CAROVANA ANTIMAFIE: L’11 MARZO IN VAL DI CORNIA E ALL’ELBA

L’11 Marzo la Carovana Antimafie sarà presente in Val di Cornia e all’Elba. La Carovana è il simbolo di un viaggio e di una ricerca alla scoperta delle infiltrazioni criminali da una parte e delle iniziative di cittadini e istituzioni per diffondere una cultura della legalità.

La presenza della mafia o di infiltrazioni mafiose non è, purtroppo, un fenomeno solo siciliano. Investe a piene mani il nord Italia ed anche la Toscana è sempre più esposta, come dimostrano i moltissimi beni già confiscati, a cui si aggiungono quelli sotto sequestro e in attesa di confisca: per esempio un numero notevole di immobili sull’Elba dove, anche per questo, è prevista l’iniziativa centrale della tappa che coinvolge il nostro territorio.

In questo contesto assume ancora più significato la Carovana Antimafie, di quest’anno che, organizzata da Arci, Libera, Avviso Pubblico ( nella nostra zona hanno aderito anche l’UISP, Rete Radiè Resch, le sezioni soci Coop di Piombino e Portoferraio, la CGIL, il Centro Giovani di Piombino, l’associazione Toffolutti, la Polisportiva Arci-Uisp gruppo “IL LAMPADIERE “ di Venturina, Legambiente di Portoferraio, l’associazione “ Pertini “ e Slow Food di Portoferraio ) che, in viaggio dal 16 marzo, con partenza da Collesalvetti, arriverà a Bientina dopo 73 tappe, tra cui quella ormai tradizionale a Villa Wanda, residenza di Licio Gelli, ma anche una inedita a Follonica dove sarà intitolata una piazza a Falcone e Borsellino. “ Intorno al tema della legalità Toscana – come ha dichiarato il presidente dell’ARCI regionale Vincenzo Striano – si sta creando una rete di impegno civile che mette in relazione migliaia di ragazzi e ragazze che partono per lavorare nelle terre confiscate, le loro famiglie e gli anziani dello Spi CGIL che fanno da cuochi nei campi “.

Proprio la presenza dei giovani, degli studenti delle superiori, sarà al centro dell’attenzione nell’iniziativa che si svolgerà al Centro De Laugier di Portoferraio, alla quale parteciperà una delegazione di circa 50 studenti degli istituti piombinesi accompagnati da alcuni dei loro insegnanti e nella quale tra gli interventi e le testimonianze previste, interverrà Calleri, presidente dell’Associazione “ Caponnetto” . Sempre a Portoferraio, alle 15,30, presso il Gran Guardia, sarà presentato il libro “ Come quei lampadieri “ di Francesca Balestri che sarà presente all’iniziativa. Nel pomeriggio a Piombino, presso la libreria Coop, sarà presentato il libro di poesie di Peppino Impastato “ Amore Non Ne Avremo “ con letture da parte di alcuni studenti/sse delle scuole superiori piombinesi.

Alle 20, alla spaghetteria Pirò, presso gli impianti sportivi di San Vincenzo si svolgerà la cena della legalità per sostenere la Carovana Antimafie, durante la quale saranno presentati i prodotti di cooperative, coltivati nelle terre espropriate alla mafia.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.3.2011. Registrato sotto Foto, sociale, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 20 ore, 3 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it