NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 7 DICEMBRE 2011

PIOMBINO: LA MISERICORDIA CAMBIA SEDE

La Misericordia di Piombino cambia sede e alle 16  di oggi 7 dicembre ci sarà la cerimonia ufficiale: interverranno il vescovo Carlo Ciattini, il presidente della Provincia Giorgio Kutufà, autorità civili e religiose, oltre a rappresentanti delle Misericordie della Toscana.

L’ingresso della sede resterà in piazza Manzoni ma al numero 15.Uno spostamento «forzato», richiesto dall’amministrazione comunale a fine 2010. Fatto sta che la Misericordia di Piombino ha lasciato 200 metri quadrati che sono destinati al futuro Polo culturale.

Da oggi la nuova sede avrà gli uffici di circa 80 metri quadrati, stanze messe a disposizione del Comune all’interno dell’ex Centro arti visive, più oltre 400 metri quadrati in locali acquistati dalla Provincia di Livorno (un acquisto fondamentale per la Misericordia) e più altri presi in affitto dal demanio a 900 euro al mese.

Per adeguare le sale, l’associazione ha speso poco meno di 200mila euro. Cifre importanti per un’associazione di volontariato che garantisce un servizio di emergenza di 12 ore al giorno, assistenza ai più bisognosi e che può contare su 50 volontari.

E oggi dopo tanto lavoro si terrà la cerimonia di inaugurazione, un’occasione anche per la benedizione, da parte del vescovo della diocesi di Massa Marittima-Piombino, Carlo Ciattini, dei nuovi mezzi acquistati dall’associazione.

________________________

ORARI DEI PARCHI E MUSEI APERTI DURANTE IL PONTE DELL’IMMACOLATA

Vediamo insieme gli orari di apertura della Parchi Val di Cornia per il ponte dell’Immacolata.

Il Parco archeologico di Baratti e Populonia e il Museo archeologico del Territorio di Populonia saranno aperti tutti i giorni da domani a domenica dalle 10 alle 17. Un’opportunità anche per i residenti nei comuni della Val di Cornia: per loro è stata pensata la pArcheoCard che, per 15 euro, consente di visitare parchi e musei archeologici della Val di Cornia con possibilità di ripetere la visita in modo illimitato nel tempo.

Baratti resterà chiuso dal 12 dicembre al 6 gennaio e riaprirà dal weekend 7-8 gennaio ogni sabato e domenica dalle 10 alle 17 e, da martedì a venerdì, su prenotazione per gruppi e scuole. Il Museo resterà invece chiuso dal 19 al 31 dicembre e riaprirà, in occasione dell’Epifania, dal 2 all’8 gennaio tutti i giorni dalle 10 alle 17. A partire dal 9 gennaio, il museo sarà aperto il sabato e la domenica dalle 10 alle 17 e da martedì a venerdì su prenotazione per gruppi e scuole. Per informazioni telefonare allo 0565/226.445.

________________________
IN REGIONE SU RIMIGLIANO PASSA LA MOZIONE DEL PDL

Firenze – La maggioranza è stata battuta su una mozione relativa alla tenuta di Rimigliano,  presentata dal Pdl, ma votata anche dalla Lega e dal gruppo dell’Idv che sostiene la giunta di Enrico Rossi. Morale? Il Pd è rimasto solo a difendere le scelte del comune di San Vincenzo e ha perso per un voto: 18 a 17.

Quindi il Consiglio regionale ferma i progetti per la Tenuta di Rimigliano. La giunta regionale dovrà valutare di nuovo tutte le carte per accertare se il comune abbia «effettivamente seguito e applicato» le osservazioni urbanistiche che erano state fatte sull’imponente intervento urbanistico, che prevede, come si sa, la demolizione del 75% degli edifici storici della Tenuta, la costruzione di un nuovo, grande complesso turistico-ricettivo (150 posti letto), circa 180 residenze stagionali con piscine, impianti sportivi, campo da golf con 18 buche.

C’è poi la spaccatura della giunta e della maggioranza: segno che l’Idv sostiene il suo assessore all’urbanistica, Anna Marson, evidentemente stanca del progetto Rimigliano e delle centinaia di email di protesta che tutti i giorni arrivano alla sua casella.

