AL VIA 50 TIROCINI RETRIBUITI PER 50 GIOVANI LAUREATI IN REGIONE

il simbolo della Regione Toscana

FIRENZE – Ci sono 50 nuove opportunità in Regione Toscana per altrettanti giovani laureati. Si tratta di 50 tirocini retribuiti che potranno essere svolti presso una delle cinque direzioni generali e l’avvocatura regionale a partire da ottobre, come recita l’avviso pubblico uscito oggi e consultabile su www.giovanisi.it o su www.regione.toscana.it all’interno della sezione dedicata agli avvisi per concorsi.

E’ questo un altro frutto del “Progetto Giovani sì” e va ad aggiungersi ai 234 tirocini già attivati in Toscana dal 15 giugno ad oggi grazie all’azione sui tirocini e stage retribuiti regolati dalla  Carta dei tirocini di qualità.

Ciascun tirocinio in Regione, della durata massima di 6 mesi, sarà retribuito con 400 euro mensili. I destinatari dovranno essere giovani laureati da non più di 12 mesi nel momento in cui viene stipulata la  convenzione (in pratica i candidati, oltre ad essere laureati entro la data di scadenza dell’avviso, dovranno aver conseguito il titolo di studio con decorrenza dal 12 ottobre 2010).

Ventitre i corsi di laurea dai quali è possibile accedere al periodo di “pratica” presso una delle cinque direzioni generali regionali: economia e commercio, scienze politiche, economia aziendale, giurisprudenza, architettura, laurea magistrale in beni culturali con indirizzo archivistico e biblioteconomia, lettere e filosofia, scienze agrarie e forestali, scienze della formazione, medicina e chirurgia, scienze sociali, ingegneria civile, ingegneria elettronica, ingegneria informatica, ingegneria idraulica, ingegneria per l’ambiente e il territorio, matematica, fisica, informatica, statistica, veterinaria, scienze geologiche, laurea magistrale in pianificazione territoriale urbanistica e ambientale,

Per un tirocinio all’avvocatura regionale sarà richiesta invece una di queste lauree: giurisprudenza, scienze politiche e economia e commercio.

Tra i 50 tirocini offerti rientrano anche i due già annunciati dal presidente Enrico Rossi che saranno attivati direttamente presso il gruppo di lavoro della presidenza.

Potranno promuovere i tirocini le agenzie per l’impiego, le università e gli istituti di istruzione universitaria statali e non, i
provveditorati, i centri pubblici o a partecipazione pubblica di formazione professionale e/o orientamento, le comunità terapeutiche, gli enti ausiliari e le cooperative sociali e i servizi di inserimento lavorativo per disabili gestiti da enti pubblici. I tirocini potranno essere promossi anche da istituzioni private senza fini di lucro autorizzate dalla Regione.

La domanda di partecipazione, redatta su apposito modulo scaricabile da www.giovsanisi.it dovrà essere spedita a mezzo raccomandata entro il 16 settembre e indirizzata alla Direzione generale interessata al tirocinio. Sull’esterno della busta dovrà essere riportata la dicitura DOMANDA PER TIROCINIO FORMATIVO 2011.

Potrà essere presentata anche a mano presso la Direzione interessata o per via telematica esclusivamente con le modalità indicate all’interno dell’avviso pubblico.

Per informazioni: Regione Toscana – Ufficio Giovanisì Numero verde: 800098719.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.8.2011. Registrato sotto Foto, Giovani e Sapere, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 2 giorni, 16 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it