RIO NELL’ELBA: DON LEONARDO COMMENTA LA “SUA” MESSA SU RAI UNO

Don LEonardo e il paese di Rio nell’Elba

Dopo molti anni la Santa Messa domenicale trasmessa  da Rai Uno torna nei nostri territori. Domenica 2 settembre alle ore 11.00 ci sarà la diretta in mondovisione della Santa Messa dalla Chiesa dei SS. Giacomo e Quirico di Rio nell’Elba, concelebrata dal parroco Don Leonardo Biancalani e dal sacerdote Don Alessandro Biancalani. Ad apertura della Messa, come avviene ogni domenica, su Rai 1 manderà in onda un servizio di circa quattro minuti dedicati al paese di Rio nell’Elba. Le persone che il 2 settembre desiderano partecipare alla Santa Messa, per ragioni televisive, devono essere presenti entro e non oltre le ore 10.30 in Chiesa. Per tutti gli altri l’appuntamento è invece su Rai Uno alle 11.00.

Abbiamo intervistato don Leonardo per capire come ha raggiunto questo importante obbiettivo per la sua parrocchia e cosa si aspetta da questa importante iniziativa.

Come nasce questa iniziativa di domenica 2 settembre?
È un’iniziativa semplice che nasce da una richiesta fatta appena qualche mese fa, che ha subito trovato un riscontro immediato e inaspettato, generalmente per avere una diretta di Rai Uno ci vogliono mi dicono in media almeno quattro anni. Ho raccolto questa chiamata come un dono importante per la comunità parrocchiale e sociale di Rio nell’Elba.

Come vive la comunità parrocchiale questa attesa particolare?
Con la semplicità di fare un servizio liturgico come tutte le domeniche, con quella sobrietà e attenzione alla liturgia che caratterizza l’eucarestia settimanale, con una particolare sensibilità, perché grazie al mezzo di comunicazione televisivo ci sentiremo ancora più emotivamente partecipi, a quanti della nostra comunità vivono negli Stati Uniti e in Australia.

Come la comunità sociale riese ha accolto questa notizia?
Con particolare interesse e attenzione, ricordo che la giunta comunale è particolarmente schierata a sinistra, però subito si è fatta attenta a questo evento, con una immediata disponibilità a mettere a disposizione sia i parcheggi per i mezzi televisivi che saranno impegnati, sia per filmare nei musei comunali le bellezze e le ricchezze di questo paese, dato che prima della celebrazione normalmente la Rai parla circa quattro minuti della località dove trasmette.

Quali iniziative particolari collegata a questa?
Non ci saranno iniziative particolari, viviamo un momento di crisi, dove dobbiamo continuamente richiamare a uno stile sobrio ed essenziale. Quindi non ci saranno rinfreschi, né feste particolari. L’unica cosa che mi sembrava opportuna sacerdotalmente parlando, è l’invito che ho esteso a mio fratello sacerdotale don Alessandro, che concelebrerà con me l’eucarestia.

Come tesorizzare un’esperienza così importante?
I frutti non si raccolgono mai nel presente,  ma sempre quando me uno se li aspetta. Credo che un’esperienza così mediaticamente significativa possa aiutare in modo più importante a far riscoprire alla comunità credente l’imprescindibilità dell’eucarestia settimanale, e a coloro che stanno sulla soglia della chiesa a interrogarsi in un mondo, che senza Cristo rimane senza uscite.

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.8.2012. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 22 ore, 37 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it