PIOMBINO: OTTIMISTA IL SINDACO ANSELMI PER IL FUTURO DELLA CITTA’

Scorcio del Comune di Piombino

La speranza per il sindaco Anselmi di Piombino è che il 2012 sia l’anno dell’inizio dei lavori della 398 e che arrivi un investitore per Lucchini. «Nelle prime settimane del 2012 si dovrebbe riunire il Cipe, dopo l’approvazione a distanza di pochi mesi dovrebbero partire i lavori della 398» ha dichiarato il sindaco ribadendo «che noi la 398 vogliamo farla tutta, fino al porto».  Sul fronte Lucchini. «La priorità è il ciclo integrale e deve esserlo anche per chi investe. Con la consapevolezza – ha detto – che né io né i sindacati possiamo decidere il futuro della Lucchini. Per questo stiamo lavorando non certo per chiudere ma per essere pronti a fronteggiare talvolta anche scelte scellerate, magari imposte. Non si può più stare seduti sul modello siderurgia, ma ampliare necessariamente gli orizzonti».

Per quanto riguarda la realizzazione del prolungamento della 398 fino al porto, dopo la firma dell’accordo del dicembre 2010, Regione e Comune hanno lavorato a stretto contatto nel corso dell’anno intrecciando più questioni e passaggi, fino all’approvazione da parte della Regione, nel novembre scorso, della delibera che contiene aspetti essenziali per la realizzazione della nuova autostrada tra Cecina e Civitavecchia, con richiesta di posizioni chiare su pedaggi, utilizzo materiali, viabilità alternativa e tempi, recependo in toto le istanze dei territori. Le modifiche dovranno essere a questo punto recepite da Sat e poi di nuovo approvate dal Cipe.

Sul fronte della pianificazione urbanistica e delle grandi trasformazioni del territorio, il 2011 si chiude con la conclusione del Piano particolareggiato di Baratti, dopo il percorso partecipativo che si è svolto tra ottobre 2010 e marzo 2011, e con il nuovo Regolamento Urbanistico, elaborato anche questo dopo un’ampia consultazione con i cittadini che si è svolta da maggio a settembre 2011. I due piani verranno presentati ufficialmente nei primi mesi del 2012, prima della loro adozione in consiglio comunale.

Di particolare importanza, inoltre, per lo sviluppo turistico del territorio e della città, l’attuazione di alcune importanti previsioni del Piano particolareggiato della costa urbana: la realizzazione dell’ambito di viale Amendola, i cui lavori stanno procedendo, e la pubblicazione dei due bandi per la concessione delle aree demaniali di due parti pregiate della costa urbana, che porteranno alla realizzazione di attività dedicate alla balneazione nell’ambito di piazza Bovio e di ristorazione e di servizi per la nautica nell’ambito di Marina e all’interno della ex Lega navale, il cui restauro si è concluso anch’esso nel 2011.

Significativi anche gli investimenti sulla città storica, che hanno riguardato la nuova pavimentazione di via Giuseppe Garibaldi e il rifacimento di tutti i servizi (costo totale 700 mila euro circa), il completamento dell’area verde dell’Orto dei Frati, la cui inaugurazione avverrà i primi mesi del 2012, l’avvio dei lavori per la realizzazione del primo lotto del polo culturale,  nuova biblioteca comunale,  nei locali dell’ex Ipsia in piazza Manzoni (costo 2 milioni di euro circa).
Dal punto di vista della viabilità, invece, da segnalare la realizzazione del nuovo parcheggio al campo marrone di via Salgari, che verrà concluso entro l’estate 2012, la realizzazione della rotonda a Baratti, già appaltata dalla provincia e un allargamento ancora più importante della ZTL.

Per Baratti, molto importante inoltre la conclusione dell’accordo con i commercianti e i ristoratori dell’area, che porterà all’avvio dei lavori per la realizzazione del primo lotto delle fognature nel golfo entro la prossima estate, dopo oltre quaranta anni di assenza. Il rifacimento della fognatura completa a Baratti  è un obiettivo strategico dell’amministrazione comunale, discusso anche nell’ambito del percorso partecipativo per il piano particolareggiato e presente già nella prima bozza del piano di un anno fa. E’ un’opera prioritaria anche per l’ottenimento della certificazione Bandiera Blu e quindi di particolare interesse sotto molti punti di vista, in primis dal punto di vista ambientale. Il progetto, concordato con Asa, prevede la realizzazione della fognatura completa a Baratti e Populonia in tre lotti per un costo complessivo di 700mila euro: il 1° lotto teso a realizzare tutta la conduttura dai Villini al depuratore, cofinanziato da Comune e Asa al 50% per un importo totale di 350.000 euro (il più impegnativo). A seguire, in continuità con il primo, sarà realizzato immediatamente il 2° lotto, cofinanziato dagli operatori turistici di Baratti con un contributo di 90mila euro (il 50% del suo importo). Questi primi due lotti saranno conclusi prima della stagione estiva 2012. Il 3° lotto riguarda la rete fognaria di Populonia Alta.

