NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 GENNAIO 2011

FINE DEI LAVORI DEL 3° LOTTO PER LA RIDUZIONE  DEL RISCHIO IDRAULICO DEL FIUME CORNIA

Il Consorzio di Bonifica Alta Maremma ha completato il 3° lotto previsto per la riduzione del rischio idraulico del fiume Cornia. Individuato come ente attuatore di tali interventi, il Consorzio Alta Maremma ha realizzato tutti i lavori programmati per circa l’78%, impiegando 5.700.00,00 euro dei 7.300.000,00 messi a disposizione da Regione e Stato.

Nel primo Lotto, 1.828.498,96 euro, ultimato nell’ottobre 2009, ci si è interessati del rialzo e del riallineamento dell’argine destro e sinistro nel tratto tra Loc. Ponte di ferro e Loc. Rampa Merciai, nel secondo lotto, 1.707.766,62 ultimato nell’ottobre 2010, si è proseguito l’intervento sugli argini per la zona che va da Loc. Merciai alla Vecchia Aurelia nel Comune di Campiglia, mentre nel terzo lotto, terminato a novembre di questo anno, i lavori si sono concentrati sulla messa in sicurezza dell’argine destro per un ammontare di 2.128.379,04 euro.

Questi interventi in caso di tracimazione del fiume Cornia, consentiranno la sensibile diminuzione del rischio idraulico e scongiureranno la possibilità di “rottura” degli argini, grazie alla particolare attenzione che è stata riservata alle zone ritenute a rischio. Per maggiori informazioni consultare il sito ufficiale www.cbaltamaremma.it o rivolgersi all’ufficio tecnico del Consorzio di Bonifica Alta Maremma.
___________________________________

UDC: ASL 6, MA QUALE GRADIMENTO PER LA RICONFERMA DI MONICA CALAMAI?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente.

«Apprendiamo dalla stampa  – inizia l’UDC provinciale – che il Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi ha indicato le future nomine dei direttori generali delle ASL; per quanto riguarda Livorno si va verso una riconferma della Dott.ssa Monica Calamai.
Non vogliamo sollevare polemiche dirette nei confronti di nessuno, tanto meno vogliamo esprimere giudizi sulla persona, però non possiamo esimerci da fare alcune valutazioni di tipo prettamente politico di fronte ad una gestione della sanità provinciale a nostro avviso alquanto problematica.
Siamo abbastanza sconcertati sul gradimento alla riconferma del Direttore Generale uscente espresso nell’ambito della conferenza provinciale dei Sindaci dai rappresentanti dei diversi comuni.

A quanto sembra solo Piombino e l’Isola d’Elba hanno dato il loro benestare senza dubbio alcuno, Livorno, se pur favorevole, ha posto alcune questioni, mentre i comuni  della Val di Cecina hanno volutamente evitato di esprimersi (probabilmente per evitare di non esprimere il gradimento).
Ricordiamo che il parere degli enti locali è solo consultivo e non vincolante, di fatto però pone una questione politica in termini di valutazione sulla gestione della sanità locale, della quale la Regione deve tener conto.

Non possiamo nascondere che siamo stati profondamente colpiti dall’atteggiamento di Piombino, ma ancor più dell’Isola d’Elba, avremmo sperato, che perlomeno qualche perplessità, rispetto alle vicende che hanno visto protagoniste queste realtà in termini di disagi e disservizi, sarebbe dovuta essere avanzata.
Ebbene, noi non ce la sentiamo di far finta di nulla e diciamo apertamente che la gestione della ASL 6 è profondamente discutibile, soprattutto se riferita alla qualità dei servizi erogati nella bassa provincia ed in special modo nell’organizzazione degli ospedali di Piombino e Portoferraio.

Nessuna censura da parte nostra – conclude l’UDC – nei confronti dell’attuale Direttore Generale, ma neanche la condivisione di un parere di gradimento incondizionato che oggettivamente ci sembra fuori luogo».

Luigi Coppola
(Segretario Provinciale UDC Livorno)

_______________________________

PIOMBINO: SODDISFATTO L’ASSESSORE PALLINI PER I CONCERTI DI CAPODANNO

Grande successo degli spettacoli che si sono tenuti a Piombino per il capodanno 2012.  Spettacoli che hanno visto esibirsi artisti locali per la notte di San Silvestro; cinquanta i DJ ed i musicisti piombinesi che si sono alternati sul palco.

Grande sorpresa poi per lo spettacolo del pomeriggio di capodanno. “Infatti, sottolinea l’assessore al turismo Luca Pallini, mentre siamo ormai abituati alla grande partecipazione che caratterizza la festa di fine anno, ha suscitato una positiva sorpresa la massiccia affluenza registrata il pomeriggio successivo.” Diversi i gruppi che dalle ore 17 si sono presentati sul palco davanti ad una piazza gremita di persone: gli Asgard, la Settima Onda, i God Snake, The Blues Eaters, gli Alter Ego e Francesco Mignognia.

“Il successo di pubblico indica che la cittadinanza sta apprezzando quello che stiamo facendo, continua l’assessore, e che, pertanto, è su questa strada che dobbiamo continuare.” Altra grande soddisfazione lo spettacolo pirotecnico che ha segnato l’arrivo del nuovo anno: “uno spettacolo stupendo realizzato, tra l’altro, prosegue Pallini, con un impegno economico minore rispetto a quello degli anni passati. Ringrazio, chiunque ci è stato vicino, la stampa locale, tutti i mezzi di informazione, tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione delle due manifestazioni, che hanno costituito veramente una bella accoppiata e segnato un vero e proprio record di partecipazione e di consensi.”

