NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 13 MARZO 2012

RIMIGLIANO: ROSSI, «TRANQUILLI, TEMPI RAPIDI»

Il presidente  della Toscana Enrico Rossi non raccoglie le provocazioni del Pd della Val di Cornia che aveva aspramente criticato la decisione della giunta regionale (di cui pare superfluo ricordarlo, ma lo stesso Pd ne fa parte come partito di maggioranza) e invita tutti ad una maggiore collaborazione.

La commissione paritetica interistituzionale potrà dare «contributi al miglioramento» del progetto di variante urbanistica per la Tenuta di Rimigliano «con spirito costruttivo»: lo ha detto Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, difendendo la scelta di porre all’esame della commissione la variante approntata dal Comune di San Vincenzo per la realizzazione di 120 appartamenti e un hotel. Come è noto la posizione della Regione è stata contestata dal Pd della Val di Cornia che si è schierato dalla parte dell’amministrazione comunale di San Vincenzo.

«Lo faremo in tempi rapidissimi», ha aggiunto Rossi ricordando che «su una decina di ricorsi alla commissione paritetica in tutti i casi si è usciti con pareri unanimi, e quindi si è trovato un punto di equilibrio. Mi sembra che questo sia giusto».
Il governatore Rossi ha espresso apprezzamento per il lavoro svolto dal Comune in passato: «Quando la tenuta era nelle mani di Parmalat — ha ricordato — c’era una lottizzazione a fine anni ‘90 che prevedeva volumetrie due volte e mezzo superiori all’esistente. Chi ha rimesso in discussione quella cosa molto impattante ha diritto ad avere un riconoscimento del lavoro fatto».

_________________________________

QUATTRO AZIENDE CAMPIGLIESI PREMIATE PER L’OSPITALITA’

L’amministrazione comunale di Campiglia Marittima  esprime soddisfazione per il riconoscimento ricevuto da quattro aziende campigliesi  nell’ambito dell’ospitalità turistica.

Alla premiazione avvenuta lo scorso 9 marzo alla camera di Commercio di Livorno era presente l’assessore alle attività produttive Paolo Pedroni che si è complimentato con le strutture  del comune che hanno ricevuto il “Marchio Isnart ospitalità italiana 2012”: gli Agriturismi Podere Campalo e Di Ciocco, l’Hotel delle Terme, il Ristorante Calidario. Il progetto Marchio Isnart ospitalità italiana è promosso dalla Camera di Commercio, dalle Associazioni di categoria e dall’Isnart (Istituto nazionale di ricerche turistiche).

Le imprese turistiche operanti nella provincia di Livorno per il settore alberghiero, campeggi, stabilimenti balneari,  ristoranti e agriturismi che hanno aderito volontariamente al progetto, sono state oggetto di una verifica sul campo e hanno ottenuto il premio quelle che hanno superato la soglia del 75% nei punteggi. In tutta la provincia di Livorno sono state premiate 65 strutture, buono quindi il piazzamento del comune di Campiglia dove ne sono state premiate quattro.

______________________________

PIOMBINO: IL GIORNALINO DI GIAN BURRASCA AL METROPOLITAN

Mercoledì 14 marzo ore 17,30 presso il Teatro Metropolitan Piombino, Pupi e Fresedde – Teatro di Rifredi, Teatro Stabile di Innovazione spettacolo per ragazzi in cinque quadri, liberamente ispirato all’omonimo libro di Vamba,  testo e regia di Angelo Savelli, musiche di Marco Baraldi.

Tutto il libro di Vamba è stato condensato in cinque brevi scene di un quarto d’ora l’una. Evidentemente, così facendo, sono stati sacrificati moltissimi personaggi ed episodi, alcuni anche importanti e famosi: ma questo era inevitabile. Passando dalla pagina scritta alla scena occorreva selezionare, al fine d’ottenere una struttura narrativa coerente ed autosufficiente, alcuni tra i momenti più significativi ma soprattutto più teatrali del libro.

Nelle prime tre scene Giannino getta lo scompiglio tra le tre sorelle ed i rispettivi fidanzati: l’insoddisfatta Ada con il bestiale Adolfo Capitani, la svenevole Luisa con il balbuziente dottor Collalto e la spepera Virginia con il miope avvocato Maralli. Nel girotondo degli equivoci e delle burle vengono coinvolte anche zia Bettina, vecchia zitella brontolona e la signora Olga, svampita attrice vicina di casa.

