NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 29 AGOSTO 2011

PIOMBINO: SECONDA EDIZIONE DEL TORNEO DI STREET BASKET ALL’ITI

“Urban Heat Street Basket”. Questo il nome della 2° edizione del torneo che si disputerà sull’asfalto del playground dell’ ITI “Pacinotti”, in via Ferrer, nelle serate del 29, 30 e 31 agosto.

L’organizzazione (Comune di Piombino Assessorato allo sport/politiche giovanili, Centro Giovani e Servizio Civile, con il supporto di Uisp e Basket Piombino) comunica che le iscrizioni sono ufficialmente aperte. E’ possibile consegnare il materiale utile all’iscrizione presso il Centro Giovani v. le della Resistenza 4, tel. 0565/262500, e-mail: centrogiovani@comune.piombino

_________________________________

MOSCI: RIPRISTINARE LE FESTE NAZIONALI ALMENO NELLE SCUOLE

Riceviamo e pubblichiamo dal capogruppo consigliare Idv Marco Mosci.

Nel decreto legge presentato dal governo e in discussione nei prossimi giorni è prevista l’abolizione delle feste non religiose, in particolare 25 aprile, 1 maggio e 2 giugno. L’Italia dei Valori porterà in parlamento un emendamento per togliere questa norma credendola inutile e minante sia della memoria ma anche dell’economia.

Qualora tale emendamento non abbia esito positivo, invito i docenti e i dirigenti delle scuole di Piombino, in relazione all’autonomia scolastica, di rispristinare tali giorni come interruzione delle attività didattiche da sottoporre alla votazione del collegio docenti.

Questo perché, malgrado gli adulti siano costretti a lavorare in giornate di memoria, si abbia la possibilità di trasmettere, almeno alle future generazioni, i valori della festa della liberazione, dei lavoratori e della repubblica, valori che il mio e nostro partito ritiene fondanti della società in cui viviamo. In particolar modo ritengo assurdo proporre l’abolizione della festa della repubblica proprio nell’anno del 150esimo dell’unità d’Italia.

Mosci Marco – IDV Piombino

______________________________

PIOMBINO: SUGGESTIONI MUSICALI DEL RISORGIMENTO AL CHIOSTRO

Sarà dedicato alla musica risorgimentale l’ultimo appuntamento dei concerti al chiostro di Sant’Antimo martedì 30 agosto alle 21,30. Il pianista e filosofo Stefano Ragni proporrà un viaggio nella più bella colonna sonora della storia d’Italia, con un concerto che ripercorre le tappe dell’unificazione italiana attraverso le musiche della grande tradizione ottocentesca.

L’iniziativa è promossa dalla sezione locale dell’associazione mazziniana in collaborazione con l’associazione “Etruria Classica” e il patrocinio del Comune di Piombino nell’ambito del 150° dell’Unità d’Italia.

Sarà un concerto/conferenza, in cui l’autore non si limiterà alla sola esecuzione musicale, ma presenterà i brani illustrandone il contesto storico e le finalità dell’epoca.

Stefano Ragni, laureato in filosofia teoretica, con tre diplomi musicali in pianoforte, direzione di coro e composizione, è docente di pianoforte presso il Conservatorio Morlacchi di Perugia, nonché docente nell’Università per stranieri.

E’ inoltre un prestigioso esponente dell’associazione mazziniana italiana, in nome e per conto della quale ha eseguito una serie innumerevole di concerti, nel nostro paese e all’estero. Prestigioso il concerto eseguito per celebrare i 150 anni dell’Unità Nazionale nell’ ambito della mostra “Giuseppe Mazzini e la musica” al Museo Napoleonico di Roma il 28 Aprile scorso, alla presenza di numerose personalità politiche e culturali.

