NOTIZIE DALLA COSTA ETRUSCA DEL 4 MARZO 2011

ARRIVA IL NUOVO VESCOVO MONS. CARLO CIATTINI  NELLA DIOCESI

Sabato 05 marzo, mons.  Carlo Ciattini prenderà cura pastorale della diocesi di Massa Marittima – Piombino.

Il vescovo, nel suo itinerario d’ingresso, sarà accolto presso il Centro Diocesano di Spiritualità “San Guido” a Bolgheri da due rappresentanti della nostra Chiesa: monsignor Vicario Generale, delegato “Ad Omnia”, e dal Presidente del Capitolo e Rettore della Cattedrale che identificano il governo effettivo della nostra realtà ecclesiale.

A Massa Marittima sarà accolto dall’unico organismo pastorale che resta in essere allorché il vescovo diocesano è trasferito di sede: il Collegio dei Consultori, costituito da un piccolo numero di sacerdoti che si affiancano al vescovo nell’esercizio del suo ministero; insieme a loro saranno presenti i Capitolari della nostra Cattedrale. Verrà così accompagnato nella piazza antistante la Cattedrale e lì incontrerà il Sindaco di Massa Marittima e le autorità civili e militari delle Province e dei Comuni. In piazza saranno presenti gruppi di sbandieratori che riproporranno il clima di festa delle nostre comunità.

L’ingresso nella basilica San Cerbone che è anche l’inizio della solenne messa avrà luogo alle ore 15.30. La santa liturgia piena di tanti segni liturgici, concelebrata  da tanti vescovi e sacerdoti sarà animata dal coro Santa Barbara. Con il decreto di Mons. Giovanni Santucci, Amministratore della diocesi da giugno 2010, tutte le parrocchie della diocesi sono invitate a partecipare a questo momento di grazia e quindi non saranno celebrate le messe prefestive di questo sabato.

_______________________________________

WWF: E’ TORNATA LA CICOGNA BIANCA A BOLGHERI

Per il quarto anno consecutivo la Cicogna bianca è tornata sulla sua piattaforma nell’Oasi WWF Padule di Bolgheri. Si tratta di un evento importante che dimostra quanto sia forte il legame al sito riproduttivo di questa specie migratrice a lungo raggio che trova nel territorio protetto del’Oasi di Bolgheri gli habitat e le condizioni ideali per replicare una nuova stagione di nascite.

E’ tornata per prima, come di consueto, la femmina che con cura meticolosa ha iniziato a rassettare con paglie e rametti il nido lasciato il 28.8.2010. La Cicogna bianca incarna il simbolo vero e proprio della migrazione primaverile e, con il suo arrivo, segna l’inizio dello straordinario fenomeno della migrazione primaverile degli uccelli che interesserà con il transito di milioni di uccelli, le Oasi WWF dislocate lungo la costa livornese.

Per ricevere informazioni sulle modalità di vista delle Oasi WWF di Bolgheri (Castagneto Carducci) e di Orti-Bottagone (Piombino) dedicando una giornata al birdwatching, si prega di visitare il sito www.wwf.it oppure contattare il num. cel. 334-7584832.

_____________________________________________

PIOMBINO: «DOVE VA LA SIDERURGIA», CONVEGNO AL CENTRO GIOVANI

«Dove va la siderurgia» è il titolo del convegno che si terrà il 21 marzo alle 9.15 al Centro Giovani, organizzato da Cgil, Cisl, Uil, Fim, Fiom, Uilm e Rsu Lucchini.

«Lo scopo di questo incontro è affrontare il tema delle politiche industriali in questo territorio, alla luce degli avvenimenti che riguardano la siderurgia – evidenziano i sindacati – il Gruppo Lucchini è il secondo stabilimento nazionale a ciclo integrale, rappresenta un patrimonio importante per l’economia della Val di Cornia e della Regione Toscana. Il reddito che produce e i livelli occupazionali diretti e dell’indotto, si riverberano nel territorio di tre province, oltre che ad essere un volano economico per altri settori produttivi.

Il Gruppo è oberato dai debiti e che il percorso che si è aperto con il pool di banche sancirà un accordo in modo tale da evitare il fallimento; le notizie che stanno circolando testimoniano che i soggetti interessati all’acquisizione avrebbero in mente progetti industriali che non prevedano la presenza dell’area a caldo come parte produttiva (altoforno, cokeria, acciaieria e i servizi collegati a questi impianti).

