LA “LEOPOLDINA PIOMBINESE” IL COMITATO “PRO RENZI” A PALAZZO APPIANI

Piombino (LI) – Sabato 10 novembre a dalle 15 e 30 alle 19 a Palazzo Appiani va in scena la Leopoldina piombinese. Idee proposte e speranze dei sostenitori di Renzi in Val di Cornia.

Non sarà la solita iniziativa politica quella alla quale si troverà di fronte chi deciderà di andare a Piombino sabato 10 novembre dalle 15 e 30 in poi nella sala di Palazzo Appiani in piazza Bovio, per la Leopoldina piombinese, l’iniziativa organizzata dal Comitato Renzi Piombino-Val di Cornia per lanciare gli ultimi 15 giorni di campagna per le primarie a favore di Matteo Renzi. “CAMBIAMO L’ITALIA, ADESSO! Idee, proposte, speranze per l’Italia che vogliamo” il titolo del pomeriggio dedicato all’approfondimento delle idee di Renzi e dei suoi sostenitori. La giornata si dividerà in due parti.

La prima parte sarà dedicata al percorso del Comitato locale che riproporrà le principali tappe della campagna delle primarie, dall’arrivo di Renzi a Piombino il 17 settembre per finire con la presentazione dei risultati delle interviste raccolte nelle giornate in piazza e in particolare al Gazebo delle Idee a Piombino.

Nella seconda parte, invece, i renziani della Val di Cornia vestiranno i panni del Presidente del Consiglio per 5 minuti, affrontando ciascuno un tema diverso  e dicendo quale è la cosa più importante che farebbero se fossero loro al governo. Si spazierà dall’agricoltura, al lavoro e alla sicurezza sui luoghi di lavoro, dalla cultura, alla scuola e ai diritti civili, tutto accompagnato e intervallato da immagini e video che renderanno comprensibili e diretti i messaggi politici della giornata. Spazio anche agli altri comitati della Provincia che porteranno il loro saluto alla platea e il loro punto di vista. All’iniziativa parteciperà anche Mauro Grassi, uno degli esponenti di maggiore spicco del movimento di Renzi in Toscana, attuale assessore all’urbanistica del Comune di Livorno, che parlerà di industria. La conclusione prevista per le 19 sarà affidata alla coordinatrice locale del Comitato Renzi, Martina Pietrelli.

“A chi verrà ad ascoltarci, proporremo qualcosa di assolutamente nuovo e speriamo interessante, sul modello della Leopolda che dal 2010 Matteo Renzi organizza a Firenze” dice la coordinatrice del Comitato locale Martina Pietrelli. “Proveremo a dire noi quale idea di Italia abbiamo in testa e per quale motivo abbiamo scelto di sostenere Matteo Renzi alle primarie del Centrosinistra. L’invito è rivolto a tutti quelli che non si rassegnano a vedere il posto dove vivono, il paese dove vivono, in un lento e inesorabile declino, ma hanno voglia di voltare pagina e di cambiare il loro futuro.”

All’interno degli spazi di Palazzo Appiani sarà allestito anche un punto di accoglienza e di informazione sulle primarie, le modalità di voto e di registrazione nella nostra zona, e sarà a disposizione materiale informativo relativo al programma di Matteo Renzi e un piccolo shop con i gadget del candidato.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.11.2012. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

4 Commenti per “LA “LEOPOLDINA PIOMBINESE” IL COMITATO “PRO RENZI” A PALAZZO APPIANI”

  1. Martina Pietrelli

    Grazie dello spazio! Ti aspettiamo in veste giornalistica, spero verrai. Buona giornata.

  2. angelo

    L’idea che mi sono fatto dopo aver ascoltato Renzi e i renziani , Bersani e i bersaniani è che due partiti convivono nello stesso luogo politico : il PD.
    Parlano linguaggi diversi, hanno visioni diverse, soluzioni diverse, relazioni diverse, idee diverse e programmi diversi.
    Si dice che una volta finite le primarie torneranno a sostenersi vicendevolmente.
    Che vinca l’uno o che vinca l’altro.
    E’ anche per queste ragioni che la politica in Italia fa schifo a tutti.
    Si replicherà che negli USA la Clinton una volta perse le primarie ha collaborato con Obama.
    Vi sembra la stessa cosa.
    Qui le primarie sono anche con Vendola e altri due comprimari.
    Vendola statalista ortodosso e fautore del controllo e della spesa pubblica.
    Renzi, liberale innovatore e amico dei banchieri però contro Monti perchè espressione del mondo della finanza.
    Bersani democristiano a cui va bene tutto pur di governare. Non ha una posizione salda su nessun problema vero tranne gli esodati. Per il resto un silenzio molto parlato.
    Renzi ha accusato Bersani di aver cambiato le regole al fine di vincere.
    Bersani dice che queste regole cambiate le ha votate anche Renzi.
    Ma siamo al manicomio ?
    Sono questi i candidati a governare un’Italia ridotta nello stato che vediamo ?
    L’è tutto da rifare, diceva un grande del ciclismo.
    E’ proprio così.

  3. zeno

    signor angelo con tutto il rispetto mi permetta una domanda: ” ma lei raccoglierà le firme per la lista di Emilio Fede?”

  4. davide

    “Un uomo solo al comando” questa è l’idea ,giusto Angelo? Non si capisce che all’interno di un partito ci possano essere idee diverse su cui confrontasi.
    Oggi questo sembra diventato un limite della politica quando invece il confronto è sempre stato il succo della politica stessa…mamma mia quanti danni ha fatto Silvio

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 16 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it