ULTIMI GIORNI PER AMMIRARE LE MACCHINE DI LEONARDO DA VINCI A CECINA

La mostra “Da Vinci – Con le macchine di Leonardo in 560 anni di genio”CECINA – Chiude domenica 27 maggio la mostra  “Da Vinci – Con le macchine di Leonardo in 560 anni di genio” organizzata dalla Fondazione Culturale Hermann Geiger per il cinquecento sessantesimo anniversario della nascita di Leonardo Da Vinci.

L’evento ha riscosso un enorme successo di pubblico (sono stati oltre 11 mila visitatori dalla sua apertura il 7 aprile) a conferma del fatto che l’interesse verso Leonardo da Vinci non si esaurisce mai. Realizzata in collaborazione con i laboratori Niccolai di Firenze e curata da Alessandro Schiavetti, direttore artistico della Fondazione, la mostra raccoglie 50 ricostruzioni di altrettanti progetti ideati da Leonardo e contenuti nei vari codici vinciani. In un percorso espositivo multimediale e interattivo si possono ammirare per esempio l’aliante, la vite area, il carro armato, il paracadute, il salvagente, alcuni congegni civili e un sorprendente automa robot del tamburellatore. Tutti modelli ricostruiti con abilità artigianale e sulla base di accurati studi scientifici e accademici da parte di “Le Macchine di Leonardo da Vinci”, laboratorio della famiglia Niccolai.

Per la loro realizzazione sono stati utilizzati i materiali verosimilmente impiegati nel Quattrocento: legno, metallo, corde e stoffe. I modelli tridimensionali sono tutti accompagnati dalle riproduzioni dei disegni di Leonardo e da animazioni video 3D, realizzate dall’architetto Mirko Marini, che ne mostrano il movimento. Alcuni pannelli didascalici illustrano le quattro sezioni della mostra: il volo, l’idraulica, la guerra ed infine la sezione meccanica, che espone venticinque macchine civili. Quest’ultime sono in prevalenza applicazione diretta dei principi meccanici studiati o scoperti dallo stesso Leonardo: viti senza fine, ingranaggi a lanterna, meccanismi elicoidali e autobloccanti, sistemi di carrucole, trivelle, escavatrici, gru e altri sistemi per innalzare pesi. Alla fine della mostra è possibile assistere alla proiezione del film-documentario “Leonardo da Vinci: il genio e il suo tempo”, prodotto da History Channel. “Per Leonardo, la conoscenza derivava dall’esperienza diretta della natura- commenta il curatore Alessandro Schiavetti- Oltre agli studi, al progetto quello che colpisce è la sua immaginazione, la  fruibilità dell’invenzione e il suo aspetto estetico. Aveva la capacità di rendere semplici progetti complessi che per quei tempi sembravano impossibili da realizzare.”

La mostra è aperta ad ingresso libero tutti i giorni dalle 16 alle 20 fino a domenica 27 maggio nella sala esposizioni della Fondazione Culturale Hermann Geiger, Corso Matteotti, 47  Cecina (Li).  Per informazioni: Fondazione Geiger, tel. 0586.635011, www.fondazionegeiger.org

Irene Caroti

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.5.2012. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 20 ore, 10 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it