COSTA ETRUSCA: ARRIVA LA NOTTE BLU, CONSEGNATE LE BANDIERE AI COMUNI

Sono state assegnate dalla FEE ai Comuni rivieraschi nel corso della XXV cerimonia di premiazione svoltasi a Roma presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, le Bandiere Blu 2011. 125 in totale le località rivierasche che potranno fregiarsi la prossima estate del riconoscimento Bandiera Blu 2011. San Vincenzo stabile e Piombino cresce come numero di turisti nei periodi estivi.

La xxv edizione della manifestazione ha voluto premiare quelle località le cui acque di balneazione sono risultate eccellenti, così come stabilito dai risultati delle analisi che, nel corso degli ultimi quattro anni, le ARPA hanno effettuato nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio, condotto dal Ministero della Salute, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente.

Anche per il 2011 riconfermato dunque l’importante risultato della Provincia di Livorno, tutti i comuni rivieraschi Bandiera Blu. Questo riconoscimento sarà ufficializzato in un’unica iniziativa denominata Notte Blu che si svolgerà in contemporanea a Livorno, Quercianella, Castiglioncello, Rosignano, Vada, Cecina, Bibbona, Marina di Castagneto Donoratico, San Vincenzo e Piombino il prossimo 18 giugno 2011.

Presenti nella sede della Presidenza del Consiglio a ritirare la Bandiera Blu 2011 per il Comune di Castagneto Carducci il Sindaco Fabio Tinti e l’Assessore al Turismo Eleonora Lucchesi. Presenti anche l’Assessore Cecchini per il Comune di San Vincenzo, il Sindaco Stefano Benedetti per Cecina, il Sindaco Anselmi per Piombino e il Sindaco Franchi per Rosignano Marittimo. L’appuntamento quindi è per il prossimo 18 giugno per festeggiare tutti insieme La Bandiera Blu 2011 in tutte le località della Provincia di Livorno.

_____________________

 

Piombino: crescono i turisti in costa Est

 

Sono recentemente stati distribuiti anche i dati relativi al movimento turistico, forniti dall’Osservatorio turistico provinciale. Questi sono decisamente incoraggianti soprattutto in un quadro generale di crisi e di flessione per molti altri comuni della costa livornese e dell’Elba, e fanno balzare Piombino ai primi posti tra tutte le località della provincia in termini di arrivi. Un risultato che viene ribadito anche dal numero di presenze per le quali Piombino si colloca al quarto posto, dopo Bibbona, Capoliveri e San Vincenzo, con oltre 31.200 presenze in più rispetto al 2009.

Nel 1996 le presenze turistiche a Piombino furono 366mila, nel 2001 531mila e nel 2006 salirono a 613mila. Gli ultimi dati (2010) parlano di 779.809 e gli arrivi 129.633 (nel 2009 erano 129.300). Questo grazie a campeggi ed agriturismi principalmente in zona Baratti e Costa Est. Quanto al ritorno economico sulla zona urbana della città questo rimane ancora insufficiente, anche a causa di un dirottamento dei turisti la sera a San Vincenzo e Follonica.

_________________________

Questa testata vive grazie alla pubblicità. Se ti è piaciuto questo articolo premi sul banner a destra.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.5.2011. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 4 giorni, 15 ore, 34 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it