PIOMBINO: CONVEGNO SULLA PEDAGOGIA DI WALDORF

Una tre giorni, da venerdì 4 a domenica 6 settembre, promossa dall’associazione culturale Il Ponte, che trova filo conduttore e titolo ne “L’accoglienza nella pedagogia di Waldorf”.

La pedagogia di Waldorf si basa sulle idee del filosofo austriaco Rudolf Steiner, padre dell’antroposofia,che nel 1919 fondò a Stoccarda una scuola per i figli degli operai della fabbrica di sigarette Waldorf-Astoria. Ad oggi sono quasi mille in tutto il mondo le scuole indipendenti che utilizzano il Waldorf, un metodo che enfatizza il ruolo della immaginazione e dell’espressione artistica.

Oggi già dalle 15.30 sarà possibile registrarsi per la partecipazione presso l’asilo Spranger, dove a partire dalle 16 avranno inizio i convegni e le attività ricreative.
Da segnalare il fatto che ogni giorno le conferenze si alterneranno a laboratori creativi di pittura, musica corale, euritmia e lavorazione della lana cardata. La filosofia di Steiner, infatti, ha avuto importanti ripercussioni non solo sul metodo educativo, ma anche nelle più disparate discipline e attività umane: dall’agricoltura all’architettura, dalla medicina alla religione fino, appunto, all’arte, compresa l’euritmia, cioè l’arte dei movimenti.

I laboratori dunque non fungeranno da semplice background all’attività seminariale, ma con essa e con le sue tematiche si integreranno, anche grazie alla partecipazione di alcuni ospiti: la musicista Christine Angele, le maestre di formazione Waldorf Luciana Marrucci, Letizia Zei e Caterina Caruso, il medico Vittorio Aloisio, le pedagogiste Ivana Pasolini e Michela Radi e l’euritmista Uberta Sebregondi.

Al momento dell’iscrizione sarà possibile versare una quota di partecipazione per l’intera tre giorni di 35 euro (30 per i membri dell’associazione), comprensiva delle attività artistiche e dei buffet nelle pause di lavoro. Chi desiderasse invece iscriversi alle attività giorno per giorno dovrà versare una quota di 10 euro (9 per gli iscritti).

Programma:

Venerdì 4
Ore 16: Conferenza (“Questione educativa e questione sociale”)
Ore 18: Attività artistiche (Coro o Acquerello)

Sabato 5
Ore 9: Attività artistiche (Coro o Acquerello)
Ore 10.30: Conferenza (“Accogliere la vita di ogni giorno: la realtà oltre l’apparenza”)
Pausa pranzo.
Ore 15.30: Conferenza (“L’accoglienza dell’individuo nella struttura: dall’asilo nido alla casa di riposo”)
Ore 17.30: Attività artistiche (Euritmia o Lavori con lana cardata)

Domenica 6
Ore 9: Conferenza (“Accogliere lo stimolo evolutivo che il figlio porta al genitore”)
Ore 11: Attività artistiche (Euritmia o Lavori con lana cardata)
Ore 12.30: Conclusioni.

Matteo Toffolutti

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 19.9.2009. Registrato sotto scienza_tecnologia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    39 mesi, 29 giorni, 10 ore, 23 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it