AUTOSTRADA: VIDEO INTEGRALE DELL’INTERVENTO DI CECCOBAO

I due caselli alla barriera di Rosignano

Riportiamo il video integrale dell’intervento dell’assessore regionale Ceccobao in Regione lo scorso 25 maggio 2011 in riferimento alla nuova autostrada Tirrenica. Un video indubbiamente interessante che chiarisce tutta una serie di dubbi, mezze verità e punti poco chiari sulla vicenda.

___________________________________________________

Con l’occasione riportiamo a seguire  un commento della Filt Cgil sull’argomento.

AUTOSTRADA: COSI’ E’ UN BOOMERANG

«Le modifiche colpiranno redditi e competitività. E su porto e logistica Picchiottino striglia la Regione»

LIVORNO. O la programmazione territoriale e le istituzioni locali ce la faranno a rimediare o la nuova autostrada «si trasformerà in un boomerang negativo intaccando il reddito delle famiglie, il diritto alla mobilità, la competitività della nostra aerea». Non potrebbe essere più duro l’intervento di Claudio Picchiottino, segretario Filt Cgil: nel mirino le modifiche al progetto iniziale che «hanno azzerato gli impegni politici che il governo aveva con la Regione e gli enti locali». L’esponente Cgil punta il dito: «I cittadini del territorio, i pendolari, cominceranno forse a pagare la nuova infrastruttura già dal prossimo luglio quando verrà aperta la nuova stazione di Cecina, così come faranno al varo di ogni singolo lotto».

Ma l’attacco di Picchiottino è in tandem con una riflessione più complessiva sulle infrastrutture. «Non c’è più tempo per discutere. La Regione – afferma – deve dare adesso risposte concrete su portualità e logistica: chiediamo investimenti per l’ adeguamento del fondale delle banchine, per il canale di accesso al porto, per la realizzazione della foce armata dello Scolmatore». A ciò si aggiunga che «la Piattaforma logistica della costa (con i porti di Livorno, Piombino e Carrara, con l’Interporto Toscano Amerigo Vespucci e l’aeroporto di Pisa) è una infrastruttura complessa che non può fare a meno della presenza del soggetto ferroviario e deve eliminare le strozzature presenti, infrastrutturali e burocratiche».

Dunque, è indispensabile che il tavolo a tre attivato dalla Regione (con l’Authority e i vertici del Gruppo Fs) trovi soluzioni a una serie di problemi.

Il primo: le «scarse relazioni ferroviarie che oggi collegano Livorno con il nord Italia e la penetrazione in Europa» (con conseguenze sulla mobilità delle merci).
Il secondo: la necessità di riorganizzare “l’ultimo miglio” del trasporto, dando concretezza a 1) progetto Rfi dell’arrivo diretto dei treni in ambito portuale, 2) collegamento porto-interporto; 3) stazione di Collesalvetti.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 31.5.2011. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie, video. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 28 giorni, 14 ore, 53 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it