NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 12 OTTOBRE 2011

PIOMBINO: RIVISTE IN PRESTIRO ALLA BIBLIOTECA

Nuovo servizio di prestito delle riviste alla biblioteca civica “Falesiana” di Piombino e a quella di Riotorto.

La scelta di dare in prestito una tipologia di materiali normalmente solo in consultazione, risponde alla volontà di aumentare le opportunità e i servizi offerti, garantendo una maggiore diversificazione di materiali e promuovendo l’accesso e la frequentazione anche a quelle categorie di cittadini che non appaiono come tradizionali frequentatori.

Le biblioteche di Piombino e di Riotorto rinnovano infatti ogni anno l’abbonamento con circa una cinquantina di riviste di argomento più specialistico (letterario, storico, sociologico, scientifico), ma anche di tipo divulgativo (L’Espresso, Rakam, Focus e altri).

Troppo spesso infatti si pensa ancora alle biblioteche come a luoghi “chiusi”, pieni di libri, destinati soprattutto allo studio o alla ricerca e solo una modesta quota di cittadini è abituata a frequentare questi servizi. Nel 2010 il numero dei prestiti di volumi è stato di 9.193 a Piombino e 1.812 a Riotorto.

Nel corso degli ultimi anni le due biblioteche nel Comune di Piombino hanno attuato miglioramenti sul piano del patrimonio, avviando un’operazione di revisione delle raccolte documentarie sostenuta da un’attenta politica di acquisti; sul piano dei servizi  – con l’istituzione della sezione Intercultura, destinata soprattutto, ma non solo, alle persone immigrate delle varie comunità presenti sul territorio, con materiale in varie lingue e strumenti per facilitare l’apprendimento dell’italiano; sul piano della comunicazione, cercando di favorire una migliore  “leggibilità” di quanto la biblioteca offre e, infine con le attività culturali – presentazioni di libri, progetti con le scuole e gli asili-nido, la biblioteca al mare, attività di lettura con i più giovani,  ecc.

Il prestito delle riviste è una tappa di questo percorso di rinnovamento e di ampliamento dei servizi offerti, che si accompagna al rafforzamento delle dotazioni internet nella sede di Riotorto e alla possibilità di connessione wireless presso la sede di Piombino, di prossimo avvio.

In linea con questa scelta è anche la prossima  apertura della sezione multimediale in entrambe le sedi, con la possibilità di prendere in prestito DVD, CD musicali ecc. insieme, in prospettiva, alla possibilità di accedere ai libri in formato elettronico, gli e-book. Sabato 15 ottobre, inoltre, alle 11, ci sarà il taglio del nastro della nuova biblioteca di Riotorto, dopo il lavori di rinnovamento dei locali effettuati nel periodo estivo.

_________________________________________

 SCARLINO ENERGIA: MESSO IN SICUREZZA IL CARICO DI CDR

E’ stato eseguito  l’intervento di ricerca, separazione e messa in sicurezza della porzione di Cdr caratterizzato da presenza di radioattività. Dopo la rilevazione di positività avvenuta nei giorni scorsi, il materiale contaminato da Iodio-131 (un radionuclide presente in sostanze utilizzate per alcune terapie mediche) è stato recuperato, chiuso in appositi sacchi e depositato in un locale ad accesso controllato dove rimarrà stoccato in sicurezza fino al completo decadimento della radioattività (circa 20 giorni). La rimanente parte del carico di Cdr è risultata esente da radioattività.

L’episodio, gestito secondo quanto previsto dalla procedura aziendale (concordata con gli enti di vigilanza e già convalidata dagli stessi), ha confermato l’efficienza e la sensibilità dai sistemi di verifica e controllo in grado di rilevare anche livelli di radioattività estremamente bassi come quello relativo al caso specifico.

___________________________________

CAMPIGLIA: COME NASCE UN AFFRESCO: VISITE AL CANTIERE IN SALA CONSILIARE

Da lunedì 10 ottobre gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Firenze, stanno lavorando a Campiglia per realizzare due affreschi, scelti da una apposita commissione tra 11 bozzetti presentati nell’ambito di un progetto di valorizzazione urbana.

Il Comune di Campiglia M.ma in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Firenze, corsi di pittura (prof. Saverio Vinciguerra) e scultura (prof. Stefano Patti) hanno avviato questo progetto di riqualificazione e valorizzazione di alcune zone del territorio comunale di particolare interesse; in questo contesto sono stati individuati, tra gli altri, la Sala consiliare e la facciata del Palazzo comunale sul lato di piazza della Vittoria dove verranno realizzati i due affreschi.
Nei giorni scorsi erano cominciati i lavori preparatori eseguiti, secondo le indicazioni del prof. Saverio Vinciguerra,  dal personale del comune.

