AUTOSTRADE SU PIOMBINO: ANCORA TUTTO DA DEFINIRE

La superstrada Aurelia

Pubblichiamo un’intervista esclusiva alla Società autostrada Tirrenica (SAT) per fare il punto sulla situazione sulle decisioni in corso di definizione nel tratto che interessa la provincia di Livorno, ed in particolare sulle opere accessorie del “Lotto 0″ e SS.398”.

E così mentre avanzano in modo spedito i lavori dei quattro chilometri del “lotto 1” tra Vada e Rosignano, sembra ancora tutto da decidere per quanto riguarda il “Lotto 0” a Livorno ed il penetramento per il porto della SS398.  A domanda specifica sul tratto piombinese, l’ufficio stampa di Autostrade ha chiaramente detto che “sono tuttora in corso incontri con le amministrazioni locali al fine di studiare le soluzioni realmente fattibili e compatibili con la tenuta finanziaria dell’investimento”.  Sembra quindi ancora lontano l’epilogo di questa vicenda.

– Corrisponde al vero che gli incontri del Presidente Bargone con gli amministratori locali continuerà fino alla fine di gennaio ed in tal caso le firme per gli accordi locali (in particolare su Lotto 0 e ss 398), in caso d’accordo, avverranno solo dopo tale data?

Il management della Società, insieme al Commissario di Governo Bargone, continuerà gli incontri istituzionali con gli enti locali, anche dopo la consegna del progetto Definitivo, al fine di condividere con il territorio ogni decisione che verrà presa sul progetto, ovviamente tenendo conto dei vincoli di fattibilità dell’intervento complessivo (vincoli scaturiti nelle diverse fasi dalle delibere CIPE e da indicazioni pervenute sia dalle amministrazioni locali che dal governo centrale).

– A quanto corrispondono realmente le quote di compensazione per lotto 0 e SS 398? A che punto sono gli accordi per i due lotti?

Sono in corso una serie di incontri con i Comuni, la Provincia di Livorno e la Regione, al fine di definire non solo gli interventi strettamente connessi alla realizzazione del completamento autostradale, ma anche quelli riguardanti le prescrizioni che erano state effettuate sul progetto preliminare ricercando gli elementi che li rendono fattibili in funzione delle mutate condizioni complessive, derivate da prescrizioni CIPE e da nuovi disposti normativi.

– E’ vero che Bargone ha garantito al sindaco Anselmi che realizzerà la SS 398 fino al Capezzolo, eseguirà la progettazione definitiva del lotto che passa dentro la Lucchini e darà 20 milioni di euro a titolo di compensazioni? Ci sono novità ulteriori?

In merito all’intervento previsto per migliorare l’accessibilità all’area di Piombino sono tuttora in corso incontri con le amministrazioni locali al fine di studiare le soluzioni realmente fattibili e compatibili con la tenuta finanziaria dell’investimento. Come già detto gli accordi dovranno rientrare in un quadro complessivo che riguarda tutto il territorio interessato e che vedrà il coinvolgimento di tutte le istituzioni locali e nazionali.

– L’eventuale caduta del governo Berlusconi procurerà un rallentamento dell’iter? E in caso di elezioni anticipate?

La Società, una volta che avrà recepito le prescrizioni CIPE allo Schema di Convenzione Unica, procederà, per quanto di sua competenza, con le tempistiche previste  in Convenzione senza tentennamenti e senza lasciarsi influenzare dalla situazione politica.
Nel caso di elezioni anticipate ci potrebbe essere un ritardo fisiologico dovuto alla sospensione del’iter procedurale.

– Perché SAT fa rimuovere il distributore di metano in prossimità dell’uscita di Vada?

La Convenzione di Concessione del distributore di carburante è  in scadenza nel 2012. La posizione di tale distributore non è compatibile con le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura. Inoltre le concessioni di accesso a qualsiasi asse autostradale con i nuovi codici della strada non sono più consentite.

– Di cosa ha parlato Bargone nel recente incontro in  commissione in Senato?

All’audizione in Senato il Commissario Bargone ha fatto il punto della situazione illustrando lo stato di attuazione del Lotto1  Rosignano – San Pietro in Palazzi, lo stato dell’arte dell’iter autorizzativo del lotto 6 A Civitavecchia – Tarquinia e ha indicato le problematiche connesse alle prescrizioni CIPE allo schema di Convenzione Unica dando i tempi orientativi per la presentazione dei progetti definitivi.

23-11-2010

Giuseppe Trinchini

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.11.2010. Registrato sotto Economia, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 19 giorni, 4 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it