SEL: PREOCCUPATI PER IL PEDAGGIO SULL’AUTOSTRADA PER I RESIDENTI

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato di forte preoccupazione della segreteria di Sinistra e Libertà della Val di Cornia sul futuro pedaggio che pagheranno i residenti sull’adeguamento ad autostrada dell’attuale variante Aurelia.

«L’odg approvato dal Consiglio Comunale di Piombino il  22.11.2011 sull’Autostrada Tirrenica  lo condividiamo, ma ci preoccupano alcuni punti,  anche se ci conforta la delibera regionale che apprezziamo, perché in sintonia con la posizione che SEL ha coerentemente mantenuto fin dall’inizio  sulla vicenda autostradale. In particolare,  il continuo cambiamento di scenario relativo a questa vicenda ci impone di essere sempre e costantemente vigili  su suoi sviluppi.

La delibera regionale ha positivamente  recepito le istanze che amministratori, forze politiche e comitati di cittadini   hanno fin dal 2010 espresso con chiarezza e determinazione su tutto il territorio della dorsale tirrenica interessato al progetto SAT.  E’ per questo che , con  senso di responsabilità, in modo chiaro e fermo, ribadiamo le nostre posizioni:

1)      Completamento e finanziamento della 398 fino al porto di Piombino

2)      Complanari e viabilità alternativa per la tutela dei centri abitati

3)      Gratuità per i residenti e i pendolari tra Rosignano e Follonica

4)      Utilizzo di materiali di recupero (con riferimento alla TAP con il conglomix di sua produzione)  in luogo dei materiali di cava, sia per l’autostrada che per le infrastrutture connesse.

Questi punti sono per noi pregiudiziali e non possono essere interpretati a seconda degli sviluppi della vicenda autostrada: sono la condizione che poniamo per l’accettazione del progetto SAT, ricordando che a tutt’oggi SAT non ha ancora deliberato in merito.

Ecco perché, insieme alla soddisfazione  per le posizioni assunte dalla regione,  denunciamo ancora l’inadempienza della  SAT e riteniamo necessario intervenire presso il nuovo governo affinché si esca dall’incertezza.

Consideriamo fondamentale – conclude SEL –  risvegliare la partecipazione dei cittadini e la condivisione pubblica  sulle grandi questioni che investono il territorio , la sua economia e il suo futuro, quali appunto il completamento del corridoio tirrenico».

Ufficio Segreteria SEL Val di Cornia

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.11.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 23 giorni, 7 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it