VAL DI CORNIA: SEL PRENDE LE DISTANZE SU LAVORO E AUTOSTRADA

Autostrada Tirrenica, cementificazione, sanità e trasparenza. Sono questi i temi principali che animano il dibattito di questa estate politicamente incandescente in Val di Cornia. Abbiamo così intervistato Ilio Benifei, coordinatore locale di Sinistra e Libertà, per conoscere le posizioni di una forza politica che torna ad affacciarsi prepotentemente sulla scena locale e nazionale. Inoltre ieri a Piombino si è tenuta una conferenza stampa di SEL che esplicita ulteriormente questi concetti e che vi presentiamo in questo video.

___________________

SeL torna a parlare di “Questione Morale” e trasparenza per quanto riguarda le politiche di sviluppo territoriale. Pensa che questi valori stiano venendo meno? Riguardo a quali problematiche?

Parlare di questione morale a livello del nostro territorio mi sembra improprio. C’è una questione morale che riguarda L’Italia, del resto sempre più evidente, anche in questi giorni, che vedono coinvolti esponenti del PDL e del governo. Nel nostro territorio parlerei di comportamenti , di esponenti politici che , per le cariche ricoperte anche in passato, destano riserve e dubbi.

Questione autostrada. Come giudica il progetto di SAT e le nuove soluzioni indicate? Pensa che riportare la questione all’interno dei consigli comunali possa risolvere i nodi più problematici?

Il progetto SAT dell’autostrada che riguarda la provincia di Livorno , ad oggi, non lo condividiamo. Il Governo regala alla SAT una strada a 4 Corsie , per avere una autostrada dove si pagherà il pedaggio anche per i residenti, con costi aggiuntivi per tutti e anche per le imprese, senza complanari e con una SS398 fino al Capezzolo. Quindi è necessario incalzare SAT per giungere ad una soluzione che preveda pedaggi più bassi, tratti lunghi gratuiti per i residenti, complanari e la realizzazione della SS398 fino al porto. Credo che il Consiglio Comunale , anche dopo l’approvazione dell’ultimo O.d.g. in materia, debba ridiscutere le novità, valutare la situazione. Intanto l’Amm. Comunale, in accordo con le altre Istituzioni, e sulla base del Odg approvato all’unanimità in C. Comunale, può continuare un’ azione verso la SAT e Governo con l’obbiettivo di cambiare il progetto.

SeL si è sempre espressa contro le politiche di cementificazione selvaggia del territorio. É ancora possibile “salvare” il Parco di Rimigliano?

Si è possibile. La Regione ha avanzato forti critiche al progetto, con osservazioni puntuali. Si parla tanto di sviluppo compatibile, questo progetto non è compatibile : con la risorsa acqua, con la risorsa territorio, con l’uso della costa, con l’agricoltura, con il parco di Ripigliano. Il Comune di San Vincenzo ha una opportunità politica importante, dimostrare nei fatti che si cambia, rispondendo positivamente alla Regione e di fatto rivedendo profondamente il piano. Se avverrà questo segnale, sul piano politico , sarebbe una novità positiva.

Come giudica lo stato della sanità sul nostro territorio e la diminuzione costante dei servizi garantiti dall’Ospedale di Villamarina? Quali possono essere le soluzioni per non impoverire ulteriormente l’importanza della struttura?

Non siamo soddisfatti della sanità locale. La riorganizzazione dell’ ospedale di Villa Marina non ha portato ad evidenti miglioramenti. Le stesse scelte della Direzione ASL sembrano, in certi momenti, penalizzare il nostro ospedale. Dopo l’estate come SEL rilanceremo una iniziativa su questi temi avanzando proposte che guarderanno all’ oggi ma anche al futuro.

Dopo il grande successo dei referendum pensa che stia cambiando qualcosa per il nostro territorio? Secondo lei andrebbe ridimensionato il ruolo di Asa?

I referendum , in modo particolare, anche quello sull’acqua, hanno avuto un esito chiaro e largamente maggioritario. Si tratta ora di essere coerenti con il pronunciamento dei cittadini. La situazione non può rimanere la stessa e questo riguardal’attuale gestione dell’acqua nella Regione Toscana e quindi anche da noi. Il confronto è aperto , come SEL Toscano avanzeremo una nostra idea e ci confronteremo con tutti a cominciare con i promotori del referendum.

Accordo Lucchini. Pensa che sia soltanto una soluzione provvisoria in attesa della prossima crisi o ci sono le possibilità di creare un piano di sviluppo futuro più solido?

L’accordo per la Lucchini intervenuto con le banche è importante ma non esaustivo per il futuro della siderurgia nella nostra realtà. Senza un nuovo acquirente, senza un piano industriale, senza investimenti, la sorte sarebbe ugualmente segnata. L’accordo permette di procedere per creare le condizioni positive per il rilancio della fabbrica. Voglio, a questo proposito sottolineare, che ciò non è solo importante per l’economia della zona ma anche per l’Italia. Da qualche decennio si è fatto credere che l’economia fosse solo finanza , del resto a tutt’oggi scontiamo una non politica industriale, il danno è evidente perdiamo competitività come Paese. Ecco, anche per questo che è importante che ci sia un risultato positivo per la Lucchini.

Passiamo allo scenario nazionale. Come giudica lo stato del centro- sinistra dopo i recenti successi elettorali-referendari? SeL aumenterà il suo peso all’interno delle future alleanze? Pensa che Vendola sia un candidato credibile per le prossime elezioni politiche o pensa che i problemi di future alleanze lo porteranno a fare un passo indietro?

Lo scenario nazionale è grave. L’Italia è sottoposta a un attacco , senza precedenti, dei mercati e della speculazione. Il Governo è agonizzante , ha perso ogni credibilità interna e all’estero. Gli scandali che riguardano Ministri e dirigenti del PDL si susseguano senza fine, è opinione maggioritaria nel Paese che Berlusconi si debba dimettere. Il Centro-Sinistra ha una grande responsabilità , soprattutto dopo le elezioni Amm. e Referendum, quello di essere una alternativa credibile alla destra , avanzare proposte e idee innovative tali da rappresentare una rottura con un passato liberista e di “precarizzazione” della società. Il PD , ad oggi mantiene una posizione ambigua, il voto sulle Provincie denuncia confusione, di nuovo salva il Governo. Il rafforzamento di SEL lo ritengo importante , non tanto per SEL, ma per far avanzare il progetto di un nuovo CENTRO –SINISTRA. Vendola esprime questa nuovo centro- sinistra , questa nuova idea della politica, in una esperienza diretta di governo in Puglia. Ecco perché è credibile. Il passaggio delle primarie stabilirà chi sarà il candidato a guidare il centro-sinistra.

Andrea Fabbri

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.7.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie, video. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 9 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it