NOTIZIE DALLA VAL DI CORNIA DEL 23 NOVEMBRE 2009

PIOMBINO: IL 29/11 CONSIGLIO COMUNALE SULLA VIOLENZA SULLE DONNE

Il 25 novembre è la giornata mondiale contro la violenza sulle donne, istituita dall’Onu nel 1999: un importante appuntamento internazionale per porre l’attenzione su un fenomeno sottovalutato come quello della violenza familiare e contro ogni forma di violenza e discriminazione contro le donne.

L’assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Piombino, in occasione di questa ricorrenza, ha organizzato due iniziative significative:  la presentazione del libro “Essere maschi tra potere e libertà”, avvenuta lunedì 23 novembre presso la libreria Coop alla presenza dell’autore Stefano Ciccone, e una seduta del consiglio comunale, martedì 24 nella sala consiliare del Comune sul tema “Una rete contro la violenza”.

“L’iniziativa con Stefano Ciccone –  spiega l’assessore Anna Tempestini –  organizzata insieme a Samarcanda nell’ambito del progetto “Meticciati”, ha offerto la possibilità di affrontare la questione offrendo uno sguardo inconsueto su temi finora considerati “femminili”. Le violenze maschili contro le donne dicono molte cose sulla nostra società e le relazioni che viviamo. Per questo è importante la scelta proporre un dibattito che chiama in causa gli uomini. E chiama in causa una politica che voglia ascoltare a trasformare le relazioni tra le persone, interpretare i conflitti e le domande di libertà che intrecciano le vite di ognuno e ognuna di noi.

Il consiglio comunale del 24 è un’occasione per discutere dei progetti in corso nella provincia di Livorno per contrastare questo tipo di violenza. Prevede infatti interventi di Monica Mannucci, assessore alla qualità sociale della Provincia di Livorno, di Eliana Ghini, responsabile del Centro Antiviolenza dell’Asl6 Val di Cornia”.

FREEMAX E IL MOVIMENTO CONSUMATORI TOSCANA


il giorno
24 novembre 2009 alle ore 12.00, presso la Camera di Commercio di Livorno, si svolgerà una conferenza stampa per illustrare il contratto per adesione realizzato dall’azienda Freemax SpA e dall’ufficio legale del Movimento Consumatori, coordinamento regionale della Toscana.

Tra i primissimi esempi nel campo delle Telecomunicazioni in Italia, i consumatori che richiederanno i servizi di connettività e telefonia Freemax, primo operatore WiMAX della Toscana, firmeranno un contratto visionato e approvato dal Movimento Consumatori.
Un contratto innovativo, pensato e costruito attorno alle esigenze del cliente, che ha pianificato la riduzione del contenzioso contrattuale e la mediazione degli eventuali conflitti col concorso ed il patrocinio dell’istituzione camerale, che accoglie i criteri di chiarezza, trasparenza ed equilibrio del codice del consumo ma anche le recenti indicazioni dell’Agenzia delle Telecomunicazioni in materia di standard di qualità del servizio.

Alla conferenza stampa parteciperanno:

Roberto Nardi presidente della Camera di Commercio I.A.A. di Livorno
Filippo Alberto La Marca consigliere in rappresentanza dei consumatori
Benedetto Tuci presidente regionale del Movimento Consumatori della Toscana
Eric Le Bihan presidente e Ad di Freemax SpA

SUVERETO: INTERPELLANZA SULLA FORNACE DEI FORNI

Il consigliere comunale di Uniti per Suvereto Gregorio Moretti ha presentato una interpellanza al sindaco in merito alla vecchia fornace dei Forni. Ciò in seguito all’allarme che si è diffuso dopo l’inizio della demolizione di alcune parti del vecchio complesso, del quale è prevista la salvaguardia e il recupero in considerazione del suo interesse archeologico-industriale.

Uniti per Suvereto chiama in causa anche la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Storici e l’Associazione nazionale per il patrimonio industriale.