Nella quarta scena Giannino è mandato in collegio tra le grinfie della signora Geltrude e del signor Stanislao. Nella quinta Giannino ed il suo amico Gigino Balestra prendono una colossale indigestione di pasticcini. Purgato con la forza, Giannino s’interroga sul mistero per cui il cattivissimo olio di ricino fa bene e le buonissime paste fanno male.
Quattro attori interpretano quattordici personaggi, su d’un coloratissimo sfondo da “Corrierino dei piccoli” e con dei fumettistici costumi che sconfinano addirittura nel grottesco d’esuberanti gommapiume. Il regista, memore delle sue lunghe frequentazioni nelle farse popolari e nelle opere buffe napoletane, ha impresso al racconto un ritmo indiavolato, sostenendolo con l’intromissione di canzoni e marcette brillanti ed orecchiabili oltre che da alcuni motivetti dell’inizio del secolo.

Nello spettacolo non c’è nessun specifico e dichiarato fine didattico, a meno che non si voglia considerare il fatto che proporre a dei ragazzi del “buon teatro” sia già di per sè un fatto didattico importante. Se poi nelle pieghe ironiche di un racconto, a volte anche crudele e sgradevole, s’intravede la possibilità di rappresentare ed in qualche modo d’esorcizzare la dispettosità e l’ombrosità degli adolescenti, allora tanto di guadagnato.

____________________________________

TORNANO IL NIDO E I CAMPI ESTIVI PER I BIMBI DI SAN VINCENZO E SASSETTA

Anche quest’anno nei mesi di luglio e di agosto i bambini di San Vincenzo e di Sassetta  potranno usufruire del servizio di nido estivo e dei campi solari.

Il nido estivo sarà aperto dal 2 luglio al 25 agosto presso il nido comunale o presso la scuola dell’infanzia “Giamburrasca” e sarà riservato in via prioritaria ai bambini tra i dodici mesi e sei anni residenti nei comuni di San Vincenzo e  Sassetta. I bambini residenti in altri comuni saranno ammessi in caso di posti disponibili. I bambini di età inferiore ai 12 mesi potranno essere ammessi dal giorno in cui compiono tale età; in ogni caso saranno ammessi esclusivamente bambini che nell’anno scolastico 2011/2012 abbiano frequentato un servizio educativo.

Dalla prima alla settima settimana saranno ammessi da un minimo di 20 a un massimo di 50 bambini,  nell’ottava settimana da un minimo di 20 a un massimo di 35 bambini mentre il sabato saranno ammessi da un minimo di 12 a un massimo di 18 bambini. Si potrà scegliere fra due orari dalle 8.00 alle 13.00 con il servizio di pranzo oppure dalle 8.00 alle 16.00  comprensivo o meno del sabato, giorno in cui  il servizio  funziona dalle ore 8.00 alle 12.00  senza il pranzo. Indipendentemente dall’orario prescelto, deve essere  richiesta l’iscrizione per almeno due settimane. Le tariffe settimanali sono differenziate sulla base dell’orario e dell’utilizzo del servizio al sabato.

I campi solari si svolgeranno invece  nel periodo dal 2 luglio al 10 agosto per sei settimane, dal lunedì al venerdì di ciascuna settimana, presso il Parco di Rimigliano o, in caso di maltempo, presso i locali della scuola dell’Infanzia “Giamburrasca”. Nelle prime tre settimane l’orario sarà dalle ore 9.00 alle ore 17.00, nelle altre tre settimane dalle ore 9.00 alle 14.00,  con il servizio di pranzo. Saranno ammessi i bambini di età compresa fra i 4 e i 14 anni , residenti nei comuni di San Vincenzo e  Sassetta. I bambini residenti in altri comuni saranno ammessi in caso di posti disponibili. Nelle prime  tre settimane saranno ammessi da un minimo di 12 a un massimo di 35 bambini a settimana, nelle altre tre settimane, da un minimo di 12 a un massimo di 25 bambini a settimana. Le famiglie potranno richiedere di usufruire del servizio per un periodo compreso tra un minimo di due a un massimo di sei settimane, in ogni caso consecutive.

I moduli  di  domanda per entrambi i servizi possono essere ritirati presso l’ufficio Pubblica Istruzione e presso l’URP del Comune, presso l’ufficio dell’assistente sociale del Distretto di San Vincenzo o presso le scuole di appartenenza. Le domande devono  essere presentate esclusivamente all’Ufficio Protocollo del Comune di San Vincenzo  entro e non oltre le ore 13.00 di venerdì 13 aprile 2012.
Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi alla signora Martina Pietrelli presso l’ufficio Pubblica Istruzione, tel. 0565707232 fax 0565707263, e mail m.pietrelli@comune.sanvincenzo.li.it o alla signora Daniela Fontanelli, tel. 0565/707262, email d.fontanelli@comune.sanvincenzo.li.it

_______________________________________________

CAMPIGLIA: CONSIGLIO COMUNALE CALDO IL 15 MARZO

Il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria nella sede Comunale di Via Roma a Campiglia Marittima per giovedì 15 marzo 2012 alle ore 14:30.

