PIOMBINO: I QUARTIERI AL POSTO DELLE CIRCOSCRIZIONI

Approvate dalla maggioranza qualificata dei consiglieri, 22 contro 30, le modifiche allo statuto comunale che istituiscono i Quartieri cittadini al posto delle Circoscrizioni, dopo l’abolizione di queste ultime con la Finanziaria 2008.

A favore delle modifiche e delle integrazioni, che riguardano in massima parte i nuovi quartieri, hanno votato i partiti della maggioranza (PD, Italia dei Valori e Sinistra e Libertà), contrarie le opposizioni (Rifondazione Comunista, Polo delle Libertà, Polo Centro Destra, Unione Democratici Cristiani).

Tra i maggiori elementi di contrasto, che hanno spinto alcuni partiti dell’opposizione a non dare il proprio voto favorevole, il fatto che i rappresentanti del  consiglio dei quartieri, composti da undici consiglieri più un componente della consulta degli stranieri, non vengano eletti direttamente con una votazione specifica dai cittadini, ma siano rappresentati automaticamente dai partiti e delle liste presenti in Consiglio comunale, in proporzione percentuale ai voti ottenuti dagli stessi in ciascun quartiere.

Con l’istituzione dei Consigli di Quartiere, l’amministrazione comunale ha voluto creare degli organismi intermedi, che possano facilitare la raccolta delle istanze dei cittadini, lavorare in sintonia con le esigenze della popolazione nell’ambito dell’unità del Comune, contribuire alla formazione della politica comunale, promuovere e sostenere le iniziative sociali, educative, culturali, e sportive, favorire l’integrazione tra culture diverse, approvare ordini del giorno e proposte da sottoporre agli organi del Comune anche su questioni di interesse generale.

I nuovi quartieri  riflettono i confini delle vecchie circoscrizioni, con alcune modifiche. La circoscrizione Porta a Terra-Desco sarà suddivisa in alcune sottozone: “Città Antica”, “Città nuova” e “Poggetto-Cotone”. L’attuale circoscrizione Falcone-Montemazzano sarà a sua volta suddivisa tra “Ghiaccioni” e “Salivoli”, Fiorentina-Populonia in “Populonia-Baratti” e “Fiorentina/Gagno”, mentre Riotorto rimarrà invariata.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 30.10.2009. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 0 giorni, 16 ore, 6 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it