PIOMBINO FESTEGGIA I VENTI ANNI DI VISIONARIA

uno dei loghi del festival (2009)

Venti anni di Visionaria. Un traguardo da ricordare per il Film Festival Internazionale che festeggia la sua ventesima edizione con un programma ricco di appuntamenti dedicati al cinema del reale. Dal 14 al 21 aprile a Piombino, grandi ospiti, momenti di riflessione e film di grande qualità faranno da cornice al concorso internazionale per cortometraggi.

Tra gli ospiti ci sarà Daniele Vicari che presenterà il suo ultimo film “Diaz – non pulire questo sangue” vincitore del premio del pubblico al sessantaduesimo Festival del Cinema di Berlino. Venerdì 20 aprile, il regista sarà, infatti, al Cinema Metropolitan per raccontare la sua pellicola e prendere parte a un confronto con i critici cinematografici Claudio Carabba, Fabio Canessa, Roberto Escobar e Franco Vigni. Durante la settimana di festival alla produzione cinematografica di Daniele Vicari sarà dedicata una retrospettiva completa con la proiezione dei suoi film e documentari.

Visionaria 20 organizza nella giornata di martedì 17 aprile, un evento speciale dal titolo “Nema Problema, la Jugoslavia venti anni fa” per ricordare che proprio venti anni fa scoppiava la guerra in ex Jugoslavia. E lo fa attraverso il linguaggio del cinema con la proiezione dei documentari “Mostar United” di Claudia Tosi, “Cinema Komunisto” di Mila Turajlic e “Bijelo Dugme” di Igor Stoimenov. I registi, ospiti della rassegna prenderanno parte a una tavola rotonda alla quale parteciperanno anche la scrittrice Silvia Badon autrice del libro “Dalle ceneri della Jugoslavia il cinema della Bosnia Erzegovina” e Stefano Landucci autore del libro fotografico “Srebrenica, per non dimenticare.

La settimana di Visionaria aprirà i battenti con la video arte, sabato 14 aprile presso la galleria La Marina, dove saranno esposte le dieci opere di video arte in concorso. E la novità di questa edizione saranno due mostre di arte contemporanea: “DÉJÀ MADE/READY VU” presso palazzo Appiani e una mostra distribuita nel centro della Città dal Rivellino a piazza Bovio dal titolo Piombino art Center 2012.

Come sempre poi ci sarà il concorso. I film sono suddivisi in tre categorie: Competizione Internazionale, Premio  FuoriClasse – Panorama Italiano e Premio speciale Inail.

I film in gara per la prima categoria sono: “A.L.I.C.E.”, di Dawn Westlake  (Usa 2010), “Ad Vitam”, di Collective 12 adults  (Belgium 2010), “Aneta”, di Marcella Piccinini (Italy 2010), Cleo’s boogie, di Collective Camera Etc.  (Belgium 2010), Co raz zostalo zapisane – Scritto con l’inchiostro, di Martin Rath  (Poland 2011), “Deu ci sia”, di Gianluigi Tarditi (Italy 2010), “Deux Inconnus – Gli Strani”, di Christopher Radcliff  e Lauren Wolkstein (Usa 2011), “Dulce – Dolce”, di Ivan Ruiz Flores (Spain 2011), “Geometrie”, di Etienne Badia (France 2010), “Hombre máquina – Uomo macchina”, di Alfonso Moral & Roser Corella  (Spain 2011), “I am Agha – Mi chiamo Agha”, di Muhammad Umar Saeed (Pakistan 2010), “In che percentuale funzioni tu?”, di Irene Carlevale (Italy 2012), “Insula”, di Eric Alexander (Italy 2010), “L’acqua e la pazienza”, di Edoardo Leo  (italy 2011), “The city with a dirty face – La città dalla brutta faccia”, di Peter King  (United kingdom 2010), “Une longueur d’avance – Un passo avanti”, di Pascale Brischoux  (Belgium 2009), “Vodka Tonic”, di Ivano Fachin (Italy 2011), “Yakuwa”, di Javier Vilar (Spain 2010) che concorranno al premio Gran Visionario assegnato dal pubblico e della critica assegnato dalla giuria.

Per il premio  FuoriClasse – Panorama Italiano sono in concorso: “Breve sinfonia su note suonate dal vento”, di Camillo Valle , “Es i tempo di Djemberèm”, di Cinzia D’Auria, “Gamba Trista”, di Francesco Filippi, “Massimo”, di Ciro D’Emilio, “My shoes – Le mie scarpe”, di Elisa Resinaro, “Prima o poi vedrai”, di Emiliano Cribri, “Risorse umane, fresche di giornata”, di Marco Giallonardi, “Solo di passaggio”, di Alessandro Zonin, “Stand by me”, di Giuseppe Marco Albano. Invece al premio speciale Inail concorreranno i film che hanno per tema la sicurezza del lavoro: “Sei due sei dove 6?”, di Francesco Guasconi, “Sicurezza, un impegno di tutti”, di Confindustria Livorno e Granducato TV e “Una giornata infortunata”, di Studio Tamassociati.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 3.4.2012. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    42 mesi, 16 giorni, 15 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it