Questi i punti all’ordine del giorno. al primo punto le comunicazioni del sindaco.

Al secondo punto per il settore Struttura del segretario comunale, assessorato agli Affari generali, ci sarà la surrogazione di un consigliere comunale dimissionario.

Al terzo punto la sostituzione di due componenti nella prima e nella terza commissione consiliare permanente.

Al quarto punto un documento ordine del giorno presentato dal capogruppo consiliare del Comune dei Cittadini Massimo Zucconi sul rinvio della tassa di soggiorno. Al quinto punto un documento ordine del giorno presentato dal consigliere del Comune dei Cittadini Giacomo Spinelli sulla petizione relativa ai giardini di Coltie.

La seduta si chiuderà con due interpellanze. La prima presentata dal consigliere del Comune dei Cittadini Giacomo Spinelli sulla riqualificazione dei giardini pubblici; l’altra presentata dal capogruppo del Comune dei Cittadini Massimo Zucconi relativa alla Società della salute.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 13.3.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

6 Commenti per “NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 13 MARZO 2012”

  1. ASTUTO CACCIATORE

    Rossi preannuncia un leggero ridimensionamento del piano di Rimigliano: altrimenti questa conferenza interistituzionale a cosa servirebbe ?
    «con spirito costruttivo» dice Rossi, infatti…, “costruttivo”.