In relazione al progetto realizzazione di un complesso edilizio di appartamenti nell’area della fornace, chiede quindi al sindaco di spiegare quale sia lo stato di avanzamento del progetto e della bonifica e di verificare il rispetto delle norme di tutela delle parti storiche da parte della ditta privata che esegue l’intervento. Chiede anche se il progetto dell’intero intervento sia stato presentato alla Soprintendenza e se è stato acquisito il relativo parere. Sollecita inoltre l’amministrazione a prendere opportuni contatti anche con l’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI), che ha tra i suoi obiettivi quello di assicurare assistenza tecnica a progetti di valorizzazione del patrimonio archeologico-industriale.

«Sarebbe un peccato – conclude Gregorio Moretti – perdere una testimonianza che rappresenta la memoria del lavoro e un esempio di architettura produttiva del secolo scorso come la vecchia Fornace, che una volta recuperata potrà rappresentare uno spazio pubblico e una risorsa culturale e turistica».

CAMPIGLIA: SI RIUNISCE IL CONSIGLIO COMUNALE

Si riunisce mercoledì 25 novembre alle 15.00 il consiglio comunale di Campiglia Marittima che prevede al primo punto le comunicazioni del Sindaco.

Si procederà per l’ assessorato affari generali alla nomina di un consigliere comunale quale componente di garanzia previsto dal regolamento dell’istituto del difensore civico. Si passerà quindi ai provvedimenti relativi alla designazione di un componente del consiglio d’amministrazione della società di proprietà comunale SEFI.

A seguire la messa in approvazione di due verbali di seduta del 29 luglio 2009 e del 24 agosto 2009.

Per l’assessorato  finanze, bilancio e personale in approvazione la delibera di assestamento del bilancio 209.

Per l’assessorato gestione e assetto del territorio la proposta di delibera della modifica,ai sensi dell’articolo 70 del regolamento edilizio, della variante al piano di lottizzazione di iniziativa privata “Intervento unitario 1 Venturina”. Quindi si passerà alla proposta di adozione del piano di recupero di iniziativa privata in località Caldanelle presentato da Samo snc.

L’Assessorato alla formazione  e pubblica istruzione presenta la convenzione tra i comuni di Campiglia M.ma e Suvereto e il dirigente scolastico dell’Istituto comprensivo per la qualificazione dell’offerta formativa.

Sarà poi la volta dei documenti detti “ordini del giorno”: il gruppo Campiglia democratica propone un documento sulla giornata internazionale contro la violenza sulle donne che cade proprio il 25 novembre e un secondo documento contro il disegno di legge Gasparri sui limiti temporali del sistema giudiziario.  Il consiglio si chiuderà con la risposta all’interpellanza presentata dal gruppo Comune dei cittadini in merito alle nomine della società SEFI.

SEMINARIO SULLA CONSERVAZIONE DELL’HABITAT DEL PARCO NATURALE DELLA STERPAIA

In questi anni fenomeni naturali ed antropici, quali l’erosione della spiaggia e lo spianamento del sistema dunale minacciano la sopravvivenza della Costa del Parco Naturale della Sterpaia.

Queste azioni di tipo antropico sulla duna, che per chi non ha competenze possono sembrare quasi banali, vanno invece a distruggere un complesso ecosistema che spesso si può ricostruire solo con migliaia di anni di lavoro della natura.

Il Comune di Piombino per questi motivi ha assunto l’iniziativa di organizzare un “Seminario sulla conservazione dell’habitat e la protezione delle risorse della Costa del Parco Naturale della Sterpaia” per fare una ricognizione di tutti gli interventi che, a diverso titolo, e promossi dai diversi enti, sono previsti per la tutela di questo tratto di costa.

Tutti i soggetti che operano sulle aree costiere della città sono pertanto invitati a partecipare all’incontro che si terrà il giorno 24 novembre 2009 a partire dalle ore 10,00, presso il servizio Politiche Ambientali sito all’interno di palazzo Appiani (Piazza Bovio).

Per qualunque chiarimento è possibile contattare la Dott.ssa Lisa Nidiaci Tel. 0565 63382 e-mail: lnidiaci@comune.piombino.li.it.

