A FIRENZE CONVEGNI DEDICATI ALLA CONSERVAZIONE DELLA NATURA

Si terranno a Firenze, a Palazzo Bastogi, Sala delle Feste, in Via Cavour 18,  due convegni sul tema della biodiversità, nell’anno che l’ONU ha dedicato al tema, promossi dal Ministero dell’Ambiente, Regione Toscana e WWF Italia, con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome. Le finalità delle due giornate di lavoro saranno la presentazione ed il confronto tra diverse azioni innovative avviate sul territorio a livello nazionale e regionale per la conservazione e valorizzazione sostenibile del nostro patrimonio naturale.

Quali sono in Toscana le cause della perdita della biodiversità? Chi e come sono coinvolti nella tutela della biodiversità gli agricoltori, allevatori, forestali, amministratori locali, ricercatori e cittadini?

A queste domande risponderanno gli esperti e gli amministratori nel primo convegno di giovedi 7 dal titolo “La biodiversità in Toscana dalle conoscenze alle politiche: verso un piano d’azione regionale” , a chiusura del secondo anno del progetto triennale avviato per giungere alla stesura di un piano d’azione regionale a tutela della biodiversità.

Il convegno rappresenta l’opportunità per avvicinarsi agli strumenti di conoscenza e gestione per la conservazione della biodiversità, messi in opera dalla Regione Toscana; per la stesura finale delle priorità regionali di conservazione,  nell’ambito del piano d’azione per la biodiversità in Toscana, che costituisca un contributo operativo all’attuazione della Strategia Nazionale per la Biodiversità.

Il secondo convegno è in programma  venerdi 8 ottobre con il titolo “Il contributo della conservazione Ecoregionale alla Strategia Nazionale per la Biodiversità”, realizzato con il patrocinio della Conferenza delle Regioni e Province Autonome.

Sarà l’occasione per presentare e mettere a confronto le diverse esperienze di Regioni, Università e Parchi nell’applicazione della Conservazione Ecoregionale importata in Italia dal WWF. I metodi e gli strumenti già applicati sul campo potranno essere utili nell’immediato futuro per l’attuazione della Strategia Nazionale per la Biodiversità che la Conferenza Stato–Regioni dovrebbe formalmente adottare entro il 2010, anno Internazionale della Biodiversità.

I due appuntamenti saranno l’occasione per presentare e confrontare le diverse azioni innovative avviate sul territorio a livello nazionale e regionale per la conservazione e valorizzazione sostenibile del nostro patrimonio naturale.
Ambedue le giornate interverrà l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini che giovedì chiude la sessione della mattinata. Il giorno seguente, l’8 ottobre, aprirà invece i lavori alle 10.00.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 6.10.2010. Registrato sotto ambiente/territorio, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 4 giorni, 9 ore, 7 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it