_______________________________

PSI CAMPIGLIA:COMUNE UNICO VAL DI CORNIA

“L’idea di un Comune unico – inizia il comunicato – in Val di Cornia trova d’accordo anche noi socialisti di Campiglia in quanto pensiamo che ci sia un miglioramento dei servizi ai cittadini e un risparmio sostanziale nella spesa pubblica”.

“Avere a disposizione un territorio importante come il nostro permetterebbe a tutta la Val di Cornia di affrontare la concorrenza degli altri territori limitrofi e non con un’ottica più forte nella contrattazione e soprattutto lontana dalla centralita’ del capoluogo provinciale: basti pensare allo sviluppo portuale e della sua autority,i collegamenti terrestri con la rivalorizzazione della ferrovia e della futura autostrada annessa alle opere complanari,nonche’ a tutte le attivita’ produttive talvolta fiore all’occhiello della nostra zona come l’agricoltura”.

“Si faccia quindi questa operazione gia’ dalla prossima legislatura senza indugiare. Il partito socialista di Campiglia ritiene necessario,in vista della scure della manovra finanziaria,agire al più presto ottimizzando le risorse e contravvennendo alle difficolta’ gia’ adesso importanti nella gestione della cosa pubblica tenendo però in considerazione le esigenze e le necessità di quei comuni lontani dal cuore della Val di Cornia. Avanti per cui con il comune unico con idee ben precise e con i territori che manifestano la totale adesione a questo progetto ambizioso”.

PSI CAMPIGLIA

_______________________________

BENEDETTINI: GRAVE TOGLIERE LE FESTE NAZIONALI

Riceviamo e pubblichiamo dal centro studi Mussio.

La manovra finanziaria approvata dal Governo ed ora in discussione dispone la cancellazione delle festa del XXV aprile, del I maggio e del 2 Giugno.

Non riusciamo a capire il collegamento con detta manovra; semmai si tratta dell’ennesimo tentativo di cancellare tre feste entrate nella memoria collettiva e condivisa della nostra popolazione perseguito, ormai da tempo, da forze politiche estranee ai valori espressi da quelle date.

Il XXV aprile segna la fine della guerra in Italia e la Liberazione dal nazifascismo.

Il I maggio è la festa del lavoro e dei lavoratori celebrata fin dal 1892 e, dopo la parentesi fascista, ripresa fin dal 1945.

Il 2 giugno è la festa della Repubblica uscita da un referendum popolare celebrato in quel giorno del 1946, che ne stabilì la forma repubblicana abolendo il regime monarchico in vigore fin dal 1861.

Non crediamo che gli altri Stati europei o del mondo cancellino le loro feste civili in ossequio ad una manovra finanziaria.

La proposta del Governo cade nell’anno della celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. L’identità nazionale si costruisce anche con i simboli e con i giorni significativi: non c’è dubbio che le tre feste civili ricordate lo siano a pieno titolo.

Noi speriamo che in sede di discussione la proposta venga rivista e quei giorni ripristinati.

Gianfranco Benedettini

Presidente

Centro Studi Giuseppe Mussio

____________________________

ANCHE LA VAL DI CORNIA ALLA MARCIA AGLIANA-QUARRATA

Luogo partenza autobus Piombino ( con fermate a Venturina, San Vincenzo, Donoratico, Cecina). Autobus organizzato da ARCI e RETE RADIE’ RESCH, alle ore 15,00. Arrivo ad Agliana per inizio marcia ore 18,00 . Partenza per ritorno, da Quarrata ore 23,30.

Sabato 10 settembre 2011 «L’etica liberi la politica “restiamo umani”»: con:Erri De Luca Scrittore e poeta, Antonietta Potente Teologa domenicana, vive in Bolivia, Luigi Ciotti Presidente Gruppo Abele e Libera, Gherardo Colombo Ex magistrato, presidente Garzanti, Gian Carlo Caselli Procuratore capo a Torino, Egidia Beretta Arrigoni Madre di Vittorio, sindaco di Bulciago (LC).

