NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 28 MARZO 2012

VENTURINA: INCONTRO PUBBLICO SUL GRANDE EOLICO

Il grande eolico: ne discutono cittadini e amministratori. Un incontro pubblico su questo tema è organizzato dai comuni di Campiglia Marittima e Piombino lunedì 2 aprile alle ore 21.00 nella sala comunale “la Pira” in largo della Fiera a Venturina.

Intervengono Rossana Soffritti sindaco di Campiglia, Marco Chiarei assessore alle politiche ambientali del comune di Piombino, l’ufficio tecnico dei Comuni. Saranno presenti le organizzazioni sindacali e le associazioni di categoria e ambientaliste. Il coordinamento dell’incontro al quale è auspicata la più ampia partecipazione di cittadini è affidato a Gianfranco Benedettini assessore all’urbanistica del comune di Campiglia.

___________________________

LIVORNO: CONVEGNO SUL SANTUARIO DEI CETACEI

FIRENZE – Lo stato ecologico dell’ecosistema marino del Santuario Pelagos ovvero tutti i risultati del progetto di cooperazione transfrontaliera GIONHA (Governance and Integrated Observation of marine Natural Habitat) che si è appena concluso. E’ il tema del convegno “Insieme per la tutela e la valorizzazione del nostro mare” che si svolge giovedì 29 marzo presso l’Accademia Navale di Livorno, in viale Italia, 72.

Alla giornata, organizzata da Arpat insieme all’Office de l’Environnement de la Corse, alla Regione Liguria, alla Regione Autonoma della Sardegna e alla Provincia di Livorno, parteciperà l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini cui sono state affidate le conclusioni della mattinata.

Bramerini sarà poi presente alla tavola rotonda del pomeriggio dedicata al tema della Marine Strategy comunitaria, insieme, tra gli altri, all’assessore all’ambiente della Regione Liguria Renata Briano, all’assessore Giorgio Oppi della Regione Autonoma della Sardegna, a un rappresentante della Commissione europea, a Oliviero Montanaro del Ministero dell’ambiente e all’ammiraglio Ilarione Dell’Anna, comandante della Capitaneria di Porto di Livorno.

Cosa è GIONHA – Con il sostegno del Programma di cooperazione transfrontaliera Italia-Francia “Marittimo” 2007-2013, le quattro regioni che si affacciano sul Santuario Pelagos hanno promosso la realizzazione del Progetto GIONHA con l’obiettivo di favorire la tutela e la valorizzazione dell’ecosistema marino dell’area protetta più vasta del Mediterraneo. GIONHA costituisce una fonte preziosa di informazioni e di esperienze che diventano strumento di supporto tecnico alle scelte politiche regionali e un contributo per una strategia comune transfrontaliera di salvaguardia di una delle più importanti e ricche aree del Mediterraneo nonché una risposta alle richieste della strategia per il mare dell’Unione Europea.

_________________________

 

PORTOFERRAIO: PAOLO ROSSI MERCOLEDI’ 11 APRILE

Andrà in scena al Teatro dei Vigilanti mercoledì 11 aprile alle ore 21:15 l’ultimo appuntamento della Stagione Teatrale 2011/2012 : Il Mistero Buffo nella versione pop 2.0 di e con Paolo Rossi.

Con questo spettacolo, la cui data in cartellone era saltata a causa di una bronchite che ha colpito l’attore , Rossi rende omaggio al maestro Dario Fo, con un’avventura, uno spettacolo che, tuttavia, si allontana il più possibile dalla versione originale diventando un contenitore unico, dove i misteri originali e quelli nuovi si uniscono e si miscelano, come accade nel teatro popolare.

Ogni sera diverso, recitato con il pubblico e non per il pubblico, è uno spettacolo ricco di cambi di registro, è un’allegoria che confonde i generi, la finzione con la realtà, i sogni del popolo con la cronaca. Un viaggio corale in cui la musica di Emanuele Dell’Aquila si fa personaggio e drammaturgia, in continua interazione con l’azione scenica.

