TOSCANA: VERSO LA GARA UNICA PER IL TRASPORTO PUBBLICO

FIRENZE – Una firma destinata a cambiare il futuro del trasporto pubblico in Toscana quella posta venerdì 29 luglio, nella sede dell’assessorato regionale alla mobilità, dall’assessore Luca Ceccobao e dai rappresentanti delle Province e dei capoluoghi di Provincia toscani oltre che dai delegati del Circondario Empolese-Valdelsa e del Comune di Piombino.  I soggetti istituzionali che hanno sottoscritto la ‘Convenzione per l’esercizio associato delle funzioni in materia di trasporto pubblico locale’ hanno, in pratica, detto sì all’avvio del percorso congiunto che porterà alla gara unica su ambito regionale per individuare un unico gestore del trasporto su gomma in tutta la Toscana.

“Con la firma di oggi – evidenzia l’assessore regionale a infrastrutture e mobilità Luca Ceccobao – Province e comuni hanno delegato la Regione a fare la gara unica per il trasporto pubblico locale; di fatto la conseguenza di questa scelta sarà di salvare il trasporto pubblico in Toscana, visti i tagli fatti dal governo e le manovre annunciate”.

“Oggi – continua l’assessore – le Province ed i principali Comuni della Toscana hanno dato  mandato alla Regione di creare l’ufficio unico per il trasporto pubblico locale, una vera e propria cabina di regia che preparerà la gara per l’assegnazione del servizio su ambito regionale. E’ una svolta importante: la gara unica consentirà l’ottimizzazione delle spese, maggior controllo dei costi, più investimenti sui mezzi, una rete più efficiente, una comunità tariffaria unica per tutta la regione” “I tempi? Entro l’anno dovremo predisporre gli atti per arrivare alla gara. Abbiamo fissato oggi un calendario serrato di riunioni per poter rispettare questo obiettivo”.

Piena soddisfazione è stata espressa dai firmatari. “La gara unica – ha osservato l’assessore ai trasporti della Provincia di Firenze Stefano Giorgetti, in rappresentanza delle Province toscane – è l’unico mezzo per poter riuscire a garantire  con minori risorse un servizio efficiente, di qualità, meglio organizzato sul territorio”. “Una svolta epocale nel servizio di trasporto pubblico – l’ha definita l’assessore alla mobilità del Comune di Livorno Maurizio Bettini, in rappresentanza  dei comuni toscani. “Con la gara unica e il bacino unico – ha proseguito –   vogliamo realizzare quelle economie di scala che servano a trasferire risorse dalla gestione ai servizi, con lo scopo di migliorare la qualità della vita dei cittadini”.

La convenzione è stata sottoscritta oggi da tutte le Province e da gran parte dei comuni capoluogo. Lo stesso testo sarà firmato nelle prossime settimane da tutti i Comuni toscani: la maggior parte dei consigli comunali ha già votato l’approvazione, passaggio necessario prima di procedere alla firma. Gli enti che non riusciranno a completare in tempo le procedure burocratiche necessarie per essere autorizzati a firmare la Convenzione saranno riconvocati per la firma dopo la pausa estiva.

Con questa firma gli enti locali si assicurano un’efficiente  gestione del trasporto e il 100% delle risorse che saranno destinate al tpl. In teoria sarebbe possibile anche una gestione  autonoma da parte degli enti locali, senza cioè aderire al bacino unico regionale, ma in quel caso rinuncerebbero al 20% delle risorse destinate al settore.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.7.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

1 Commento per “TOSCANA: VERSO LA GARA UNICA PER IL TRASPORTO PUBBLICO”

  1. ANDREA SERNI

    Non credo che la risposta ad una cattiva gestione pubblica sia dare ttuto ai privati; perche’ se fosse cosi sarebbe da inorridire pensando cosa potrebbe succedere alla gestione:dei comuni,province,regione e governo.
    Basta qualche presidente in meno,qualche cda in meno,mettere alla gestione persone capaci e non sempre politici trombati o da sistemare ;i soliti che devono vivere x forza di politica ,credo che persone capaci alla gestione ci siano e si debbano trovare ,e non regalare tutto hai privati che spesso dopo un po’ ti restituiscono tutto spolpato e dopo aver fatto un pessimo servizio!

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 17 giorni, 9 ore, 49 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it