I due affreschi riprodurranno i bozzetti vincenti di Carlo Isola “Comunicazioni”, una composizione che richiama l’immagine di rondini in volo e di Valentina Bianchi “Senza titolo”, un paesaggio immaginario astratto che ricorda il centro storico collinare di Campiglia M.ma.
Data la rarità dell’occasione di poter vedere dal vivo la realizzazione di un affresco e di conoscere la tecnica del graffito/affresco, il comune ha deciso, d’accordo con l’Accademia  di organizzare delle visite al cantiere della sala consiliare, attraverso la proiezione in diretta su schermo delle fasi di lavoro.

Le visite verranno organizzate da mercoledì 12 ottobre fino alla fine dei lavori dal lunedì al venerdì ore 10.00 – 12.00 il lunedì e mercoledì anche dalle ore 15.00 alle ore 17.00. Gli interessati possono contattare l’ufficio segreteria ai seguenti recapiti telefonici: 0565 839203/204 oppure inviando una mail ai seguenti indirizzi:
p-lotti@comune.campigliamarittima.li.it ; l-grandi@comune.campigliamarittima.li.it

_____________________________

CAVE: «COMPRENDO LE RAGIONI DEI SINDACATI, OCCORRONO SCELTE STRATEGICHE»

Il sindaco di Campiglia intervenie sul tema della attività estrattive spiegando che comprende le preoccupazioni dei sindacati e invita a pensare alla materia estrattiva nei suoi caratteri generali e territorialmente più ampi:  “Comprendiamo bene le preoccupazioni dei sindacati, ma non possiamo più permetterci una valutazione dei singoli progetti tout court senza pianificare la materia estrattiva nei suoi caratteri generali.

L’occupazione e l’impatto ambientale non possono ogni volta essere contrapposte senza una strategia complessiva, altrimenti i singoli territori e chi li governa si trovano sempre in una stretta da cui è impossibile uscire..
E’ necessario, soprattutto in questa fase, di crisi e di cambiamento delle modalità di approvvigionamento  mondiale delle materie prime, individuare, almeno su scala regionale ma meglio sarebbe in un contesto più ampio, quali dovrebbero essere i distretti estrattivi del futuro e le motivazioni di quelle scelte, e quali le politiche di reindustrializzazione per quei siti che invece vengono dismessi. Il tutto in un quadro di innovazione e ricerca che assicuri il futuro produttivo e di occupazione e di sostanziale diminuzione dell’impatto generale dei territori dedicati alle attività estrattive. Infine modelli compensativi tra i territori dove queste materie vengono estratte e dove invece vengono utilizzate offrendo un numero di posti di lavoro ben più rilevante”.

__________________________

ATO RIFIUTI: ECCO COME FUNZIONERA’ IN TOSCANA

FIRENZE – Rifiuti, procede il percorso per la riforma degli Ato avviato all’inizio dell’anno. Come stabilivano la Finanziaria e le modifiche apportate a seguito dei referendum di giugno, il 30 settembre Ato Costa e Ato Centro hanno scelto la forma di gestione per l’affidamento del servizio integrato dei rifiuti e hanno presentato il cronoprogramma delle scadenze utili ad arrivare all’affidamento del servizio.

L’Ato Centro ha scelto di affidare il servizio tramite gara, mentre l’Ato Costa ha optato di individuare una società mista vendendo il 40%. delle sue quote a un privato.
Quanto ai tempi, Ato Centro emanerà il bando di gara entro il 28 febbraio 2012, l’aggiudicazione provvisoria arriverà entro il 30 ottobre 2012 e quella definitiva entro il 31 dicembre 2012.
Ato Costa entro il 31 dicembre 2011 avrà pubblicato il bando di gara sottoforma di richiesta di manifestazione di interesse per la scelta del socio privato. Entro febbraio 2012 avrà chiuso la fase di preselezione. Dopo le fasi del cosiddetto “dialogo competitivo”, entro settembre 2012 dovranno essere presentate le offerte ed entro dicembre 2012 sarà stipulato il contratto di servizio con chi sarà risultato vincitore. A breve uscirà la delibera della giunta regionale che recepirà questa tempistica.

