NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 29 LUGLIO 2012

FOLLONICA: POLIFONICA POETICA CON LA LUNANERA

Note, letteratura e solidarietà. Domenica 29 luglio alle 21.30 al giardino dell’ex Casello idraulico in via Roma  a Follonica arriva “Polifonica poetica”, un evento organizzato dall’associazione culturale “LunaNera” con il patrocinio del Comune  e in collaborazione con il Forum del volontariato e la scuola comunale di musica “Bonarelli”.

Si tratta di un’iniziativa benefica all’insegna dell’arte che vedrà la vendita dell’antologia “Coro” (che sarà presentata durante l’evento) per raccogliere fondi da destinare all’ospedale Meyer, a favore del progetto Gaia. Si esibiranno i ragazzi delle African Mood Percussion di Rino Bruciaferri, il coro Free Voices e alcune cantanti liriche di Antonella Benucci, Delia Betti e Caterina Toni e allievi di Lorenza Baudo, Romina Comparini, Andrea Santoni e Sara Santonastaso.

____________________________

GROSSETO: DUE DONNE SUL PALCO DI MUSIC & WINE

Un concerto in rosa per Music & Wine. Dopo lo spostamento, dovuto al maltempo, della prima serata alla Camera di commercio torna al Cassero Senese di via Saffi domenica 29 luglio alle 21,15 il secondo evento del Festival internazionale di Musica da Camera, rassegna che coniuga in ogni concerto l’altissimo livello esecutivo dei musicisti e all’altrettanto elevato livello dei vini del Consorzio tutela del Morellino di Scansano, che vengono proposti e fatti degustare nell’intervallo di ogni spettacolo.

L’iniziativa, organizzata dall’associazione Amici del Quartetto in collaborazione e con il patrocinio del Comune di Grosseto, Provincia e Camera di Commercio, vedrà esibirsi sul palco del Cassero le magiche arpe di Rosanna Bagnis e Alessia Musso in un delicato programma che spazierà dalle danze rinascimentali di Praetorius fino al Mosè di Rossini, attraverso i duetti ottocenteschi di Krumpholtz e Cardon. Una sorta di racconto musicale sulle ali della melodia, tra miti, leggende, favole e musica e sviluppato sui virtuosismi che nei secoli hanno fatto dell’arpa uno strumento ricercato e assolutamente incantevole.

___________________________________

PROGETTO INANELLAMENTO RONDINI AD ORTI-BOTTAGONE: UN’ALTRA SPLENDIDA SERATA.

Mercoledì 25 luglio 2012 si è tenuta, come previsto dal Progetto, la sessione settimanale di inanellamento delle rondini al dormitorio serale del Bottagone.

Alla presenza di numerosi visitatori italiani e stranieri (svizzeri ed inglesi), il cielo del Bottagone si è riempito di circa 3.000 rondini e ciò ci ha consentito di inanellare 149 rondini (23 adulti e 126 giovani) che sono state liberate alle h.6,00 del giorno successivo, consentendo loro di riaggregarsi alle compagne in partenza dal canneto verso i siti di  alimentazione: le rondini sono in questo periodo in piena fase di ingrassamento, per poter affrontare, verso la fine di settembre, la lunga migrazione verso l’africa sub sahariana, loro sito di svernamento.

Alla ottima riuscita della serata e di tutte le fasi di inanellamento hanno contribuito attivamente 11 giovani partecipanti ad un campo estivo LIPU organizzato nel territorio della Val di Cornia.

Lo spettacolo delle rondini al dormitorio può essere ammirato ogni mercoledì sera fino al 26 settembre, a seguito della visita guidata in Oasi. Per partecipare a questo straordinario spettacolo è necessario prenotare per posta elettronica a: ortibottagone@wwf.it oppure al cell. 345-7576224.

Dettagli sulla Riserva e sugli orari e modalità delle visite guidate sul sito ufficiale del WWF Italia, www.wwf.it/oasi.

__________________________

ROSIGNANO: QUANDO LA SOLVAY, SARÀ COME TARANTO ?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«A Taranto siamo arrivati al dunque: la magistratura non ha più potuto ignorare i decenni di massacro del territorio e di vite umane provocati dall’Ilva, a chiara dimostrazione di come non dovrebbe essere gestito uno stabilimento industriale. Lo studio epidemiologico non lascia spazio a dubbi mentre gli operai scendono in piazza in difesa del loro posto di lavoro. Adesso, per quelle famiglie, si prospetta un lungo periodo di ulteriore miseria e dolore.