Dal punto di vista ambientale, oltre alla conferma della Bandiera Blu per la Costa Est per il terzo anno consecutivo, si segnalano il miglioramento della qualità dell’aria nel corso del 2011, con una media al di sotto del valore obiettivo ottenuta anche attraverso investimenti significativi effettuati dall’azienda sulla cokeria e su altri impianti. Sul fronte delle bonifiche industriali, nel 2012 sarà dato avvio all’appalto integrato di bonifica dell’area di Città Futura, liberata nel corso dell’anno dall’azienda con l’inaugurazione del nuovo impianto Slag Pit.
Per quanto riguarda l’erosione costiera, da segnalare l’avvio dell’intervento per la messa in sicurezza della chiesina di San Cerbone sulla spiaggia di Baratti, che si concluderà i primi del 2012, mentre nel 2012 sarà effettuato l’intervento di ripristino della duna alla Sterpaia.
Il cofinanziamento della Regione Toscana, permetterà inoltre di intervenire anche sulla costa urbana per contenere i fenomeni di franosità nei punti critici già evidenziati: lungomare Marconi, viale del Popolo, Cittadella.

Grossi interventi sono previsti anche per la qualità dell’acqua: all’inizio del 2012 entrerà a regime infatti il nuovo impianto considerato il più grande d’Europa, per l’abbattimento di arsenico nelle acque potabili, ultimato nel 2011 L’impianto, realizzato da Asa nell’area Enel di Tor del Sale avrà una capacità di produzione pari a 260 litri al secondo, corrispondenti a 8.200.000 mc/anno.
Un investimento importante, pari a 1.850.000 euro circa, che consentirà il rientro del parametro arsenico molto prima del limite temporale del dicembre 2012 previsto dalla deroga regionale e di cui beneficeranno anche i comuni della Val di Cornia e dell’isola d’Elba.
Per migliorare ancora la qualità dell’acqua di alcune zone isolate a prevalenza rurale e/o agrituristica del comune di Suvereto, in attesa che vengano realizzate la condotte interconnesse con il sistema anello, Asa ha provveduto ad appaltare e aggiudicare con gara pubblica anche altri due impianti della porttata di 10 e 5 l/s che permettono anche in questo caso un abbattimento totale del contenuto di arsenico fino a 1microg/l. Anche questi due impianti sono stati collaudati entro la fine del 2011. Nel 2012 sarà realizzato anche l’impianto per l’abbattimento del boro.

Nell’ambito del Piano di Azione comunale (PAC) per il miglioramento della qualità dell’aria, un documento a carattere programmatico previsto dalla Regione Toscana che definisce un primo quadro conoscitivo sull’inquinamento atmosferico, nel 2012 è previsto il completo rinnovamento del parco macchine pubblico del Comune, con passaggio ad auto elettriche.

Interventi inoltre per la salvaguardia e la valorizzazione del patrimonio naturalistico, con la realizzazione della nuova sentieristica sul promontorio di Piombino, da Calamoresca a Populonia, la gestione e la valorizzazione dei Parchi Val di Cornia, la valorizzazione della memoria.

Nel corso dell’anno Piombino ha visto inoltre lo svolgimento di due eventi di rilevanza nazionale e internazionale: il passaggio della V° Tappa del Giro d’Italia, l’11 maggio 2011 e la realizzazione della seconda edizione del Festival dell’economia ecologica “Quanto Basta” di cui è confermata anche la terza edizione grazie a contributi di importanti sponsor come la Galsi e la Edison.

Per quanto riguarda la centrale Enel di Tor del Sale è stato confermato dal sindaco Anselmi che questa non sarà trasformata a gas (utilizzando così quello che sarà fornito dal metanodotto che approderà a Perelli 3), e che attualmente marcia al 20% della propria capacità produttiva. Questo fa intendere che l’impianto potrebbe in un tempo medio-lungo anche essere chiuso dalla stessa Enel.

Nonostante la scarsità di risorse, è stato mantenuto un impegno costante sui servizi riservati alle fasce più deboli della popolazione, dai servizi per la prima infanzia alla mensa, ai contributi all’Asl per la gestione dei servizi socio – assistenziali, ai contributi per gli affitti, così come per le iniziative culturali e ricreative in città.
Per la formazione e i giovani  è stata ampliata l’offerta formativa del territorio con l’attivazione di quattro nuovi indirizzi per le scuole superiori: liceo delle scienze applicate (ex tecnologico) e delle scienze umane opzione economico-sociale per l’Isis “Volta- Pacinottti – Carducci” e l’indirizzo turistico ed enogastronomico per il polo dei servizi, formato dall’ Itc “Einaudi” e dal professionale “Ceccherelli”, scuole che si trasferiranno tutte presso il polo scolastico di via della pace.