IL PIANO DI SORVEGLIANZA BALNEARE SULLA COSTA EST, UN MODELLO PER I COMUNI ITALIANI

Il Piano di Salvamento adottato sulla Costa Est è stato illustrato a Roma lo scorso 19 novembre, nel corso di un incontro nazionale organizzato dalla FEE (l’ente certificatore Bandiera Blu), a tutti i Comuni italiani interessati a ottenere questa certificazione. Il Piano di Salvamento è infatti uno dei più importanti requisiti necessari al conseguimento della Bandiera Blu.

Al termine dell’ illustrazione, curata dall’assessore Marco Chiarei, molti Comuni hanno preso contatto con l’amministrazione comunale di Piombino per chiedere maggiori informazioni e supporto alla loro programmazione.

“E’ il riconoscimento del valore e della qualità del lavoro svolto dall’amministrazione comunale, dal Consorzio Balneare Costa Est e dall’Ufficio Circondariale Marittimo – afferma l’assessore Chiarei – che sono riusciti ad organizzare uno strumento complesso ma efficace di sicurezza della balneazione. Il fatto che il Piano sia preso ad esempio come modello di riferimento per tutte le realtà italiane è sicuramente un motivo di orgoglio da condividere con la città. Naturalmente ogni organizzazione è perfettibile e dunque, la pur legittima soddisfazione, non ci deve indurre a trascurare tutte quelle azioni necessarie a mantenere ed incrementare il livello qualitativo del Piano”.

Per la stagione 2009 il Piano di Salvamento è stato ulteriormente migliorato e ampliato.

Su una lunghezza complessiva della spiaggia pari a 8.237 metri, di cui il 73% spiaggia libera (6.027 metri), il Piano è riuscito a coprire un tratto di spiaggia pari 7.275 metri, cioè l’88% della sua lunghezza totale, di cui 5.385 di spiagge libere e 1.890 di spiagge in concessione.

Le torrette sono passate da 17 a 21 e, in base ai flussi delle presenze in spiaggia,  il servizio è stato articolato in due fasi: periodo di bassa stagione compreso tra  l’8 maggio e il 14 giugno e dal 1 al 30 settembre: 11 torrette attive nei giorni festivi e prefestivi con orario continuato dalle 10 alle 18;  periodo di alta stagione compreso tra il 15 giungo e il 31 agosto con 21 torrette attive tutti i giorni con orario  continuato dalle 10 alle 18.

Sono stati posizionati appositi cartelli in corrispondenza degli accessi alla spiaggia che riportavano le informazioni in più lingue sul piano di salvataggio Per favorire il raggiungimento delle torrette dei fruitori della spiaggia e dei mezzi di soccorso, inoltre, si è provveduto alla numerazione progressiva delle torrette, al posizionamento di segnaletica per il raggiungimento delle torrette lungo tutti gli accessi al mare, alla pubblicazione di opuscoli informativi.

Gli assistenti bagnanti sono stati poi formati attraverso corsi specifici organizzati dal Comune di Piombino in collaborazione con l’Ufficio Circondariale Marittimo e la Società Parchi Val di Cornia.

PRIMARIE: I CANDIDATI IN PROVINCIA DI LIVORNO E GROSSETO

Sono appena scaduti i termini per la presentazione dei candidati  alle Primarie.Presentate le liste del Pd e di Sel. Vediamo insieme i nomi degli sfidanti al posto in consiglio regionale per le provincie di Livorno e grosseto, tutti i nomi degli sfidanti per il 13 dicembre.

Sono stati il Partito democratico e Sinistra ecologia e libertà le due forze politiche che hanno deciso di avvalersi dello strumento delle primarie, presentando le proprie liste entro la scadenza del termine ultimo, fissato per le 24 di ieri domenica 22 novembre.

La data delle primarie è stata fissata con decreto del presidente della Regione, al quale la legge assegna tale compito, per domenica 13 dicembre 2009, dalle ore 8 alle 20. Nei prossimi giorni sarà possibile consultare sul sito della Regione www.regione.toscana.it/elezioni2010 l’elenco e gli indirizzi delle 693 sezioni che verranno allestite nei 287 Comuni toscani e nelle quali ci si potrà recare per scegliere i candidati consiglieri.