Ritrovo ad Agliana, piazza Gramsci ore 18,00 – Arrivo a Quarrata, piazza Risorgimento ore 20,45 – Prenotazioni per l’autobus contattando quanto prima Ado Grilli 3389318641 oppure Grazia Viaggi 3892736710.

_____________________________________

CDC: TIRRENICA, A CAMPIGLIA SI TOCCA IL FONDO DELLA DEMOCRAZIA

Riceviamo e pubblichiamo dalla lista civica Comune dei Cittadini di Calìmpiglia.

«A giugno il Consiglio Comunale di Campiglia approvò, all’unanimità, un ordine del giorno che impegnava il Sindaco e la Giunta ad illustrare al Consiglio e ai cittadini il progetto autostradale da tempo depositato agli atti del Comune. Meglio se in modo congiunto con gli altri Comuni della Val di Cornia.

Nulla di tutto questo è stato fatto, mentre abbiamo appreso dalla stampa che il Sindaco, ad agosto, ha trasmesso alla Provincia un parere ufficiale sul progetto ed ha poi partecipato alla Conferenza Nazionale esprimendo un parere che conclude così: “questo Comune ritiene che non sussistono i presupposti per esprimere un parere favorevole”. Salvo poi dichiarare alla stampa il suo sostegno al progetto autostradale. Quale?

Consideriamo questo comportamento una grave un abuso di potere e una lesione del ruolo del Consiglio Comunale e di tutti i suoi gruppi politici, compresi quelli di maggioranza, ai quali non è stata data la possibilità di conoscere e valutare nel dettaglio un progetto di così enorme rilevanza per il nostro territorio.

Con un nuovo ordine del giorno, riportato di seguito, torniamo a chiedere informazione, discussione e trasparenza su un progetto che contiene gravi carenze e che potrebbe rivelarsi una truffa ai danni dei nostri cittadini e un problema in più per le infrastrutture stradali. Altro che sviluppo. Forse è per questo che prevale l’omertà. In tal caso la gravità è ancora maggiore».

 

Comune dei Cittadini

_______________________________

TRASPORTO SCOLASTICO:PRECISAZIONI DAL COMUNE DI CAMPIGLIA l

In riferimento agli interventi sulla stampa relativi all’affidamento del servizio di trasporto scolastico in Campiglia M.ma, l’Amministrazione Comunale precisa quanto segue:

1) Il Bando di Gara Europeo prevedeva che la commissione di gara valutasse sia il progetto tecnico che le ditte partecipanti erano obbligate a presentare, sia l’offerta economica.

L’impresa aggiudicatrice del servizio ha prevalso sulle altre ditte candidate sia nel punteggio del progetto tecnico sia nel punteggio dell’offerta economica; anzi, con una differenza maggiore nel primo rispetto al secondo.

2) Come è noto la soc. Tiemme ha in proroga, in attesa della gara unica a livello regionale, la concessione del T.P.L. nel nostro comprensorio. Per anni il trasporto scolastico (eccetto le scuole materne), pur non avendone tutte le caratteristiche, veniva considerato T.P.L. Questa prerogativa era limitata solo alla Val di Cornia, in virtù di accordi stabiliti negli anni 80.

La situazione è cambiata dopo la manovra economica del governo dell’estate 2010, nella quale, anche in accordo con alcune ooss dei lavoratori, furono tagliati i fondi alle Regioni destinati al T.P.L. La conseguenza è stata che la Provincia ha dovuto escludere dal T.P.L. in primo luogo quelle linee che non ne avevano le caratteristiche , per cui proprio quelle dedicate al trasporto scolastico (elementari e medie). La gara si è resa obbligatoria per questo motivo.

Ovviamente in quei Comuni dove il T.P.L. (linee urbane) coincide perfettamente con il trasporto scolastico la soc. Tiemme poteva continuare ad esercitare il servizio in regime di proroga.

 

 

 

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.8.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    27 mesi, 14 giorni, 14 ore, 48 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it