Dal punto di vista dell’innovazione tecnologica per trasformare il Comune in un ente sempre più vicino ai cittadini, sono stati attivati all’interno della struttura l’uso della firma digitale e si è predisposto il software per l’uso del documento informatico. Attivato servizio e-Urp, sulla home page del Comune di Piombino, uno sportello virtuale a servizio del cittadino che consente di fare segnalazioni o di chiedere informazioni su lavori pubblici, decoro della città, fruibilità degli spazi, ordine pubblico, servizi sociali e altro ancora, e di avere delle risposte in tempi celeri. In fase conclusiva anche il nuovo sito sul turismo, al quale sarà possibile accedere sempre dal portale del Comune dai primi mesi del 2012.

Per dare un importante impulso alla diversificazione economica del territorio, è stata avviata inoltre procedura della Conferenza dei Servizi per la realizzazione del polo turistico di Poggio Batteria e della cantieristica presso l’ambito di Pontedoro. «A metà febbraio si riunirà la conferenza dei servizi per assegnare Poggio Batteria».

Nel corso del 2011 il Comune di Piombino ha focalizzato l’attenzione su alcune questioni strategiche importanti legati ai processi di trasformazione: le infrastrutture e la mobilità sostenibile, la realizzazione del polo integrato della nautica da diporto e lo sviluppo del porto commerciale, il restyling urbano, l’attuazione del piano particolareggiato della costa urbana, il piano particolareggiato di Baratti e il Regolamento Urbanistico, le questioni ambientali.

Dal punto di vista demografico l’anno si chiude a Piombino con un dato sostanzialmente stabile, che si attesta su 35.045 residenti al 30 novembre 2011 contro i 35.075 del 31 dicembre 2010. In lieve aumento gli immigrati, che da 2.695 del 2010 sono passati a 2.784 (dato sempre del 30 novembre), con una incidenza sul totale della popolazione del 7,94% circa (7,68% nel 2010).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.12.2011. Registrato sotto cronaca, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

4 Commenti per “PIOMBINO: OTTIMISTA IL SINDACO ANSELMI PER IL FUTURO DELLA CITTA’”

  1. marco

    La cosa preoccupante che c’e’ sempre tanti cittadini che continuano a credere a spot e proclami di questa amministrazione. Ma alla fine, in questi otto anni, a parte due rotonde e qualche marciapiede ,di nuovo o di positivo non abbiamo ancora visto niente. Ai bisogni reali dei cittadini e al miglioramento della qualita’ della vita sociale si risponde con festival ,giri ,feste e ballerine ,buttando soldi pubblici per effimeri ritorni di immagine. Teniamosi bene a mente questo articolo autoreferenziale e poi vedremo i risultati in questo 2012.
    Aprite gli occhi e la mente, in gioco c’e’ il nosto futuro.
    Marco

  2. giovanni

    è propaganda. finora tanti annunci ma niente fatti. E Piombino è una città peggiore di dieci anni fa

  3. Luca

    Comunque vergognosa è l’opposizione… ad esempio il comune come ha detto il sindaco prende i soldi dalla Galsi per il suo quanto basta. Se la manifestazione costa 200 mila euro e il comune ne mette solo 20 mila ci possiamo immaginare quanto ci mette la galsi del mega metanodotto… e ci possiamo anche immaginare dove sono andati i soldi, visto che dura quattro giorni, montano 4 gazebo in corso italia e invitano 4 persone con 200 mila euro.

    Però nessun dubbio sul metanodotto…
    E l’opposizione DORME, DORME, DORME!!! E i piombinesi si bevono qualsiasi cosa!!! Prendiamo col metanodotto un importante rischio bellico, ambientale, eccetera eccetera e in cambio ci danno 150 posti di lavoro per due anni (di questi posti poi quanti saranno piombinesi?).

    Ma non ci doveva essere una legge che obbliga a denunciare pubblicamente i contributi alle pubbliche amministrazioni? SVEGLIA GENTE SVEGLIA!!!

  4. Michele

    La città di Piombino deve crescere.
    Anzi deve dare gli strumenti ai nostri giovani per farli uscire da quell’ottusità provinciale ed accomodante della fabbrica che è stata sicuramente una risorsa indispensabile negli anni passati.
    Istruzione e cultura due elementi indispensabili su cui lavorare per potere formare la classe dirigente del futuro in moda da valorizzare anche quel territorio che spesso resta elemento di speculazione mediatica di tanti che vivono il transitorio politico del momento.
    Quindi guardiamo avanti con determinazione e spirito costruttivo.. Buon 2012.

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 23 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it