_________________________

SUVERETO: NUOVO APPUNTAMENTO CON PIAZZA D’AKRAM

Domenica 11 dicembre alle ore 17.00, in Località Pratini 28 a Suvereto, per il ciclo “Pomeriggio all’Opera”, Laura Pasqualetti al pianoforte e Giuliana Mettini Soprano, presenteranno “Le Nozze di Figaro” di W.A. Mozart, attraverso il racconto, il canto e l’esecuzione musicale.

Durante l’intervallo verranno serviti tè e tisane, accompagnati da una merenda offerta da Unicoop Tirreno, che con questo  sensibile gesto, ha voluto sostenerci per il nostro evento.

«Vi preghiamo gentilmente – chiedono gli organizzatori – di portare con voi una tazza o un bicchiere. Il  concerto-conferenza si svolgerà nello spazio interno: è gradita quindi la prenotazione (per informazioni e prenotazioni chiamare i seguenti numeri: 0565 828144 Giuliana, 334 1976813 Alessandra).

________________________________

GROSSETO: INCONTRO CON ALEX ZANOTELLI IL 13 DICEMBRE

Padre Alex Zanotelli, Missionario Comboniano, sarà a Grosseto il 13 Dicembre dalle ore 17,30 presso la sala contrattazioni della Camera di Commercio grazie ad una iniziativa promossa dall’Arci “il Lampadiere”e da Rete Radiè Resch Venturina. Verrà a Grosseto per presentare il libro che narra  i momenti vissuti da  Raoul Gianviti a Korogocho, la baraccopoli situata ai margini della città di Nairobi, in Kenya.

Padre Alex, per anni missionario a Korogocho, ha vissuto a stretto contatto con una realtà difficilmente immaginabile per chi non ha avuto modo di vederla con i propri occhi. Per questo motivo ha dedicato la sua vita non solo spendendosi in prima persona tra la gente che ha bisogno, ma anche cercando di comunicare al  mondo  le loro voci. Tornato  in Italia, ha continuato ad impegnarsi sui temi di giustizia sociale, come la  lotta contro la privatizzazione dell’acqua.

Quelle che Raoul, grossetano di adozione, ci trasmette attraverso i suoi racconti, sono soprattutto  storie di volti,  di sorrisi e di sentimenti. Un incontro casuale con la gente di Korogocho e con Padre Alex, infatti,  è bastato a far nascere una grande amicizia che Raoul ha coltivato con passione e dedizione.

“ E’ giusto che ora questi scritti vengano pubblicati perché danno dignità a questi straordinari volti di donne,di uomini che hanno cambiato la vita di Raoul, lo hanno toccato profondamente.” ( Alex Zanotelli).

_______________________

ENI, PROSEGUE IL CONFRONTO SULLO STABILIMENTO LIVORNESE

FIRENZE – Un incontro con i vertici nazionali di Eni e le istituzioni locali per fare il punto sulle prospettive dello stabilimento di Stagno, a Livorno. Questa la decisione uscita dall’incontro convocato dall’assessore alle attività produttive lavoro e formazione Gianfranco Simoncini al quale, oltre all’assessore, hanno partecipato le istituzioni, il sindaco del Comune di Livorno Alessandro Cosimi, del Comune di Collesalvetti Lorenzo Bacci, l’assessore al lavoro della Provincia di Livorno Ringo Anselmi e le organizzazioni sindacali.

“Abbiamo preso atto – ha detto l’assessore Simoncini – che gli impegni assunti da Eni sono rispettati, nonostante le difficoltà che il settore della raffineria sta vivendo in modo marcato a livello nazionale. Queste difficoltà, nello stabilimento di Stagno, si stanno verificando, in particolare, per l’indotto”.

L’assessore ha constatato che, pur non emergendo elementi di criticità immediati, sindacati e istituzioni chiedono tuttavia rassicurazioni per il futuro industriale di uno stabilimento che è e dovrà essere strategico per l’economia del territorio e dell’intera regione e che per questo ha bisogno di investimenti e di un quadro certo a livello industriale. L’assessore ha annunciato la volontà di convocare, a gennaio, un incontro con i vertici nazionali di Eni e ha preso atto della richiesta dei sindacati di convocare un tavolo nazionale sul settore.

“Noi puntiamo al rafforzamento della raffineria – ha aggiunto Simoncini – per le specifiche competenze e tipologie di prodotto che è in grado di realizzare”. L’assessore ha poi ricordato che nella lettera al ministro Passera il presidente Rossi ha richiamato l’attenzione del governo sul tema del Sin, decisivo per i futuri sviluppi di tutta l’area.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.12.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 20 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it