PIOMBINO: SUL PEDAGGIO IL PD E’ OTTIMISTA «TROVEREMO UNA SOLUZIONE»

Fabiani alla poco partecipata assemblea PD sull'Autostrada

Conferenza stampa del PD sull’autostrada Mercoledì 10 agosto 2011. Per una serie di difficoltà redazionali siamo stati impossibilitati a partecipare all’incontro. Riportiamo quindi l’articolo, ringraziando per la concessione, di Maila Papi de “La Nazione”, ponendo una sola riflessione.

Il consiglio comunale di Piombino è stato estremamente chiaro sui termini dell’operazione: «Ritiene indispensabile la realizzazione della 398 fino al porto e la realizzazione di viabilità alternativa o l’esenzione del pedaggio per i residenti».

Il PD ed i tecnici comunali (e di conseguenza il Sindaco che non ha firmato le osservazioni) disattendono gli atti del consiglio comunale, ritenendo il pedaggio indispensabile, e questo anche in assenza di complanari. La SS398 infatti, sempre se sarà fatta da SAT, si fermerà alla rotonda del Gagno e rimarrà un opera inutile per non si sa quanti anni.

In cambio Venturina-Livorno andata e ritorno costera 20 euro. Quindici euro per andare a Grosseto. Per chi non vorrà spendere e prenderà la vecchia Aurelia ricordiamo che tra San Vincenzo Nord e La California (20 km) sono morte 21 persone in 10 anni (alla faccia della strada un pò meno sicura…).

E tutto questo contro le indicazioni del consiglio comunale e senza neanche un atto formale aggiuntivo di Giunta o di Consiglio…

Giuseppe Trinchini

__________________________

Pedaggio, il Pd è ottimista «Troveremo la soluzione»

 

AUTOSTRADA, Tor del Sale e Sel i principali temi affrontati dal segretario del Pd Valerio Fabiani che ha annunciato, ad un anno dal rinnovo degli organi dirigenti del partito, il congresso programmatico (ottobre-novembre), aperto a tutti gli iscritti, ma rivolto soprattutto alle nuove generazioni.

Autostrada. «Il Pd è stato il primo ad organizzare una manifestazione in piazza per sollevare le criticità dell’opera è sempre stato presente, e lo sarà ancora, ai tavoli con Provincia, Regione, Comuni facendosi carico dei problemi legati al rapporto opera-territorio. La 398, così come la Tirrenica sono espressione di una scelta strategica di questo pezzo di Toscana affetto da una grave carenza infrastrutturale e, anche se l’infrastruttura da sola non garantisce lo sviluppo di un territorio, sono convinto che ci sia un forte nesso tra questa carenza e la crisi siderurgica, il deperimento del tessuto economico produttivo e l’allarmante disoccupazione giovanile».

SUL PEDAGGIO. «Credo si possa giungere ad una sintesi individuando esenzioni per alcune categorie ed agevolazioni per altre. Anche perché fare l’autostrada è una priorità non solo per il territorio anche per Sat». Tor del Sale. «Riproporre il carbone per la centrale Enel di Tor del Sale, così come in parte la questione delle attività estrattive, rappresenta un passo in dietro non solo rispetto al futuro modello di sviluppo della Val di Cornia e dell’Elba, ma rispetto anche a quello attuale».

Sel. «C’è disomogeneità tra i comuni della Val di Cornia. Sel mostra un duplice volto essendo a Piombino partito di governo e a San Vincenzo, Campiglia all’opposizione. Questa anomalia, deve essere sanata altrimenti si rischia di indebolire il centrosinistra, sono qui Sel può venire a parlare. Vogliamo aprire un tavolo comprensoriale con i partiti di centrosinistra intraprendendo una strada nuova per il territorio e da qui chiedere anche il confronto con le forze politiche dell’opposizione».

Maila Papi (La Nazione del 11-8-11)

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 11.8.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

8 Commenti per “PIOMBINO: SUL PEDAGGIO IL PD E’ OTTIMISTA «TROVEREMO UNA SOLUZIONE»”

  1. adele

    incredibile, chi lo capisce è bravo. Poveri ragazzi mandati allo sbaraglio dai poteri forti… chissà se si ascoltano mentre parlano?

  2. Luca

    Questo “partito” è sempre meno serio ogni giorno che passa!

    Le associazioni di categoria si bevono le balle che gli raccontano e non fanno neanche una verifica sulla reale situazione che si verrà a creare con la nuova autostrada!

    Dove sono i piani del traffico sulla quale basano le loro osservazioni? Non ci sono! Lo ha scritto il Santi nelle osservazioni del Comune di Piombino!

    Dove sono gli atti formali che garantiscono la SS398 fino al porto? Ce li facciano vedere se ci sono…

    E allora da dove vengono tutte le loro certezze sull’opera? Il problema è che gli ordini arrivano dalla Joint Venture Matteoli-D’Alema attraverso i loro uomini Bargone-Ciucci-Conti-Rossi, e a scalare tutti sti ragazzetti che credono ancora oggi che gli asini volano perché lo hanno letto sull’Unità…

