PIOMBINO: AL VIA IL NUOVO CARTELLONE DEL METROPOLITAN

Nella foto Neri Marcorè

Nella foto Neri Marcorè

In stretta collaborazione e sotto il segno della qualità, Fondazione Toscana Spettacolo e Comune di Piombino hanno programmato il cartellone del Teatro Metropolitan, un ventaglio di proposte ricercato e vario che alterna il testo classico al contemporaneo nell’interpretazione di attori molto amati. Costi e abbonamenti sono immutati rispetto alla stagione passata.

“Una stagione dal taglio brillante –sottolinea Simonetta Pecini, Presidente di Fondazione Toscana Spettacolo – ma in cui, attraverso l’ironia e il sorriso, vengono proposti stimoli e riflessioni se in scena ci sono Lella Costa, Neri Marcorè e uno sfavillante Paolo Poli. Non mancano i classici e le commedie americane. Si inizia con un grande spettacolo di danza coreografato da Fabrizio Monteverde. La collaborazione fra il Comune di Piombino e la Fondazione Toscana Spettacolo ha anche quest’anno prodotto una grande stagione teatrale con l’obiettivo di corrispondere al pubblico fedele ed appassionato del Teatro Metropolitan e a tanti, speriamo, nuovi spettatori che vorranno seguirci in questa nuova avventura”.

Il primo spettacolo, dedicato alla danza quindi, è previsto per giovedì 19 novembre con “Cenerentola”, a cura della compagnia Balletto di Roma, con Azzurra Schena e musiche di Haendel. L’affermato Fabrizio Monteverde curerà poi una attività laboratoriale aperta alle scuole di danza il 18 novembre.

Il primo spettacolo di prosa è previsto invece giovedì 3 dicembre con “La strana coppia”, capolavoro comico di Neil Simon questa volta declinato al femminile, con Elisabetta Pozzi e Mariangela D’Abbraccio nei ruoli dei protagonisti. La regia invece è di Francesco Tavassi.

Il 23 dicembre arriverà Massimo Dapporto, protagonista, insieme a Benedcta Boccoli, della versione teatrale del film di Billy Wilder «L’appartamento». Una commedia lucida, cinica, amara e divertente del grande Wilder che mette a nudo una società e un mondo del lavoro basati sull’ambizione e sulla costante ricerca di un miglioramento sociale.

Il programma prosegue l’11 gennaio con un altro grande nome del teatro italiano, Paolo Poli, nella doppia veste di regista e attore, che mette in scena “I Sillabari” da Goffredo Parise, piccoli poemi in prosa. Scritti alla metà del secolo scorso ci sorprendono oggi con la loro freschezza, per l’immediatezza quasi infantile del racconto, per la magia umile ed alta dei personaggi.

L’India negli anni ’20 vista attraverso le vicende di due donne inglesi  è il tema di “Passaggio in India”, tratto dal romanzo di Edward Morgan Forster per la regia di Federico Tiezzi, che andrà in scena il 4 febbraio. Uno spunto di riflessione importante sullo “scontro di civiltà” che permette al teatro di ritrovare il suo carattere civile e la sua vocazione politica.

Per gli appassionati del teatro canzone, torna invece il 25 febbraio “Un certo signor G”, dall’opera di Giorgio Gaber e Sandro Luporini, messo in scena da Neri Marcorè (nella foto). Uno spettacolo che offre la possibilità di emozionarsi con i testi e le musiche di Giorgio Gaber anche a coloro i quali non hanno avuto il privilegio di vedere Gaber dal vivo.

Il tradizionale appuntamento con il teatro pirandelliano vede quest’anno in scena “Sei personaggi in cerca d’autore” con Giulio Borsetti, Marina Bonfigli e Antonio Salines il 24 marzo, mentre per l’ultimo appuntamento in programma, il 7 aprile, sarà presente Lella Costa con il suo lavoro “Ragazze”, un monologo al femminile i cui fili narrativi spesso coincidono con Shakespeare, Eliot, Calvino.

PROGRAMMA DI MUSICA CLASSICA:

Insieme al teatro e alla danza si rinnova inoltre l’appuntamento con la musica dell’Orchestra Regionale Toscana che quest’anno prevede quattro concerti a partire dal 17 dicembre con La Grande Messa di Mozart per soli coro e orchestra K. 427, diretta da Frans Bruggen.

Gli appuntamenti proseguono poi lunedì 25 gennaio con i concerti per pianoforte e orchestra di Chopin, Freddy Kempf al pianoforte, direttore Daniele Giorgi; lunedì 15 marzo con le più belle canzoni di Broadway, dedicato al musical; lunedì 12 aprile con Schumann, concerto per violoncello e orchestra op. 129 e Beethoven, Sinfonia n. 3 op. 55 “Eroica”.

INFO: Comune di Piombino Ufficio Cultura tel. 0565/63296-0565 63392. Teatro Metropolitan tel. 0565/30385 E-mail: Metropolitan@interfree.it

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 23.9.2009. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 3 giorni, 8 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it