CAMPIGLIA: REGOLAMENTO URBANISTICO, VOLANO PAROLE FORTI

veduta del Palazzo Comunale di Campiglia

Riportiamo un botta e risposta sui tempi per presentare le osservazioni al regolamento urbanistico. Le riportiamo integralmente e senza commenti. Chi vuole leggere la nostra analisi può trovarla in un precedente articolo.

COMUNE DEI CITTADINI: «ARROGANZA E DISPREZZO PER I CITTADINI»

Quello che hanno fatto a Campiglia e Suvereto è semplicemente vergognoso.  A maggio ci consegnarono la versione finale dei Regolamenti Urbanistici 48 ore prima dei Consigli Comunali. Chiedemmo più giorni per poterli esaminare, ma ci venne negato e fu preteso il voto immediato.
I Regolamenti, a norma di legge, andavano pubblicati sul Bollettino Ufficiale della Regione per consentire ai cittadini di prenderne visione e fare osservazioni nei successivi 45 giorni.
Senza nessuna plausibile motivazione li hanno pubblicati solo il 28 luglio, dopo 77 giorni, fissando la scadenza perentoria per presentare osservazioni alle ore 12 del 10 settembre. Trentuno giorni su 45 cadono nel mese di agosto. Per di più sono richiesti  moduli e specifiche tecniche non agevoli per la gente comune. E in agosto molti studi professionali saranno in ferie.
E’ tutto chiaro: prima non hanno consentito ai consigli comunali di approfondire i Regolamenti Urbanistici e ora non vogliono che i cittadini esercitino il loro diritto di fare osservazioni.
Questa decisione per noi è gravissima e ci conferma nel giudizio che abbiamo già dato:  i Regolamenti sono il frutto di contrattazioni avvenute prima della loro adozione.
Ora le Giunte e le maggioranze non hanno nessun interesse a conoscere cosa pensa la gente comune e ad ascoltare chi denuncia che  avremo altre colate di cemento nei paesi e nelle  campagne. E’ la prova del disprezzo che hanno per la democrazia e per i cittadini.

______________________________


SOFFRITTI: «PIU’ CHE SUFFICIENTE IL TEMPO PER LE OSSERVAZIONI»

L’amministrazione comunale ha ritenuto opportuno lasciare un periodo di tempo durante il quale la cittadinanza potesse conoscere bene il Regolamento Urbanistico adottato dal Consiglio comunale prima di procedere con la pubblicazione sul Burt in base alla quale scatta la data per la presentazione delle osservazioni al piano. E’ ciò che ha spiegato il sindaco di Campiglia M.ma Rossana Soffritti  in consiglio rispondendo anche all’interrogazione presentata sull’argomento. La pubblicazione sul Burt è avvenuta mercoledì 28 luglio e da questa data è quindi possibile, per i successivi 45 giorni, presentare le osservazioni come previsto dalla normativa. Sarebbe stato possibile pubblicarlo prima, ma probabilmente molti non avrebbero avuto il tempo necessario per approfondire puntualmente i temi del piano e per riflettere su eventuali osservazioni da presentare. Dall’adozione del 12 maggio 2010 (delibera n. 48 del consiglio comunale) ha sottolineato il sindaco si è avuto un tempo giusto per approfondire la conoscenza del piano e recentemente è stato organizzato un incontro pubblico per l’illustrazione tecnica aperta al pubblico.

“Chi critica il fatto che nei 45 giorni per le osservazioni ci siano i 31 giorni del mese d’agosto – dice Soffritti – fa riferimento ad un modello di organizzazione dei tempi che non corrisponde né a quello dell’amministrazione comunale, né a quello dei cittadini. In rari casi cittadini e addetti ai lavori si assentano per ferie tutto il mese d’agosto, e per quanto riguarda il comune per tutto il mese e tutto il periodo delle osservazioni il sindaco e la giunta, nonché gli uffici comunali, sono a disposizione per ogni domanda e chiarimento sul regolamento urbanistico. Inoltre tutti i cittadini che lo vorranno saranno messi in condizione di poter presentare osservazioni senza rivolgersi a studi tecnici privati”.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.7.2010. Registrato sotto politica, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 23 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it