UNA “CARD” PER GLI INSEGNANTI TOSCANI: EDUMUSEI

Il logo della Card EduMusei

Il logo della Card EduMusei

Il logo della Card EduMusei

Oltre 400 gli insegnanti toscani che hanno aderito a una proposta dell’assessorato regionale alla cultura: due giornate di approfondimento su temi della didattica museale. Gli incontri si tengono a Firenze, all’Istituto Degli Innocenti, martedì 8 e venerdì 11 settembre e sono dedicati ai “luoghi della scienza” (8 settembre) e al rapporto fra arte e natura nei parchi di arte contemporanea (11 settembre).

L’iniziativa – spiega l’assessore regionale Paolo Cocchi – è proposta nell’ambito di “Edumuseicard”, circuito con oltre 150 musei aderenti in tutte le province toscane che offre sconti e agevolazioni agli insegnanti, di ogni ordine e grado, nonché attività didattiche gratuite o a costo ridotto (“Il museo dovrebbe stare nella cassetta degli attrezzi professionali di ogni insegnante perché più il muse o si conosce e meglio potrà essere utilizzato anche come risorsa educativa”).
“Edumuseicard”, oltre a concedere sconti negli acquisti ai bookshop dei musei, dà diritto anche a biglietti ridotti per rassegne teatrali, concerti, cinema. Per informazioni: edumuseicard@regione.toscana.it

Nell’anno di Galileo l’incontro di martedì 8, introdotto dall’assessore Cocchi e da Alessandra Maggi presidente dell’istituto fiorentino, consentirà ai direttori di alcuni musei scientifici toscani (fra questi l’Osservatorio fiorentino di Arcetri, il Museo pisano degli strumenti di calcolo, l’Osservatorio astronomico della Montagna Pistoiese) di illustrare le loro proposte didattiche.

Un dialogo analogo (“Viaggio per immagini nei parchi”) è previsto venerdì 11 con i direttori di cinque “parchi di arte contemporanea&rdqu o; (la Fattoria di Celle a Pistoia, il Parco di Poggio Vallicaia a Scandicci, il Parco delle sculture del Chianti, il Giardino Daniel Spoerri di Seggiano, il Giardino dei Suoni di Boccheggiano). Nel primo pomeriggio Paul Fuchs presenterà ai docenti iscritti all’incontro le musiche del suo “Giardino dei suoni”: effetti derivanti dalle onde sonore emesse dalle sculture in rapporto all’intensità del vento.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.9.2009. Registrato sotto cultura, Foto, ultime_notizie. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 15 ore, 35 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it