PSI: UN SOLARIUM IN LEGNO SOTTO PIAZZA BOVIO

una veduta di Piazza Bovio

Riportiamo un intervento di Stefano Ferrini del Partito Socialista sul solarium da realizzare in Piazza Bovio, e il suo eventuale ridimensionamento a seguito del nuovo indirizzo del piano particolareggiato.

«Nel giudizio complessivo tra luci ed ombre che avevamo dato ai nuovi indirizzi del piano particolareggiato su Baratti un elemento negativo era senz’altro il ridimensionamento della scuola di vela che veniva a perdere quella funzione di sviluppo del turismo sportivo presente invece nella prima bozza. Adesso che anche a seguito di quella scelta sembrerebbe ridimensionato anche il già piccolo stabilimento balneare previsto sotto Piazza Bovio per lasciare nuovi spazi al Centro Velico si rischia di creare involontariamente un danno al turismo urbano.

Quello stabilimento balneare fu inserito nel piano particolareggiato della costa urbana anche a seguito di studi fatti dall’AVT sullo sviluppo del turismo urbano, ma di quegli studi fu scelto di non inserire le piattaforme rimuovibili in legno su cui realizzare gran parte dello stabilimento balneare stesso. Perché allora proprio per recuperare quegli spazi tolti allo stabilimento balneare non riconsiderare la possibilità della piattaforma?

Uno stabilimento balneare sotto Piazza Bovio, ottenuto peraltro senza toccare minimamente la spiaggietta pubblica, sarebbe senz’altro un’ottima possibilità per offrire un nuovo servizio sia ai piombinesi che ai possibili turisti che soggiornano in città e che per le caratteristiche della nostra costa urbana non ne possono usufruire. Ma se le sue dimensioni saranno limitate, diventerà sicuramente poco appetibile per possibili investitori e sicuramente del tutto inutile per ottenere quei ritorni turistici in città indispensabili per smuovere almeno in parte la nostra economia. Il discorso cambierebbe se lo stabilimento fosse realizzato anche sulla piattaforma in legno, che certo non avrebbe alcun impatto ambientale e consentirebbe uno sviluppo serio del turismo della costa urbana. Ripensarci quindi sarebbe senz’altro una scelta utile e di buon senso».

Stefano Ferrini

Segretario PSI – PIOMBINO

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.4.2011. Registrato sotto Foto, politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 27 giorni, 1 ora, 29 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it