PIOMBINO: E’ DECEDUTO DOMENICO NATALE

Il 10 settembre alle ore 7.00 il Dott. Domenico Natale è deceduto, con lui se ne va una parte importante della storia democristiana di Piombino. Lo ricordano il Partito UDC. Le condoglianze del sindaco Anselmi. Natale è stato consigliere comunale della Democrazia Cristiana durante più legislature, dal 1964 al 1980, con i sindaci Rodolfo Giovannelli, Rolando Tamburini, Enzo Polidori.

«Il sindaco di Piombino Gianni Anselmi si unisce al cordoglio per la scomparsa di Domenico Natale, ricordandolo per il ruolo che ha avuto nella vita politica e amministrativa della città, in qualità di consigliere comunale, e per il contributo che ha saputo dare fino all’ultimo al dibattito democratico».

Il ricordo dell’UDC: «Qualcuno di lui ricorderà i pregi qualche altro i difetti, ma nessuno potrà mai dimenticare il suo orgoglio nell’appartenere alla grande tradizione dei cattolici impegnati in politica. Lui si è sempre definito Doroteo D.O.C. e credo che non gli dispiacerebbe se tutti lo ricordassimo come tale, sicuramente ha sempre avuto un acume particolare per intercettare rapidamente tutte le cose della politica. Fin da giovanissimo ha militato nella D.C., è stato Capogruppo in Consiglio Comunale e Segretario del partito a Piombino, per un lungo periodo ha smesso i panni del militante attivo per dedicarsi alla sua professione di Dirigente Finsider (in Deltasider-Ilva a Piombino)che lo ha portato in giro per il mondo.

La sua amicizia con personaggi di spicco della politica nazionale gli ha aperto le porte delle stanze romane, grazie a questi rapporti spesso è riuscito a condurre le proprie battaglie con autorevolezza senza doversi arrendere di fronte alle difficoltà. Negli ultimi anni dopo il pensionamento si è ritirato definitivamente nella sua Piombino dalla quale non è mai riuscito a staccarsi e pur continuando a lavorare con incarichi di consulenza, si è rimesso i panni del militante al fianco del Presidente Pierferdinando Casini prima nel CCD e poi nell’UDC.

Ricordiamo il suo sostegno alla Lista Civica “Per la Tua Città” di cui è stato l’ideatore nella passata legislatura, pur dall’esterno non ha fatto mai mancare il suo contributo d’esperienza agli amici Consiglieri Comunali eletti. Ricordiamo Domenico anche per il suo carattere non facile, difficilmente ha accettato le opinioni altrui se non realmente autorevoli, in effetti ad un tipo concreto come lui non è mai piaciuto perdere tempo in cose inutili.

Ricordiamo le tante discussioni e soprattutto le divergenze che ogni volta abbiamo dovuto affrontare all’interno del partito, i suoi ragionamenti da buon vecchio democristiano di estrazione dorotea sono sempre stati sibillini e difficili da interpretare, era evidente che aveva già una sua proposta precisa, ma prima doveva capire come presentarla per farla digerire. Ricordiamo il suo impegno nell’ultima tornata elettorale del giugno scorso, nonostante le sue condizioni di salute fossero già precarie non poteva tirarsi in dietro, dopo tanto tempo a Piombino alle comunali c’era di nuovo sulla scheda elettorale lo scudocrociato, il suo scudocrociato. Addio Domenico, vecchio guerriero democristiano!».
Il Saluto del Comitato No Fanghi:

«l Comitato No Fanghi esprime le più sentite condoglianze alla famiglia per la scomparsa di Domenico Natale.

Fin dalla sua nascita Domenico è stato uno degli esponenti di spicco del Comitato sorto per contrastare la scelta di far arrivare a Piombino i fanghi da Bagnoli. Ha sempre seguito da protagonista l’attività del Comitato nel presidio di Corso Italia, nelle assemblee, nelle riunioni, negli incontri istituzionali dando un importante contributo alle elaborazioni, alle prese di posizione e alle azioni del Comitato stesso portando in esso con entusiasmo e determinazione tutta la sua esperienza e mettendola a disposizione di tutti.

Vogliamo ricordare la passione con la quale ha sempre seguito la vicenda, con la consapevolezza che su di essa ogni sforzo doveva essere fatto per coinvolgere la cittadinanza, i piombinesi togliendola alla esclusiva decisione istituzionale. Per questo in particolare era impegnato sulla richiesta di far decidere i cittadini con il referendum. Con Domenico Natale perdiamo una personalità che credeva e si impegnava per un autentico, aperto, libero e democratico confronto sulle scelte decisive per il futuro della città».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 20.9.2009. Registrato sotto cronaca, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    41 mesi, 2 giorni, 17 ore, 41 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it