Impariamo da tutto ciò ed agiamo. Non aspettiamo ancora, anche qui da noi, che si arrivi all’irreparabile e cominciamo a realizzare le opere e le bonifiche necessarie all’ambientalizzazione di Solvay. Pensiamo seriamente al futuro dei “nostri” lavoratori – quelli attuali e, speriamo, quelli di domani – insieme al bene del nostro territorio, perché siamo consapevoli che la magistratura non possiede strumenti adatti a realizzare quei cambiamenti radicali, oramai sempre più necessari ed auspicabili.

In una delle più belle regioni d’Italia, anni di criminale silenzio da parte delle istituzioni e degli organi che dovevano tutelare l’ambiente e la salute dei cittadini, non potevano che portare ad un risultato del genere: da una parte gli operai che giustamente pretendono un lavoro sicuro e dall’altra le esigenze imprescindibili della società tutta, che chiede salute e un ambiente salubre. Ma queste due esigenze sono cosi contrapposte? Sì, se ragioniamo in ottica neoliberista, capitalista e neocoloniale… Non sarebbe invece opportuno ripensare i cicli produttivi e dismettere quelle produzioni altamente inquinanti che stanno in piedi solo per la volontà di qualche multinazionale?

Taranto sta proprio lì a dircelo: un’altra Ilva, non ce la possiamo permettere».

Comitato Beni Comuni della Val di Cecina

_____________________________

ESCAVAZIONE DEL MONTE SPINOSA A CAMPIGLIA: SOFFRITTI PREOCCUPATA

L’autorizzazione da parte della Regione Toscana a continuare con un nuovo piano di coltivazione per l’escavazione nelle miniere di monte Spinosa, apre un nuovo fronte che il Comune ha sempre sostenuto essere troppo impattante in un’area già molto sfruttata. Il Sindaco ha chiesto in più occasioni e sedi che la Regione e la Provincia, si facessero portatrici di confronti e impegni di prospettiva nel nostro territorio.

“Non possiamo limitarci a continuare solo a scavare – osserva il Sindaco – capisco tutte le considerazioni relative alla strategicità che rappresenta un minerale raro e alla tutela del lavoro, ma qui, se non facciamo un passo avanti verso l’innovazione e la maggior tutela ambientale, si rimane ancorati ad un modello economico che oggi più che mai è senza futuro. Mi sarei aspettata una delibera regionale che, in primo luogo, motivasse più approfonditamente la  scelte. In secondo luogo, come concordato in questi mesi, un impegno a definire un programma di lavoro serrato per i prossimi mesi che coinvolgesse tutti i settori della Regione interessati all’argomento, e infine l’impegno a investire soggetti e competenze che ci consentano di scegliere in modo serio e consapevole, il nostro futuro.

La scelta in questo caso spettava per legge alla Regione e su questo non bisogna fare confusione né di competenze, né di responsabilità.

Tuttavia, poiché Campiglia è un comune protagonista di fatto della politica regionale delle attività estrattive, dobbiamo essere considerati come tali. Per il presente e per il futuro. Dopo tanti incontri e la disponibilità espressa degli assessori e consiglieri coinvolti in questi mesi nella discussione, mi aspetto un impegno in questo senso. Nel frattempo valuteremo nelle prossime settimane, quali saranno le scelte del Comune rispetto ad un atto che va contro a ciò che noi avremmo voluto.”

___________________________

PRESENTATA LA SESTA EDIZIONE DI “CAPALBIO LIBRI 2012”

È stata presentata ieri 27 luglio a Capalbio, presso l’Hotel Valle del Buttero, la sesta edizione di Capalbio Libri 2012. Il programma completo della manifestazione è stato illustrato dal sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, e dall’ideatore e direttore di Capalbio Libri, Andrea Zagami.

Dodici serate per quattordici libri: la caratteristica piazza Magenta, cuore del borgo medievale, ospiterà a partire dal 1° agosto 2012 la kermesse letteraria che porta in piazza il piacere di leggere, ma anche il piacere di riflettere e di ragionare, in un’atmosfera piacevole e accattivante, allietata da esibizioni musicali. Dal 1° al 12 agosto, ogni sera, a partire dalle ore 19, la presentazione di un libro offrirà interessanti spunti di discussione e di dibattito agli ospiti presenti sul palco e al pubblico.