  3. ANDREA SERNI

    Apprezzo quello che dice il Fabiani sulla collocazione di SEL anche perche’ ritengo questo partito una risorsa in qualsiasi maggioranza ,l’ho anche detto in un articolo che poi e’ stato travisato (soprattutto nel titolo, che gli e’ stato dato da un giornale locale) di sicuro le condizioni di governo si creano fra tutte le forze che lo compongono ;ed onestamente ci sono paesi dove auspico che ci siano in seguito; ma fino ad ora hanno creato un solco tra loro e le buone intenzioni di chi le ha appoggiate ,fino ad aprire una prossima discussione sulla diffidenza ,bruciando anche alcune figure che non potranno essere piu interlocutori credibili,e mettendo in condizioni di cercare garanzie di diversa partecipazione al governo dei paesi che se non dovessero esserci forse SEL non sara’ l’unico partito che in alcuni paesi sara’ al governo ed in altri all’opposizione.
    Sul pedaggio mi piacerebbe vedere difendere il documento comunale ,visto che e’ stato votato alla quasi unanimita’,oltretutto che per poterci trovare tutti e’ stato mediato all’origine che sul pedaggio era chiaro .
    Da quello noi non siamo in condizioni di mediare a ribasso nemmeno una virgola ,cosa che invece stanno gia’ facendo alla grande partiti che governano il paese ;ma cosa sorprendente anche quelli dell’opposizione.

  4. Amerini Giampiero

    Non proprio tutti quelli di opposizione o di minoranza. Il sottoscritto come rappresentante di Futuro e Libertà ha firmato un documento dove è scritto: Il Consiglio Comunale «Ritiene indispensabile la realizzazione della 398 fino al porto e la realizzazione di viabilità alternativa o l’esenzione del pedaggio per i residenti». Quel documento l’ho condiviso e lo condivido tuttora. Futuro e Libertà da quello non cede neppure una virgola. Se altri partiti, sia di maggiuoranza, sia di minoranza cedono qualcosa vuol dire che non sono seri (seza offesa, ma personalmente li definirei buffoni).

  5. ANDREA SERNI

    Mi fa piacere che siamo sulla stessa posizione addirittura si citi il documento che parla di viabilita’ alternativa (quel complanari dell’intervista lo vedevo piu’ fumoso) in quanto ai teatrini di piazza, altro non erano che un informativa sulle distanze tra il documento votato in consiglio comunale e le proposte fatte da SAT; che non possiamo fare finta che non ci siano state.
    In quanto all’opposizione di piombino credo che dopo gli interventi sulla stampa di alcuni partiti che la compongono ligi a smentire quello che hanno votato pur di sostenere il piu grande partito di maggioranza locale ;credo sia meglio stendere un velo pietoso!!

  6. Riccardo Gelichi

    “Ritiene indispensabile la realizzazione della 398 fino al porto e la realizzazione di viabilità alternativa o l’esenzione del pedaggio per i residenti».
    Infatti di questa roba qui nel progetto SAT non c’è niente, progetto contestato da tutti i comuni eccetto Capalbio e Piombino. Nelle odierne dichiarazioni del PD locale mi pare ci sia ormai l’ accettazione del pedaggio per i residenti, soltanto con la richiesta di qualche distinguo.
    Ora, mi chiedo: quando il Sindaco di Piombino si presenta alla conferenza dei servizi per la Tirrenica, rappresenta anche IDV e SEL come da accordo di maggioranza, mi pare. Di tutti i politici l’Anselmi almeno è sempre stato il più coerente dichiarando da sempre il suo favore al pedaggio anche in Consiglio comunale, ma gli altri evidentemente non ascoltano o fanno finta di non sentire. Qualche chiarimento sarebbe utile alla trasparenza.

  7. giuliano parodi

    concordo con Riccardo… e poi questo PD “banderuola” deve spiegare come mai ad aprile fece un documento interprovinciale Grosseto/Livorno in cui mettevano paletti FISSI altrimenti non entravano nemmeno in discussione con SAT…
    ossia:
    – lotto zero (ora nessuno ne parla piu’)
    – GRATUITA’ per tutti i residenti(non sconti per alcuni tra l’altro violando anche l’art 3della Costituzione che ci rende tutti uguali e non e’ possibile pensare a cittadini con privilegi rispetto ad altri…ad esempio io di Suvereto 7 km da campiglia dovro’ pagare sempre tutto quello che fino ad oggi avevo gratis!!!)…
    – e viabilita’ alternativa…sparita dal progetto SAT…

    la 398 nemmeno ne parlo visto che da sempre nei progetti SAT si fermava al gagno ma qualcuno continua a raccontare altre favole…

  8. luigi

    Giuliano dovrebbero spiegarci tante di quelle cose tentate di fare,fatte e solo pensate,che se il sindaco e l’amministrazione decidessero di iniziare non ci basterebbero un paio di vite…
    Dovrebbero spiegarci:
    1) dove sono i milioni di euro che da anni vanno sventolando tramite stampa
    2) dove e’ finita citta futura ?( e menomale e’ finita)
    3) che congressi sarebbero stati organizzati( g 8 ??) nell ex ospedale di villamarina
    4) cosa ci guadagnavamo noi cittadini dai fanghi di Bagnoli?
    5) il mistero di cittadella
    6) come mai in una citta di 30 mila abitanti (98 per cento operai) dirigenti del comune fatturano 120 mila euro l’anno ?
    7) come mai sono stati sfrattati i pescatori Piombinesi da Marina?
    8) come mai si voleva “regalare” Baratti ad un privato?
    9) Cosa c’e dietro alla 398?
    10) come mai ogni volta che l’amministrazione prende una decisione i cittadini si uniscono per fermarla??

    E finisco qui per lasciare spazio a altri… ultima domanda che le racchiude tutte “Come mai non hanno un minimo di dignita’,lasciano da parte l’arroganza spengano i sigari e se davvero ci tengono a Piombino,vanno a casa…?????

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 6 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it