________________________________

«L’ACQUA CHETA» AL TEATRO VERDI DI SAN VINCENZO

Mercoledì 4 Gennaio alle ore 21,15 andrà in scena , come secondo appuntamento della stagione lirica al Teatro Verdi di San Vincenzo, L’Acqua Cheta l’operetta Toscana più amata, tratta dalla omonima commedia in vernacolo fiorentino di Augusto Novelli con musiche dell’elbano Giuseppe Pietri.

La caratteristica saliente di questa operetta è l’ambientazione decisamente popolare, che contrasta con lo sfarzo asburgico delle grandi operette danubiane, all’epoca imperanti. D’altro canto, la commedia “L’Acqua cheta”, scritta dallo stesso  Augusto Novelli in dialetto fiorentino, era stato un successo, e i caratteri dei personaggi vi sono ben delineati.

Cecco è un tenore più vivace del solito, e proprio il fatto di essere stato rifiutato dai genitori della sua bella lo rende subito simpatico. Anita, nonostante i suoi rossori, è un soprano- soubrette, che deve  credibilmente duettare con il comico, oltre che con il suo innamorato. E’ invece Ida, “l’acqua cheta” del titolo, il vero soprano lirico, al quale spettano notevoli brani solistici.

Il comico Stinchi si distingue dagli altri stereotipi del genere per una più evidente dose di umanità e malinconia. Protagonisti di questa deliziosa operetta prodotta dalla Schola Canthorum di Rosignano Solvay saranno Chiara Mattioli (Anita), la concittadina Alice Salvadori ( Ida), Claudio Ciampi (Cecchino), Aldo Puglia (Stinchi), Aldo Corsi (Sor Ulisse), Elisabetta Macchia (Sora Rosa), Franco Bocci (Alfredino il dozzinante), Roberto Mattioli (Asdrubale notaio) e Gianluigi Flauret (Bigatti il giornalista).

La direzione musicale è del maestro Paolo Filidei mentre la regia è di Fabrizio Corucci. Aiuto regia Chiara Biso. Coro della Schola Canthorum di Rosignano Solvay diretto da paolo Filidei.

Per informazioni e prenotazioni:  Biblioteca 0565.707273,  Teatro Comunale Verdi 0565.701918 – 393.9204347. Oppure presso il botteghino del teatro dalle ore 18,00 del giorno dello spettacolo.

__________________________

VENTURINA: DOMENICA 8 GENNAIO IL SALUTO AL NUOVO ANNO

E’ in calendario per domenica 8 gennaio alle 21.00 alla Sala della Musica di Venturina il “Saluto al nuovo anno” organizzato dal comune di Campiglia con la collaborazione della Filarmonica Mascagni di Venturina.

Appuntamento immancabile che come da tradizione mette in programma il concerto della Filarmonica Mascagni di Venturina diretta dal maestro Andrea Lupi, il saluto augurale del sindaco Rossana Soffritti alla cittadinanza, la premiazione di cittadini, associazioni e altre realtà che si sono distinti nel corso del 2011 nelle loro discipline e attività.
La serata si chiuderà con il rinfresco offerto dall’associazione ospitante, la Filarmonica Mascagni.
In questi giorni gli uffici comunali stanno avvisando telefonicamente tutti i soggetti premiati affinché vengano a ritirare il riconoscimento che sarà consegnato dal sindaco e dagli assessori.
______________________________________
«IL PROGETTO DEL VILLAGGIO SCOLASTICO SU FACEBOOK PRIMA CHE IN COMMISSIONE»

San Vincenzo: il presidente Nicola Bertini attacca l’amministrazione comunale.

«Non intervengo  – inizia Nicola Bertini – come capogruppo del Forum del Centrosinistra ma in qualità di presidente della prima commissione consiliare permanente urbanistica – assetto del territorio.
Sebbene sia presto per fare stime di costi relative ad un progetto di cui non si conoscono i dettagli, è del tutto evidente che le tavole progettuali comparse sulla stampa relative al Villaggio scolastico, sono state pagate con soldi pubblici e, qualora trovassero applicazione, impegnerebbero l’ente per anni e per milioni e milioni di euro.

Si rileva come non ci sia stata alcuna discussione promossa dall’Assessore competente né dal Sindaco su questo progetto e si rimarca come nessuno abbia informato la presidenza della commissione dell’esistenza di tale progetto.

L’assenza di un dibattito chiaro e trasparente con obiettivi espliciti e cifre alla mano a proposito di questa realizzazione è un dato che fa male a questo Comune e lo espone a gravi ed irreversibili errori nel prossimo futuro. Oggi troviamo il progetto non sulla scrivania dei membri della Commissione consiliare urbanistica, come sarebbe stato normale ed anzi necessario, ma in una discussione tra un gruppetto di persone su face book.

La mancanza di senso delle Istituzioni e la grave scorrettezza fatta alle minoranze del Consiglio Comunale presentando in chissà quali sale alla presenza di chissà quale pubblico non è una questione di forma.

Il problema della confusione che taluni fanno tra partito e Comune e tra amici e cittadini è desolante e produce danni permanenti nell’etica pubblica e nel corretto funzionamento delle istituzioni a garanzia dei procedimenti amministrativi e a tutela della gestione del denaro pubblico.

Mi dispiace che chi scrive, e ormai da sette anni presiede la Commissione consiliare urbanistica, – conclude Bertini – non sia amico su facebook delle persone meritevoli di ricevere una illustrazione da parte del progettista del nuovo villaggio scolastico, non si offendano i fortunati se da parte degli esclusi si levano delle accuse di arroganza giacché la certezza che sia normale presentare il progetto per ultimi a chi prima degli altri dovrebbe conoscerlo dovrebbe essere sanzionata».

Il Presidente della Commissione consiliare Urbanistica – Lavori Pubblici
Nicola Bertini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.1.2012. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    62 mesi, 25 giorni, 12 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it