Per il sindaco di Capalbio, Luigi Bellumori, «questa edizione è il frutto di un grande lavoro che dimostra come questa formula funziona e piace al pubblico. Capalbio Libri arricchisce l’offerta culturale estiva che ha ormai acquisito una forte identità caratterizzata dalla qualità e dalla varietà delle proposte, nonché una forte territorialità grazie alla proficua sinergia che l’organizzazione ha saputo creare e mantenere con gli operatori e gli imprenditori del territorio».

«Capalbio Libri – sottolinea Andrea Zagami, ideatore e direttore di Capalbio Libri- è un laboratorio permanente che tenta di innovare nella promozione dei libri e della lettura, che valorizza il territorio in cui opera grazie ad una forte collaborazione con l’amministrazione comunale e con gli operatori  economici locali».

A Capalbio Libri 2012, si parlerà di economia e di sfide globali il 1° agosto con Myrta Merlino, autrice de “L’aria che tira” (Sperling & Kupfer), e il 2 agosto con Gianluca Comin e Donato Speroni, autori di “2030. La tempesta perfetta” (Rizzoli); di politica e di stringente attualità, sempre il 1° agosto, alle 21.30, con Matteo Renzi (“Stil Novo”, ed. Rizzoli), il 3 agosto con Paola Concia che si mette a nudo ne “La vera storia dei miei capelli bianchi” (Mondadori) e il 9 agosto con Marina Valensise e il suo “Il sole sorge a sud” (Marsilio). Il 5 agosto, ci sarà spazio anche per avventure e sogni raccontati in prima persona da Federico Grom e Guido Martinetti in “Grom. Storia di un’amicizia, qualche gelato e molti fiori” (Bompiani). E poi, ancora, la storia recente: il 4 agosto, con il procuratore nazionale antimafia Pietro Grasso e il suo “Liberi tutti” (Sperling&Kupfer), il 10 agosto con Gennaro Sangiuliano, autore di “Scacco allo Zar” (Mondadori), l’11 agosto con Giuseppe Di Piazza e “I quattro canti di Palermo” (Bompiani).  Non mancherà, ovviamente, la narrativa con una carrellata di opere a partire dal 6 agosto con Ilaria d’Amico che presenta “Dove io non sono” (Bompiani). Il 7 agosto, Alessandra Arachi è sul palco con “Coriandoli nel deserto” (Feltrinelli); l’8 agosto è la volta di Sergio Garufi autore de “Il nome giusto” (Ponte alle Grazie).  Il12 agosto, chiude la rassegna Mirella Serri, autrice di “Sorvegliati Speciali. Gli intellettuali spiati dai gendarmi (1945-1980)” (Longanesi), una precisa ricostruzione di sorvegliati e sorveglianti finora sconosciuta. Il 7 agosto, inoltre, alle 21.30 si aprirà una finestra su “On the road”, (24 Ore Cultura), volume narrativo-fotografico sugli anni del boom economico visto attraverso l’evoluzione delle stazioni di servizio Eni. Fra gli ospiti invitati a dialogare con gli autori: Massimo Mucchetti, Antonio Mastrapasqua, Chicco Testa, Denise Pardo, Mauro Tedeschini, Enrico Giovannini, Andrea Purgatori, Irene Tinagli, Umberto Brindani, Myrta Merlino, Fernando Antonio Andreini, Andrea Golino, Sergio Rizzo, Simona Izzo, Mario Pirani, Alessandra Carini, Daniele Protti, Giuseppe Marchetti Tricamo, Grazia Attili, Teresa Ciabatti, Pierluigi Battista, Domenico Arcuri,  Enzo Golino, Marco Rizzo, Bruno Manfellotto, Lucrezia Lante della Rovere, Giancarlo Santalmassi, Claudio Petruccioli e Aldo Tortorella.

Capalbio Libri 2012 è organizzata dall’agenzia di comunicazione Zig Zag e ha il patrocinio del Ministero per i beni e le attività culturali, di Regione Toscana, Provincia di Grosseto, Comune di Capalbio e Festival of Festivals ed è realizzato grazie alla collaborazione con importanti aziende nazionali, come Enel, Telecom Italia, Renault, eni, Sisal, Banca di Saturnia e Costa d’Argento, Invitalia, CR Firenze, e con molte aziende locali, quali Locanda Rossa, Valle del Buttero, Ultimaspiaggia, Gallù, Vivai Stefanelli. La manifestazione fa parte, inoltre, de La Toscana del Libro, un’iniziativa della Regione Toscana che riunisce i più importanti festival letterari della regione.

__________________________

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.7.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 19 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it