo di diminuire il numero delle Province si è concluso con un nulla di fatto, lasciando dietro solo confusione. La Regione Toscana non ha dato prova di chiarezza strategica tant’è che non è riuscita ad assumere una posizione univoca sulle nuove province. Gli amministratori  della Val di Cornia, anziché interrogarsi sull’utilità delle Province, hanno  dato vita a una babele di opinioni, molto confuse, sulla gravitazione della nostra zona verso Livorno o verso Grosseto.  Lo hanno fatto con i limiti che da tempo li caratterizzano: non riescono più a promuovere un confronto ordinato, procedono in ordine sparso e non  coinvolgono i consigli comunali ai quali spetta assumere le decisioni. Si finisce così per suscitare attese o resistenze tra i cittadini che naufragano nel nulla e nell’immobilismo, aumentando la sfiducia nella politica.

La realtà, evidentissima,  è che la Val di Cornia non esiste più come ambito istituzionale. Dopo lo scioglimento del Circondario nel 2010, nonostante lo avessero solennemente promesso in campagna elettorale, le maggioranze non hanno voluto dar vita all’Unione dei Comuni che avrebbe potuto garantire il proseguimento e lo sviluppo delle funzioni associate per rendere più efficienti e meno costose le nostre amministrazioni.

Nulla di nulla è stato fatto. Sono stati gettati al vento decenni di esperienze amministrative sovracomunali e sono stati persi contributi economici.  Questo devono sapere i nostri cittadini. In ordine sparso e senza mete condivise la Val di Corna non va da nessuna parte:  marcia solo verso la confusione, il municipalismo e il declino, sia che si guardi a nord o a sud.  E’ quello che sta accadendo da tempo. Il resto è propaganda e sviamento dai fallimenti reali in cui sono incorsi le amministrazioni in carica».

Comune dei Cittadini, Uniti per Suvereto, Forum San Vincenzo

____________________

DOMANI I FUNERALI DI DON ANGELO

Il funerale di don Angelo Pizzamiglio, il parrocco di San Vincenzo deceduto improvvisamente mercoledì scorso, si terrà domani 17 dicembre alle ore 10.30. La Santa Messa verrà officiata dal Vescovo Mons. Carlo Ciattini.

Dopo che è stata eseguita una necessaria autopsia, vista la morte improvvisa di Don Angelo, è stato dato il nulla osta per celebrale il funerale e trasportare la salma a Malerbio, paese nel bresciano da cui Pizzamiglio si era traferito oltre 30 anni fà e dove risiede ancora la sua famiglia.

Già dalle 21 di stasera nella saletta Don Bosco si svolgerà una veglia di preghiara per chi vorrà salutare Don Angelo.

_________________________

DALLA REGIONE ARRIVANO GLI ASSEGNI DI STUDIO PER GLI INFERMIERI

Anche per l’anno accademico 2011-2012 la Regione prosegue con l’erogazione degli assegni di studio agli studenti dei corsi di laurea in infermieristica delle tre sedi di Firenze, Pisa e Siena, per complessivi 3.700.000 euro.

Dall’anno accademico 2000/2001 la Toscana prevede incentivi economici sotto forma di assegni di studio, per promuovere l’iscrizione ai corsi di laurea in infermieristica, per sopperire alla carenza di personale infermieristico rispetto al fabbisogno registrato sia nella sanità pubblica che in quella privata. L’erogazione prosegue anche per l’anno accademico 2011/2012.

Questi i criteri di attribuzione: essere iscritti in corso, senza essere stati iscritti fuori corso o ripetenti per più di una volta; o essere iscritti fuori corso o ripetenti per la prima volta (limitatamente alle iscrizioni ai corsi di laurea in infermieristica); se iscritti al primo e secondo anno:  aver superato entro il 30 aprile 2013 tutti gli esami previsti per gli anni precedenti e per l’anno accademico  2011/2012, riportando per l’anno accademico 2011/2012 una media non inferiore a 22/30; aver superato coN esito positivo la valutazione del tirocinio; aver discusso la tesi di laurea, o aver superato la prova finale del corso di laurea, entro la sessione autunnale o primaverile.

L’assegno di studio viene corrisposto in un’unica soluzione alla fine di ciascun anno di corso. Nell’anno accademico 2010/2011 sono stati erogati 1.724 assegni di studio, per una spesa totale di 3.685.980 euro.

__________________________

LA CROSSROAD MUSIC LAB IN CONCERTO CON DIEGO CARAVANO

Gli allievi della scuola di musica “Crossroad Music Lab” stasera dalle ore 21 si esibiranno in un concerto natalizio che avrà come ospite d’eccezione Diego Caravano, uno dei componenti dei Neri per Caso. Il concerto si svolgerà all’interno della sede della scuola, a Piombino in via Leonardo da Vinci 7.

Si esibiranno i “Caravan of Love”, coro a cappella formatosi lo scorso anno proprio grazie alla partecipazione di Caravano alle lezioni di canto della Crossroad. Ad accompagnare al piano gli allievi della scuola il loro insegnante Nico Pistolesi. Lo spettacolo è ad ingresso gratuito.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 16.12.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 16 DICEMBRE 2012”

  1. Astuto Cacciatore

    “le maggioranze non hanno voluto dar vita all’Unione dei Comuni che avrebbe potuto garantire il proseguimento e lo sviluppo delle funzioni associate per rendere più efficienti e meno costose le nostre amministrazioni.” Queste “maggioranze” hanno ben altro a cui pensare evidentemente. Ricordiamoci, per esempio, dell’impegno che hanno dovuto sostenere a San Vincenzo per sostenere il cartello “Berrighi & C.” nell’affaire Rimigliano. Dopo manca la voglia e il tempo di curare gli interessi della comunità.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 15 ore, 11 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it