  2. ASTUTO CACCIATORE

    DAL BLOG “San Vincenzo Lavori in Corso”:
    Innanzitutto tutta la nomenclatura (le eminenze grigie) del Partito Padrone, pardon, del PD:
    La Direzione del Partito democratico – Federazione Val di Cornia Elba – che ha votato all’unanimità (neppure un astenuto !!!) il documento di sostegno al Comune di San Vincenzo, contro il presidente Rossi e la Giunta della Regione Toscana che, anch’essa all’unanimità; aveva rilevato il palese contrasto fra il Piano di Rimigliano ed il Piano di Indirizzo Territoriale, attivando la inevitabile Commissione paritetica interistituzionale, è composta dai seguenti membri:
    .
    ANSELMI GIANNI Sindaco Piombino
    ANSELMI RINGO Assessore Provinciale a lavoro e Formazione Professionale
    BALDASSARRI FABIO Presidente del Comitato di vigilanza di ASA
    SAVERIO BALDASSARRI
    DARIO BALLINI Segretario Circolo PD Rio Marina
    BANDINI ALESSANDRO Assessore urbanistica comune San Vincenzo
    BANTI LORENZO
    BARSOTTI RINALDO Consigliere PD Comune Piombino
    VITO BARTALESI Consigliere Provinciale PD Responsabile ambiente e green economy Federazione Val di Cornia-Elba
    BARTALETTI SILVIA
    LAURA BATISTINI Consigliere PD comune Sassetta
    BENINI CAMILLA Segretario circolo PD Capoliveri
    BERNARDINI BENEDETTA Consigliere PD comune Campiglia M.ma
    MICHELE BIAGI Sindaco Comune San Vincenzo
    CAMILLA BONELLI
    MARIA GRAZIA BRASCHI Consigliere PD comune Piombino
    MATTEO BROGIONI Capo gruppo PD consiglio comunale Campiglia
    CLAUDIO CAPUANO Capo gruppo pd consiglio comunale Piombino Responsabile P.A. e istituzioni
    CARICCHIO RAFFAELE Segretario Circolo PD Portoferraio
    CECCHINI ELISA Assessore Comune di San Vincenzo
    CERRINI CLAUDIO Segretario comunale PD Campiglia M.ma
    CERRINI ENRICO Consigliere comunale PD Campiglia Marittima Responsabile economia e attività produttive Federazione Val di Cornia-Elba
    CINCI PABLO
    CIONCOLONI CINZIA Medico dello sport Asl 6
    COLUCCIA GIUSEPPE Consigliere PD provincia Livorno Responsabile infrastrutture e trasporti Federazione Val di Cornia-Elba
    DE BONIS ENZO Responsabile Lavoro Federazione PD Val di Cornia – Elba
    DEL CHERICO PIERO Responsabile oragnizzazione Federazione PD Val di Cornia – Elba
    DI BONITO BIAGIO
    DI FRAIA MONICA
    DI GIORGI MARGHERITA
    DI PIETRO ANDREA Responsabile Scuola e ricerca Federazione PD Val di Cornia – Elba
    DORINO ANTONIO Responsabile ufficio politico Federazione PD Val di Cornia – Elba
    FABIANI VALERIO Segretario PD Federazione Val di Cornia – Elba Consigliere PD comune Piombino
    FEDI ERNESTO
    FOSSI ELENA Assessore al bilancio comune Campiglia M.ma
    FOTI PAOLO Responsabile turismo Federazione PD Val di Cornia-Elba
    FRANCINI LIDO Vicesindaco Comune Piombino
    GALLAI ROBERTO
    GERI BRUNA
    GIANNINI ELISA Consigliere comune di San Vincenzo
    GIANNONI ROBERTO
    GIANNULLO MARIO Responsabile Enti locali Federazione PD Val di Cornia – Elba
    GORI RICCARDO Responsabile giustizia Federazione PD Val di Cornia – Elba
    GUERRIERI LUCIANO Presidente autorità Portuale Piombino
    LA LOGGIA MARINA
    LAMBARDI LORENZO Vice segretario Federazione PD Val di Cornia – Elba
    LANDI LARA Segretario circolo campagna PD
    LENZI CORRADO Segretario circolo PD 2 giugno
    LOMBARDO ROSARIA Responsabile Comunicazione e Partecipazione Federazione PD Val di Cornia-Elba Consigliere comune San Vincenzo
    MACCANTI DEBORA
    MACCHIONI MARCO
    MAIO MARCELLO
    MANNUCCI SILVIA Segretario Circolo PD Aldo Montomoli, Venturina
    MATALONI MAIDA Presidente Consiglio comunale Piombino Tesoriere Federazione PD Val di Cornia – Elba
    MAZZEI FEDERICO Segretario Unione intercomunale Elba
    MERCATI DANIELE Segretario PD Unione Comunale Piombino
    MONTAGNANI ADALBERTO Responsabile caccia Federazione PD Val di Cornia-Elba
    MONTOMOLI STELIO
    MURZI ELISA Consigliere PD comune Piombino
    PACCHINI FRANCESCA Responsabile Servizi alla persona,salute, sociale Federazione Val di Cornia-Elba
    PAINI GINEVRA Consigliere PD comune Piombino Segretario Giovani Democratici
    PALLA FRANCESCA Responsabile cultura, associazionismo, integrazione Federazione PD Val di Cornia-Elba
    PASQUINI PIERPAOLO
    PELLEGRINI FABIO Segretario Circolo PD San Vincenzo
    PERIA ROBERTO Sindaco Portoferraio
    PIOLI GIAMPAOLO Sindaco comune di Suvereto
    POLIDORI ENZO
    POLVERINI SIMONETTA
    ROSALBA ETTORE Segretario Circolo PD E. Berlinguer
    ROSI CATERINA
    ROVENTINI CARLO ex sindaco di San Vincenzo – approvatore del piano Parmalat ora giudicato da tutti un gravissimo errore
    SCHEZZINI CATALINA
    SCHILLACI CHIARA Segretario Circolo PD Rio Elba
    SERENA SERGIO
    SOFFRITTI ROSSANA Sindaco comune Campiglia M.ma
    STEFANINI FRANCO
    TAMBELLI VINICIO Segretario PD Circolo Suvereto
    TEMPESTINI ANNA Assessore Politiche Sociali e Pubblica Istruzione comune Piombino
    TORTOLINI MATTEO Consigliere PD regione Toscana
    ULIVIERI VALTER Responsabile cooperazione Internazionale per la Federazione PD Val di Cornia – Elba
    VELO SILVIA Deputata PD del territorio
    VERDURA RICCARDO Responsabile formazione politica Federazione Val di Cornia-Elba

    UNA MOLTITUDINE DI EMINENZE GRIGIE

  3. ASTUTO CACCIATORE

    LA FOLLA DEI CONSOCIATIVISTI ESPRIME QUESTO COMUNICATO:

    Corriere Etrusco del 11/3/2012
    LA DIREZIONE del Partito Democratico della Val di Cornia è a fianco del Comune di San Vincenzo contro la decisione della Regione Toscana che ha detto sì alla Commissione paritetica bloccando ancora il piano di Rimigliano.
    «Le scelte di pianificazione sulla tenuta di Rimigliano sono indubbiamente legate all’autonomia e agli indirizzi dell’amministrazione comunale di San Vincenzo che si è misurata su questo tema da anni che, fra le altre cose, sono stati attraversati da due elezioni amministrative dove il centrosinistra ha mantenuto larghi livelli di consenso — afferma il documento votato all’unanimità — queste scelte sono state anche il frutto di una elaborazione territoriale a cui il Pd e le amministrazioni della Val di Cornia hanno partecipato attivamente. Attraverso anni di lavoro intenso sul piano di Rimigliano sono stati rimessi in discussione diritti edificatori acquisiti da parte della proprietà (1), cancellate le edificazioni che andavano ad occupare suolo nuovo, trasformata una Rta in albergo e portata ad un terzo delle volumetrie precedenti, sancita l’indivisibilità della proprietà che è il principale strumento con cui si può impedire un processo realmente speculativo (2).
    Sono state scelte pubbliche, trasparenti, nonché suffragate da due elezioni che hanno determinato questo nuovo orientamento (3). Aldilà di Rimigliano ci preme sottolineare un punto politico di fondo. La Toscana si è sempre caratterizzata per un modello di governo fondato sulla cooperazione tra i livelli istituzionale. Questo è stato il solco nel quale si è mossa anche una cultura politica, forte di un rapporto virtuoso con il mondo del lavoro dipendente e autonomo, nel rispetto di un principio inderogabile quale quello dell’autonomia della politica rispetto alla rendita fondiaria così come da quella cultura anti industriale che spesso trova sede in quei comitati portatori di interessi particolari e non certo generali (4).
    Crediamo fermamente che lo slogan “La Toscana avanti tutta”, con cui ci siamo presentati alle elezioni del 2010, si possa concretizzare rinnovando quel rapporto tra istituzioni e società che ha caratterizzato la storia della nostra Regione. In questo senso la vicenda di Rimigliano non è che un piccolo esempio di un fenomeno più ampio e che drammaticamente rischia di ingessare ulteriormente una programmazione che già sconta le difficoltà legate alla crisi e alla mancanza di investimenti e che mette in luce la necessità di aggiornare profondamente il modello di governo della Toscana (5). Questo cambiamento non potrà che avvenire attraverso un confronto ampio che chiediamo venga aperto fra le forze politiche e nella società toscana e non certo attraverso forzature né tantomeno con l’apertura di conflitti istituzionali (6).
    SETTE anni per approvare un piano, che nel frattempo è cambiato radicalmente all’insegna dell’ambiente e del corretto uso del territorio (7), ci appare davvero un tempo sufficiente e forse eccessivo per una regione che nei programmi elettorali si pone obiettivi ambiziosi di efficienza e di trasformazione. Come il Comune di San Vincenzo anche il Pd ritiene che il Piano di Rimigliano sia in linea con il PIT della Regione Toscana (8) . Il Comune, nella sua autonomia, fa bene a valutare gli atti al fine di tutelare il buon operato di amministratori (9) onesti che hanno sempre agito nell’interesse generale».
    Tratto da “La Nazione” del 11-3-2012
    “TOSCANA AVANTI TUTTA ” …verso la grande colata.
    Una prece…

  4. ASTUTO CACCIATORE

    Certuni hanno ragione a rimproverarmi di parlare di Partito Padrone. OK, da oggi, contrordine compagni, non Partito Padrone ma “PARTITO UNICO”.
    COME VEDETE, SONO LEGIONI, SONO DAPPERTUTTO :

    Astuto cacciatore ripropone la stessa lista che ha inserito nel post precedente. Ndr.

  5. Prego “Astuto Cacciatore” e tutti gli altri lettori, di non inserire più post così lunghi sulle pagine del Corriere ETrusco.
    Per questo ci sono le pagine facebook del giornale all’indirizzo http://www.facebook.com/corriereetrusco
    Inoltre cercate di rimanere in tema nei vari post… ne guadagna la discussione.

    Giuseppe Trinchini

    P.s. Non amo le liste di Shindler… in mezzo a quei nomi c’è anche tanta brava gente che vive il partito come missione senza intascare nulla, oppure che si fa “un mazzo tanto” per quello in cui crede.
    Può essere condivisibile, oppure no, ma non mi piace gettare il bimbo con l’acqua sporca.

  6. ASTUTO CACCIATORE

    Chiedo scusa per il doppio e lungo inserimento. La lista di Shindler se la sono creata.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 20 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it