TOREMAR: FORSE MARTEDI’ IL VINCITORE DELLA GARA

Da quando la gestione della Toremar è passata alla Regione Toscana, che l’ha affidata a un ex ufficiale di marina e navigato manager dello shipping, il comandante Angelo Roma, ha ottenuto buoni bilanci in utile malgrado il buco di quasi 9 milioni di euro lasciato dalla Tirrenia. Anche per questo la sua privatizzazione, che l’Unione Europea ha preteso fosse varata entro primavera, sta diventando un braccio di ferro tra due gruppi, “Toscana di Navigazione” e “Moby”, nessuno dei quali vuol mollare la presa.

La commissione giudicatrice della gara – tre esperti della Regione – sembra che abbia propeso per l’attribuzione della vittoria alla cordata «Toscana di Navigazione» capitanata dall’armatore campano Salvatore Lauro. Ma il gruppo perdente, la Moby Lines dell’armatore Vincenzo Onorato, ha subito impugnato il risultato e ha ottenuto un approfondimento dei punteggi da parte della commissione. A suo dire gli avversari non avrebbero ottemperato al bando di gara sulle corse straordinarie, offrendone di più di quanto stabilito dal bando e quindi falsando i risultati. «Noi ci impegniamo formalmente – ha dichiarato Vincenzo Onorato- non solo a rispettare il bando ma anche a garantire la piena occupazione e i contratti attuali». “Toscana di navigazione” ha presentato ieri una corposa memoria a difesa della propria linea.

La Commissione giudicante ha sospeso la seduta che verrà riconvocata una volta esauriti gli approfondimenti necessari probabilmente martedì prossimo, e dovrebbe sciogliere ogni riserva e proclamare il vincitore.

Ma c’è già nell’aria sentore di ricorso al Tar del perdente, per cui si ipotizza, malgrado le pressioni della UE, un prolungarsi della gestione della Regione per altri mesi e comunque per la stagione dei traghetti; che potenzialmente è già iniziata con il ponte di Pasqua.

La gara lo ricordiamo riguarda la proprietà e i servizi della società di navigazione che gestisce i collegamenti tra la costa toscane e le isole dell’Arcipelago. Si ricorda che la Regione sarà garante del servizio per i 12 anni di contratto con il vincitore della gara, tutelando i diritti alla mobilità ed il rispetto della continuità territoriale per tutto l’Arcipelago Toscano. Nella gara hanno un ruolo essenziale il miglioramento dei servizi, il rinnovo della flotta ed un’attenta politica tariffaria. Il nuovo contratto che verrà stipulato con il soggetto vincitore del bando di gara Toremar prevederà, comunque, una maggiore flessibilità delle tariffe e garantirà la tariffa agevolata (circa 50% medio di riduzione) per residenti e pendolari (solo abbonamento), nonché la tariffa integrata Pegaso per viaggi intermodali.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.4.2011. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 7 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it