ASILI A CAMPIGLIA, IMPENNATA DI DOMANDE

C’è stata un’impennata nel numero delle domande d’iscrizione all’asilo nido per l’anno 2009/2010, dovuta a fattori di carattere sociale più che alle nascite che sono rimaste pressoché invariate.

Sono state 115 da parte dei residenti e 3 da non residenti le domande di accesso al nido. La lista d’attesa è formata da 65 residenti e 3 non residenti. Nell’anno scolastico 2008/2009le domande erano state 100 (+ 1 non residente) e in lista d’attesa erano rimasti 51 bambini (+ 1 non residente).

L’attenzione dell’amministrazione comunale campigliese verso i servizi all’infanzia in particolare per la fascia 0-3 anni è da sempre al centro, registrando una continua crescita. Nell’ottobre 2008 l’apertura del Ciaf a Venturina ha garantito 21 posti in più che quindi passano da 48 a 69. So inoltre attivi i laboratori con i genitori, le ludoteche e il centro gioco educativo, oltre ai servizi che vengono offerti in forma differenziata anche in estate. Naturalmente è intenzione dell’amministrazione continuare ad incrementare questi servizi

“L’aumento di domande registrato quest’anno – dice il sindaco Rossana Soffitti – è da considerarsi anche la dimostrazione che nel momento in cui si incrementa l’offerta , come in tutti i servizi, cresce la domanda, anche per l’ottimo livello dei servizi stessi. Ma è anche il segnale di un disagio che esiste nella popolazione a causa della crisi. Proprio in seguito a queste necessità contingenti gli uffici sono già al lavoro per dare una risposta ad altri 18 bambini da inserire al nido”.

“Naturalmente – aggiunge il sindaco –è prassi da anni che i bambini provenienti da famiglie disagiate abbiano la priorità, e su questo versante il comune opera in stretta sinergia con il servizio sociale dell’Asl”.

Anche nella scuola dell’infanzia c’è una lista d’attesa: attraverso i locali già dallo scorso anno allestiti dal Comune per la scuola, potrebbe velocemente abbassarsi. I locali sono quelli dell’Ex Ipsia in via Cerrini dove una sezione è stata aperta l’anno scorso e dove quest’anno tutti sperano apra la seconda. In questi giorni l’istituto comprensivo “G. Marconi” e il Comune di Campiglia sono in attesa di riposta da parte del Ministero dell’Istruzione e si auspica una positiva soluzione.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.6.2009. Registrato sotto Giovani e Sapere. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    67 mesi, 4 giorni, 1 ora, 26 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it