CAMPIGLIA M.MA, UNA STAZIONE A SERVIZIO RIDOTTO?

La stazione di Campiglia

La stazione di Campiglia

La stazione di Campiglia

Campiglia Marittima, una stazione che raccoglie il bacino di utenti di tutta la Val di Cornia, ma che mostra sempre più limiti. Riportiamo il resoconto del nostro Grillo Viaggiatore.

Continua il declino della stazione di Campiglia Marittima. A differenza degli annunci sui giornali da parte degli amministratori la realtà sta peggiorando. Per i mesi di giugno, luglio e agosto la biglietteria rimane chiusa tutti i giorni dalle 12,50 in poi e il sabato e la domenica per l’intera giornata.

Davvero inconcepibile per una zona che vorrebbe essere turistica. Nelle settimane scorse i giornali hanno riportato notizie trionfalistiche tipo “introdotti nuovi collegamenti veloci con gli Eurostar city a Campiglia” (Tirreno, 15 giugno); la Regione promette più treni a Campiglia (Tirreno 29 giugno) e il Comune dice di aver presentato dei progetti. Ma non è vero niente, e chi viaggia lo sa bene.

I tempi di percorrenza per Firenze sono aumentati rispetto al passato, nessun nuovo treno veloce, ma solo il cambio di nome a tre intercity già esistenti che diventano eurostar, fanno lo stesso servizio, arrivano alla stessa ora ma costano molto di più. Un esempio? Il treno intercity in arrivo da Roma delle 20,04 costava 20 euro, ora arriva alle 20,05 e costa 27 euro perché lo hanno ribattezzato ‘eurostar’. Cambia l’etichetta e il prezzo, ma non il prodotto.

Poi le carrozze sporche, la mancanza di personale, i cronici ritardi… la ciliegina sulla torta della biglietteria quasi sempre chiusa e infine la beffa delle coincidenze con il traffico locale: i pullman dell’atm vanno via vuoti e la gente resta a piedi perché gli orari dei bus sono fatti senza tener conto di quelli dei treni. Il tutto si configura come un grave disservizio per i cittadini, uno spreco di risorse e un pessimo biglietto da visita per la Val di Cornia. Trenitalia e le istituzioni regionali e locali dovrebbero dare delle risposte concrete invece di limitarsi ai comunicati stampa e agli annunci.


Un Grillo Viaggiatore

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 2.7.2009. Registrato sotto grilloparlante. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 29 giorni, 18 ore, 46 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it