Ecco, provincia per provincia, i nomi di coloro che per il Pd e per il Sel affidano la loro candidatura alle elezioni regionali del marzo 2010 al giudizio degli elettori. Fra loro saranno scelti i futuri candidati alla carica di consigliere regionale.

Partito Democratico

Grosseto: Bramerini Annarita, Barontini Iuri, Giovani Matilde, Frosolini Maurizio, Matergi Lucia

Livorno: Ruggeri Marco, Barachini Maura, Diari Alessandro, Becattini Donatella, Tortolini Matteo, Di Cesare Chiara, Meini Giovanna

Sinistra Ecologia e Libertà

Grosseto: Bovini Eva, Giannetti Giulio, Lipparini Rossana, Giuliani Marco, Pierini Chiara, Porciani Marco, Ragusa Alessandro, Ventimiglia Edoardo

Livorno: Lupi Mario, Filippi Danka, Baldeschi Mario, Manetti Sonia,  Oliva Mario,  Bezzini Carla, Mazzei Maria Grazia.

CONCORSO PER PROMUOVERE LA CREATIVITÀ GIOVANILE

La Conferenza dei Sindaci della Val di Cornia promuove, per il nono anno consecutivo, un concorso riservato ai giovani, singoli o associati, di età compresa tra i 18 e i 34 anni di età e residenti in uno dei Comuni della Val di Cornia, che intendano elaborare prodotti culturali di tipologie diverse, rivolti al mondo giovanile.

Il bando, in pubblicazione da lunedì 23 novembre, rimarrà aperto fino a lunedì 21 dicembre.

“L’obiettivo dell’iniziativa – spiega l’assessore alle politiche giovanili Massimo Giuliani – è quello di dare impulso alle realizzazioni frutto dell’ingegno e della fantasia, creando anche nuove opportunità e competenze in ambiti innovativi”.

Quest’anno, rispetto agli anni passati, sono state introdotte alcune novità. Oltre alle due aree tematiche già previste, è stata inserita la possibilità di partecipare a un’area riservata alle vacanze alternative, rivolta a quei ragazzi che intendono fare un’esperienza estiva di campi di lavoro o di formazione.

Le altre aree tematiche sono: “I giovani per i giovani”, che prevede la realizzazione di prodotti legati alla multimedialità e all’informazione (giornali telematici e radio-televisivi, siti web con preferenza per lo sviluppo di progetti già realizzati); costituzione di agenzie di giovani per la consulenza su progetti dell’UE; servizi per i giovani (guide telematiche che diano indicazioni sulle opportunità presenti sul territorio, costituzione di associazioni giovanili).

Per la seconda area tematica, intitolata “La cultura dei giovani”, è prevista invece la realizzazione di iniziative di spettacolo (produzioni cinematografiche e teatrali), produzioni figurative (opere di pittura e/o scultura), produzioni letterarie (opere di narrativa e/o poesia), produzioni musicali (CD e /o iniziative di spettacoli musicali per i giovani).

La risorsa disponibile complessivamente è di tremila euro, con duemila euro per le prime due aree tematiche e mille euro per quella relativa alle vacanze alternative.

La domande, redatte secondo il formulario del progetto e corredate dei progetti stessi, dovranno pervenire all’ufficio protocollo del comune di residenza entro le ore 13,00 del 21 dicembre prossimo. Saranno poi formate le graduatorie di zona, una per ciascuna area tematica, a cui corrisponderanno dei premi in denaro per importi che vanno dai 250 ai 500 euro per le prime due aree tematiche, e di 250 euro, per la terza (vacanze alternative).

Le graduatorie di zona saranno approvate dalla Conferenza dei Sindaci entro il 30 dicembre.

Informazioni sul bando sono comunque disponibili presso gli sportelli Informagiovani dei Comuni della Val di Cornia, gli uffici Politiche sociali dei vari comuni, la direzione dell’Unità Funzionale Assistenza sociale dell’Asl6, all’Urp del Comune di Piombino, sul sito web del comune di piombino: www.comune.piombino.li.it.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.11.2009. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 12 ore, 15 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it