Come scrivono gli autori Carolina De La Calle Casanova e Paolo Rossi: “I misteri non finiscono mai: il maestro Dario Fo non ha finito di raccoglierli e in ogni angolo della strada troviamo nuove storie che diventano parte del nostro mistero e si integrano con l’originale, lo arricchiscono, lo trasformano. Come è successo nel 1969, anche il nostro Mistero Buffo è un’operazione politica: come 40 anni fa, la nostra è ancora un’epoca in cui difendere dei valori significa difendere la sopravvivenza. Ma è anche un’operazione culturale perché vuole recuperare insieme al pubblico le radici profonde del teatro popolare. Abbiamo capito che il teatro, unico animale vivo, non cambierà il mondo ma può cambiare noi e aiutarci a resistere”.

____________________________________

PIOMBINO: AVVISO DI MOBILITÀ PER UN POSTO OPERATORE DI VIGILANZA

Il Comune di Piombino ha indetto una procedura di mobilità esterna per la copertura di 1 posto a tempo pieno e indeterminato di operatore di vigilanza (Cat. C1) presso il Servizio Polizia Municipale da assegnare a servizi esterni viabilistici.

Per poter partecipare alla selezione occorre essere dipendenti a tempo pieno e indeterminato di Enti appartenenti al comparto Regioni e Autonomie locali o altri Enti di cui al d.lgs. 165 / 2001 citato inquadrati come Operatori di vigilanza Cat. C1 o equiparabili, in possesso del diploma di Scuola media superiore ( maturità) e patente di guida di categoria A e B (o B conseguita prima del 26.04.1988).

La domanda di partecipazione alla selezione, redatta in carta libera, sottoscritta in originale accompagnata dalla copia fotostatica di un documento di identità personale, dovrà pervenire al Comune di Piombino entro e non oltre il 3/04/2012 accompagnata dal curriculum personale e professionale, anch’esso sottoscritto. Alla domanda dovrà essere allegato il nulla osta dell’Ente di provenienza senza che ciò comporti alcun impegno da parte dell’Amministrazione comunale di Piombino.  Non saranno prese in considerazione domande pervenute oltre tale termine, né domande prive della sottoscrizione, degli allegati richiesti o in qualsiasi modo incomplete.

Per informazioni ulteriori ci si può rivolgere al Servizio Personale e organizzazione del Comune di Piombino tel. 0565 63226-63236-63340. Copia dell’avviso è disponibile sul sito internet www.comune.piombino.li.it

__________________________

NUOVA COLLABORAZIONE TRA PARCHI VAL DI CORNIA E MINISTERO

La  Parchi Val di Cornia SpA ha ricevuto una richiesta di collaborazione da parte della Direzione Generale per la Valorizzazione del Patrimonio Culturale del MINISTERO per i BENI e le ATTIVITA’ CULTURALI nell’ambito di un progetto volto ad approfondire alcuni aspetti relativi alla valorizzazione del patrimonio culturale.

In particolare è appena terminata la prima fase di analisi svolta per due ricerche specifiche sul tema della gestione diretta e indiretta dei Luoghi di Cultura e della governance territoriale di reti museali e di sistemi culturali seguite dalle Università degli studi di Roma e di Bologna. Il proseguimento degli studi vede una fase di approfondimento sugli aspetti gestionali che ha visto selezionata, d’intesa con i responsabili delle ricerche in quanto rappresentativa delle differenti tipologie sotto il profilo gestionale e dimensionale, la Parchi Val di Cornia SpA.

Con la Società Parchi sono stati coinvolti per la costituzione di un gruppo di lavoro altre sei grandi realtà italiane: la GNAM (Galleria Nazionale d’Arte Moderna a Roma), il MAXXI (Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo a Roma), la Galleria Nazionale delle Marche a Urbino, l’Area Archeologica e il Museo archeologico Nazionale di Paestum, il Sistema dei Musei Senesi, la Venaria Reale.

L’individuazione della Parchi Val di Cornia SpA come referente per un progetto di tale rilievo conferma la validità di questo modello gestionale, più volte preso ad esempio da altre realtà nazionali e internazionali.