“E’ importante – ha detto l’assessore regionale all’ambiente e all’energia Anna Rita Bramerini – che i due Ato abbiano finalmente attivato le procedure per arrivare a regime al gestore unico dei rifiuti così come previsto dalle leggi regionali. Sarà nostro compito monitorare il rispetto delle scadenze previste dagli Ato per evitare ulteriori slittamenti temporali”.

________________________________________

PIOMBINO: SEMINARIO SULLA PROTEZIONE DELLA COSTA EST

Conservazione dell’habitat e protezione della Costa della Sterpaia. Martedì 18 ottobre nella sala riunioni di Palazzo Appiani (2° piano) dalle 10 alle 13 l’assessorato alle politiche ambientali organizza un seminario sulla tutela della costa, divenuto per il terzo anno consecutivo un appuntamento fisso dopo la stagione estiva.

Questa iniziativa rientra infatti anche negli obiettivi che l’amministrazione comunale si è posta per mantenere la certificazione Bandiera Blu. Ai requisiti richiesti per il rinnovo della certificazione, il servizio politiche ambientali ha aggiunto un punto denominato “conservazione degli habitat e protezione delle risorse”, proprio per poter sviluppare tutte quelle politiche mirate a elevare e a valorizzare il concetto di turismo sostenibile.

Il seminario è quindi un’occasione importante per fare il punto con tutti gli enti interessati sullo stato di avanzamento dei progetti, sulle attività di monitoraggio, sulle possibili occasioni di ripascimento e per avere una fotografia aggiornata di tutte le problematiche presenti sul litorale.
Il programma della mattina, dopo l’apertura dei lavori da parte dell’assessore all’ambiente Marco Chiarei, prevede la relazione di Gianfranco Boninsegni del Genio Civile di Area Vasta Grosseto Siena, sul tema del monitoraggio e studio dei fenomeni caratterizzanti la Costa Est del Golfo di Follonica. Seguiranno Alessandro Bini ed Enrica Mori della Provincia di Livorno che illustreranno il progetto esecutivo e lo stato della gara d’appalto relativa al ripristino morfologico del sistema dunale e retrodunale del Golfo nel tratto compreso tra Torre del Sale e Carbonifera. Angela Stefanelli della provincia di Grosseto, approfondirà invece lo stato del progetto per il riassetto idrogeologico di questo tratto di cosa.

Il tema della gestione del reticolo idraulico della Costa Est sarà affrontato da Alessandro Fabbrizzi direttore del Consorzio di Bonifica Alta Maremma mentre Luca Sbrilli, presidente della società Parchi, parlerà del monitoraggio della biodiversità del sistema dunale del parco della Sterpaia.
Concluderà i lavori il dirigente del servizio politiche ambientali Massimo Zucconi.

__________________________________

WALKING FESTIVAL: DOMENICA L’ULTIMO APPUNTAMENTO

Domenica 16 ottobre, nel Parco archeologico di Baratti e Populonia, si chiude l’edizione 2011 del Walking Festival nei Parchi della Val di Cornia. Il progetto, lanciato dalla Regione Toscana, punta a creare, anche nei periodi di bassa stagione, nuovi modi di scoprire le aree protette della Toscana, attraverso itinerari di trekking guidati, eventi culturali, educazione ambientale.

L’ultimo appuntamento, in programma questa domenica, è intitolato “Trekking tra i boschi alla scoperta dell’antico monastero di San Quirico”. Un’intera giornata da trascorrere a contatto con la natura, alla scoperta dei resti archeologici dell’antico monastero di San Quirico. Un percorso trekking dagli scorci suggestivi che conduce dal golfo di Baratti fin nel cuore del medioevo di Populonia. Un itinerario a ritroso nel tempo, dalla necropoli ellenistica delle Grotte in direzione del monastero nascosto tra gli alberi, che gli archeologi hanno recentemente riportato alla luce. Dalla via del monastero si sale in direzione del Castello di Populonia, splendido affaccio sulle isole, per poi percorrere la via della Romanella, l’antica strada romana che dall’acropoli scende verso l’antica area industriale e portuale affacciata sul golfo di Baratti.

Il percorso, della durata di circa 6 ore, è impegnativo (si consiglia abbigliamento trekking e acqua a disposizione). Il ritrovo è fissato all’ingresso del Parco archeologico di Baratti e Populonia – Area necropoli – alle 10,00. La tariffa è di €. 10,00 (intero) e € 9,00 (ridotto).

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.10.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 12 ore, 54 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it