Se ciò avvenisse questo comporterebbe un esubero di personale fra gli occupati diretti e gli indiretti , stimata per difetto in circa 2000/2500 lavoratori. Ecco perché occorre affrontare una discussione che ci porti a costruire un percorso, dove tutti i soggetti, si impegnino per mantenere l’integrità dello stabilimento».

____________________________________

PIOMBINO: PAZZAGLI PARLA DI SOVRACOMUNALITÀ IN VAL DI CORNIA

«La sovracomunalità in Val di Cornia» è il titolo dell’appuntamento con gli «incontri aperti per l’approfondimento» che si terrà domani alle 16 in Comune, organizzato da Sinistra Ecologia e Libertà.

Interverrà il professor Rossano Pazzagli sul tema: «La lunga storia della sovracomunalità in Val di Cornia, forme, esperienze, problemi». Pazzagli, ex sindaco di Suvereto ed ex presidente del Circondario, affronterà il tema parlando dai piani regolatori degli anni ‘70, all’associazione intercomunale, al Circondario, alle funzioni associate, alla gestione dei principali servizi sociali e delle risorse ambientali e culturali, con riferimento al quadro normativo e alle esperienze vissute dal territorio della Val di Cornia tra alti e bassi. Sarà una relazione soprattutto a carattere informativo».

______________________________________________

SEL: NO AGLI ATTACCHI PERSONALI E AI TENTATIVI DI DELEGITTIMAZIONE

Solidarietà a Massimo Zucconi arriva da Ilio Benifei, coordinatore di Sinistra, ecologia e libertà, che giudica «non condivisibili le risposte di Fabiani prima e dei capigruppo Pd poi, in quanto spostano i termini dal piano del dibattito a quello della polemica e dell’attacco personale».

Per Benifei si tratta «di un inaccettabile tentativo di delegittimazione. In un regime democratico qualunque cittadino ha il diritto di esprimere il proprio pensiero e di avanzare le proprie critiche, senza gradi o professioni e senza per questo venir accusato di “volersi mettere in mostra”».

«Tacciare di antipolitica – prosegue e di malafede gruppi di cittadini che si aggregano al di fuori dei partiti tradizionali, dai quali è chiaro che non si sentono più rappresentati è segno di debolezza e di difficoltà a leggere le nuove forme di partecipazione democratica e di impegno civile; è segno di un distacco crescente tra la politica tradizionale dei partiti e le nuove e più articolate dinamiche sociali».

Secondo il coordinatore di Sinistra, ecologia e libertà «la vicenda di Baratti dovrebbe far riflettere: quando c’è confronto, voglia di ascolto, i risultati sono positivi e nell’interesse della comunità. I cittadini che, singolarmente o in associazioni, esprimono critiche, progetti suggerimenti o anche solo disagi, devono costituire un polo di confronto e di dialogo».

«Ritengo che la libertà di critica e il rispetto per le persone – conclude Benifei – debbano essere la cifra distintiva del confronto politico, confronto che deve esplicitarsi sui temi e non sulle accuse personali, tanto meno sui tentativi di delegittimazione».

___________________________________________

PRO LOCO: PER IL 17 MARZO TUTTE LE BANDIERE TRICOLORE

Claudio Nardocci, Presidente nazionale UNPLI (Unione nazionale delle Pro Loco d’Italia) invita tutte le sedi e tutti i circoli delle Pro Loco d’Italia ad esporre il tricolore per dare un segnale dell’attaccamento di tutte le Pro Loco al proprio paese.

E così, dopo il primo messaggio inviato dalla Pro Loco di Piombino che ha vestito di tricolore tutte le miss che partecipano alle sfilate di Carnevale, arriva anche il messaggio del presidente nazionale Nardocci.

«Vorrei invitare tutti i responsabili delle Pro Loco ad esporre in occasione del 17 marzo il tricolore in tutte le nostre sedi. Sarebbe un bel messaggio e testimonierebbe ancora una volta il nostro attaccamento a questa nostra meravigliosa Patria. Mille volte più in alto dei discorsi che tendono, per interessi vari, a dividerci».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 4.3.2011. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 8 ore, 51 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it