___________________________

LE CICOGNE BIANCHE DELL’OASI WWF PADULE DI BOLGHERI SONO TORNATE A CASA

Dopo un’attesa di oltre un mese, la femmina di Cicogna bianca che è tornata a frequentare con un certo anticipo la sua piattaforma di riproduzione nell’Oasi WWF Padule di Bolgheri nel Comune di Castagneto Carducci, il 20.3.2012 ha visto arrivare il suo fedele compagno che, dopo la lunga migrazione iniziata dalle zone sub-sahariane del Sahel, attraverso il deserto del Sahara ed il Mediterraneo, ha sorvolato quasi tutta la penisola italiana per tornare finalmente a casa.

La ricongiunzione della coppia, segnalata immediatamente da Maurizio Serini, addetto all’allevamento dei bovini nella Tenuta San Guido di Bolgheri, proprietaria dell’Oasi, è avvenuta sotto i buoni auspici della vigilia della primavera, rinnovando un miracolo che si ripete ormai da 5 anni. Nel 2008, infatti, questa coppia è stata artefice del ritorno alla nidificazione della specie in alta Maremma dopo un’assenza di circa 200 anni, riuscendo a portare all’involo, nelle precedenti 4 stagioni riproduttive, 10 giovani cicogne.

L’Oasi WWF Padule di Bolgheri saluta il ritorno di questa specie bellissima e simbolica che ha scelto di occupare nuovamente un territorio protetto dove le attività dell’uomo legate alla terra ed alla campagna si sposano mirabilmente con un contesto ambientale di rara bellezza.

Per poter ammirare lo straordinario spettacolo delle cicogne bianche e di tutte le altre specie migratrici trans-sahariane attualmente in transito, l’Oasi resterà aperta alle visite sino al 30 aprile nei giorni di venerdì e 1° e 3° sabato del mese con prenotazione obbligatoria (info e prenotazioni: cell. 334-7584832 e.mail: bolgheri@wwf.it). Per scuole e gruppi organizzati è possibile fissare altre date.

____________________________

PIOMBINO: UDC E PSI INIZIANO UN CONFRONTO SULLA CITTÀ

“Un incontro piacevole, utile e necessario”. Così Luigi Coppola, Segretario Provinciale dell’Udc e Stefano Ferrini, Segretario del Psi di Piombino al termine dell’incontro che i due partiti hanno avuto nella scorsa settimana. Un momento di confronto alla luce del sole che, nel massimo rispetto delle rispettive collocazioni dei due partiti -il Psi in Giunta, l’Udc all’opposizione- ha riguardato i principali argomenti all’ordine del giorno della politica locale, dal Regolamento Urbanistico alla tassa di soggiorno, dalle politiche di bilancio ai gravi problemi dell’industria siderurgica.

In particolare i due partiti hanno concordato nel ritenere come, di fronte alla gravissima crisi di Lucchini e Magona ed alle incognite sul futuro, anche per le aziende dell’indotto, sia più che mai necessario utilizzare tutti quegli strumenti che possano favorire una forte accellerazione della diversificazione economica e dello sviluppo. Il Regolamento Urbanistico è senz’altro lo strumento più importante per promuovere tale accellerazione “e per questo, nel rispetto delle reciproche collocazioni, ci impegneremo a far sì che questo accada” hanno continuato Coppola e Ferrini.

“Un confronto sulle cose quindi, aperto al contributo di tutti, alla luce anche del quadro politico nazionale in cui la fine di un bipolarismo caratterizzato solo dallo sterlie scontro tra berlusconismo ed antiberlusconismo ha portato al governo Monti sostenuto dalle forze più responsabili di questo Paese e che inevitabilmente ridisegnerà tutta la geografia politica” hanno concluso all’unisono Simone Verucci, Segretario dell’Udc piombinese e Federico Mambrini, consigliere comunale del Psi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 28.3.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    37 mesi, 8 giorni, 14 ore, 25 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it