VAL DI CORNIA: ACQUA POTABILE, 2 MILIONI PER SUPERARE LA DEROGA

Dal gennaio del 2013 trecentomila cittadini dell’Isola d’Elba e della Val di Cornia disporranno di acqua potabile con parametri rispettosi delle direttive europee per quanto riguarda la presenza di arsenico e boro. Il superamento dei parametri in deroga sarà possibile grazie alla realizzazione delle opere di potabilizzazione previste dall’accordo di programma tra Regione Toscana, Ato5 e i Comuni dell’Elba e parte di quelli della Val di Cornia. Per questa finalità la Regione assegnerà quasi 2 milioni e 264 mila euro derivanti da uno dei capitoli degli interventi previsti dal primo programma straordinario degli investimenti.

L’assegnazione è prevista nella delibera licenziata dalla commissione Ambiente e territorio del Consiglio regionale. La delibera interviene per modificare una precedente deliberazione con la quale la Regione assegnava 3 milioni al progetto “Cornia industriale”, per cofinanziare opere di approvvigionamento idrico a favore delle Acciaierie Lucchini di Piombino attraverso il collegamento con il depuratore di Campiglia marittima. Le opere, grazie a una diversa soluzione progettuale, hanno assorbito poco più di 736 mila euro delle risorse messe a disposizione dalla Regione. La Regione ha perciò deciso di riallocare la cifra residua (oltre 2 milioni) per cofinanziare gli interventi di potabilizzazione del comprensorio Val di Cornia-Elba, che garantiranno l’abbattimento della presenza di arsenico e boro nelle acque per usi civili.

La commissione, per voce del presidente Vincenzo Ceccarelli (Pd) e della commissaria Monica Sgherri (Fed. Sin-Verdi), ha espresso soddisfazione per gli interventi che permetteranno il superamento dei parametri in deroga e che garantiranno ai cittadini di utilizzare acqua potabile di qualità.

La Giunta regionale ha anche presentato la prima relazione sullo stato di attuazione del primo programma straordinario degli investimenti, con il quale la Regione destinava 58 milioni per cofinanziare opere per l’utilizzo e la tutela delle risorse idriche. Al momento sono stati completati gli interventi di Bilancino (Fi) e il progetto “Cornia industriale”, a Piombino (Li). Conclusi anche i lavori del primo lotto per la bonifica della discarica delle Carbonaie nel bacino del lago di Massaciuccoli (Lu). In altri casi si è nella fase di appalto delle opere o delle procedure di Valutazione di impatto ambientale.

Andrea Fabbri

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.9.2011. Registrato sotto ambiente/territorio, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    36 mesi, 13 giorni, 23 ore, 1 minuto fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it