CDC: DA CAMPIGLIA NESSUN SEGNALE DI APERTURA SUL REGOLAMENTO URBANISTICO

Il manifesto della lista civica "Comune dei Cittadini"

Riportiamo integralmente un comunicato della lista civica Campigliese “Comune dei Cittadini”  sulle osservazioni al regolamento urbanistico.

«Dopo 8 mesi ci sono state consegnate le decisioni assunte sulle 144 osservazioni presentate dai cittadini. Nessuna discussione preliminare sui criteri tecnici da seguire, nessuna valutazione sullo stato del mercato edilizio, nessuna valutazione su un piano che è sicuramente sovradimensionato e propone un massiccio consumo di suolo. Nella commissione consiliare ci stanno chiedendo di ratificare quello che, con molto ritardo, hanno già deciso. Immaginiamo che il tutto verrà portato in Consiglio Comunale per un voto blindato di approvazione.

E’ un metodo che riteniamo inaccettabile, segno evidente dell’incapacità ad aprire un reale confronto democratico con i cittadini e coi gruppi politici consiliari. E’ la ragione per cui è nata la nostra lista civica, ma non sembra che questo abbia fatto cambiare atteggiamento a chi ci amministra. Torniamo a chiedere alla maggioranza di fare la riflessione politica che non ha fatto a maggio del 2010.

–        Analizzi lo stato del mercato immobiliare che dal 2008 è profondamente cambiato, facendo emergere il fenomeno degli immobili invenduti o inutilizzati.

–        Si chieda perché la lottizzazione di Via Cerrini, con la piazza al posto degli ex magazzini comunali, non è ancora partita dopo decenni e precisi accordi convenzionali sottoscritti, e violati, tra Comune e lottizzanti.

–        Si chieda perché non è stata ancora completata la lottizzazione della stazione, nella quale ci sono da anni capannoni vuoti.

–        Si chieda perché ci sono ancora aree e capannoni inutilizzati nel PIP di Campo alla Croce.

–        Si chieda perché, nonostante l’espansione edilizia degli ultimi 15 anni, il centro di Venturina si è svuotato di servizi e attività commerciali, allontanando l’obiettivo di fare della vecchia Aurelia la piazza che il paese non ha mai avuto.

–        Si chieda perché, senza residenti, il centro storico di Campiglia s’impoverisce di servizi e perde attrattiva anche per il turismo.

Sono queste le riflessioni che mancano. Se la maggioranza vuole davvero fare un percorso democratico e trasparente è di questi problemi che deve discutere con i cittadini, perché nessuno potrà mai capire perché l’amministrazione non si fa scrupoli a prevedere una colata di cemento intorno ai laghetti di Tufaia, mentre è sorda alle richieste dei cittadini che chiedono di fare qualche piccola modifica a casa propria.

La logica di sviluppo secondo la quale “nel più ci sta il meno”, che guida questa maggioranza, è destinata a lasciarci un territorio più povero, con zone “incompiute”, con il disordine urbanistico, con case e capannoni invenduti, con il recupero e la riqualificazione dei centri abitati che non decollerà mai, con campagne che invece di essere valorizzate per le produzioni tipiche, verranno massacrate da attività che con l’agricoltura non c’entrano nulla.

La maggioranza è ancora in tempo a fare queste riflessioni, non perché le chiediamo noi, ma perché servono alla nostra economia, al lavoro che manca per i giovani e che va costruito guardando a modelli di sviluppo diversi da quelli messi in atto fino ad oggi.  Siamo come sempre disponibili al dialogo e al confronto. Vedremo se anche questa volta andranno dritti per la loro strada, a testa bassa e con gli orecchi tappati».

9 maggio 2011
Comune dei Cittadini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 10.5.2011. Registrato sotto politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 1 giorno, 16 ore, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it