PIOMBINO: PRIORITA’ PER INFRASTRUTTURE, DECORO URBANO E SERVIZI

Porto, infrastrutture, bonifica e riqualificazione di Città Futura, ma anche città e servizi, sanità e decoro urbano. Una riflessione a tutto tondo che ha coinvolto i diversi aspetti che hanno caratterizzato la vita del territorio nell’ultimo anno. La conferenza stampa di fine anno del sindaco di Piombino Gianni Anselmi è stata l’occasione per tirare le somme di un lavoro fatto nella scorsa legislatura e per tracciare le linee lungo le quali si muoverà l’amministrazione comunale nei prossimi mesi del nuovo anno.

“Di estrema importanza la chiusura in positivo della questione Dalmine, con il mantenimento del tubificio, al netto delle trattative sindacali – ha detto il sindaco – Parallelamente sono stati attivati altri percorsi importanti che riguardano le questioni strategiche del territorio, dal punto di vista economico, infrastrutturale e urbanistico. L’approvazione del progetto definitivo di bonifica di Città Futura, i progetti del Piuss (Centro civico al Cotone, Parco della Musica e della Danza, Parco del Ferro e dell’acciaio, il recupero dell’edificio siviere, parco tecnologico) ammessi al finanziamento dalla Regione e che hanno la bonifica come premessa, lo sviluppo del porto con l’avvio del primo banchinamento, la bonifica dei fondali antistanti, nuovo molo e nuovi ambiti nella zona a nord del porto (disponibili oltre ai 35 milioni del primo banchinamento altri 130 milioni).

L’altro punto importante, ha ricordato il sindaco, è l’avanzamento del progetto per la realizzazione della 398. “Potremmo pensare di procedere con gli espropri nel corso del 2010 per iniziare i lavori nel 2011”.

In questo quadro si inserisce la possibilità di acquisire la proprietà pubblica della aree Fintecna, 60 ettari nella zona di Colmata-Gagno e Terre Rosse, per immetterle sul mercato delle aree produttive.

Passi in avanti anche sul piano della nautica e della cantieristica, rispetto al quale sono in corso approfondimenti per aprire i bandi, e per definire i dettagli dell’acquisizione delle aree del demanio.

Dal punto di vista urbanistico, invece, uno dei risultati più importanti del 2010 sarà la definizione del Regolamento urbanistico, che verrà chiuso nel giro dei prossimi mesi. Concetti cardine del lavoro compiuto dalle amministrazioni del Circondario, uno sbilanciamento sulla riqualificazione della città unito a un incremento contenuto del consumo di suolo e a un’evidente limitazione dell’espansione urbana.

“Le nuove costruzioni e ristrutturazioni consentite – sottolinea il sindaco – potranno dare una risposta in termini di calmiere del mercato immobiliare e ci consentiranno di lavorare sull’aspetto di alcune parti della città. Pensiamo infatti anche a un incremento del verde e di nuove piantumazioni, a rivedere la mobilità urbana in termini di maggiore sostenibilità. Costruire nuovi parcheggi spesso significa aumentare le vetture in circolazione. Il tema va quindi approfondito in termini di politiche della mobilità che tengano di conto di fattori diversi. Le possibilità di costruire parcheggi in centro sono limitate, stiamo comunque valutando l’ipotesi di un parcheggio interrato sotto il parco della Rimembranza, in via Torino.”

Sul tema della città, Anselmi ha poi sottolineato il valore e l’importanza del decoro urbano. L’abbandono sui marciapiedi o nei giardini delle deiezioni canine, le scritte sui muri e sui monumenti, il vandalismo. Per pulire, aggiustare, controllare il Comune spende ogni anno una cifra che potrebbe essere impiegata in maniera più proficua per la cultura o per il sociale. “Mi piacerebbe che si formasse una comunità vigilante che autopromuove comportamenti virtuosi. L’amministrazione comunale lavora e fa il suo dovere, ma anche la cittadinanza deve fare altrettanto.”

E’ in dirittura d’arrivo inoltre la proposta dell’amministrazione per il piano particolareggiato di Baratti, che, una volta definito, verrà illustrato nelle sedi istituzionali, politiche e alla cittadinanza. Approccio moderno e sostenibile alla mobilità, rispetto delle dune e dell’ambiente paesaggistico e archeologico sono i punti forti del piano. Nessun aumento di volume, inoltre, ma semmai una riduzione degli edifici esistenti all’interno della pineta.

Per la costa urbana, sarà presentato a breve lo studio Canuti, della Regione Toscana, che guiderà la ristrutturazione di Cittadella ma anche di Marina, della zona dei Frati e degli altri punti critici. A questo proposito l’assessore Chiarei ha lavorato con la Regione per stendere un protocollo che consentirà di pianificare gli interventi.

Il ruolo dell’ospedale di Piombino, di grande attualità, è stato l’ultimo argomento affrontato dal sindaco. “Si deve aprire una discussione sulle caratteristiche della struttura ospedaliera in questo territorio” ha detto il sindaco – L’ospedale di Piombino risponde appena alle domande di salute dei Piombinesi. Abbiamo bisogno di una struttura che abbia la capacità di dare risposte a tutti i cittadini della Val di Cornia. L’ospedale non è un pronto soccorso, ma deve essere una struttura,  capace di rispondere in maniera completa alle esigenze di un territorio.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 29.12.2009. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

2 Commenti per “PIOMBINO: PRIORITA’ PER INFRASTRUTTURE, DECORO URBANO E SERVIZI”

  1. Molto interessante leggere notizie del mio paese, il giornale , corriere etrusco e’ uno dei migliori.
    Grazie.
    Elvia.

  2. Grazie per avere publicato i miei commenti, leggo il vostro giornale con gioia,e guardo con nostalgia le foto del mio caro Salivoli.
    Ciao Elvia

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 2 ore, 45 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it