CAMPIGLIA: «COMUNE DEI CITTADINI» RINGRAZIA GLI ELETTORI

Riportiamo integralmente il comunicato della Lista “Comune dei Cittadini” a commento del risultato delle elezioni a Campiglia.

«Comune dei Cittadini è una realtà: 1474 persone, il 18,5% degli elettori, hanno scelto di sostenere un progetto politico basato sul rilancio della democrazia e sulla difesa dell’interesse generale. Un risultato straordinario, se si considera che l’iniziativa è partita solo tre mesi fa e che ha sfidato da un lato il Popolo delle Libertà, dall’altro una coalizione di partiti che comprendeva PD, comunisti italiani, socialisti, verdi, IdV e indipendenti di sinistra.

Grazie al nostro impegno, i cittadini di Campiglia hanno avuto l’opportunità di ascoltare voci diverse su problemi come le cave, gli scempi ambientali nelle campagne, l’edificazione caotica della stazione, lo sviluppo edilizio che ha trascurato la qualità e i servizi dei centri abitati, ecc.. Hanno ascoltato una proposta di sviluppo alternativa basata sulla valorizzazione coerente del territorio rurale, del patrimonio storico-culturale, del paesaggio e dell’ambiente: risorse essenziali che possono far crescere agricoltura, turismo, piccola e media impresa, senza compromettere la nostra identità che, in quanto non replicabile, è il bene più prezioso di cui disponiamo.

Nel corso della campagna elettorale abbiamo toccato con mano quanto sia diffusa tra le gente la percezione della scarsa autonomia dell’amministrazione rispetto a interessi di pochi, non sempre coerenti con l’interesse generale.

Abbiamo rilevato scarsa conoscenza dei fatti e delle trasformazioni che riguardano il nostro territorio, a conferma di un distacco crescente tra amministratori ed amministrati e di messaggi distorti provenienti proprio da coloro, partiti e istituzioni, che avevano il compito d’informare i cittadini.
C’è dunque un gran lavoro da svolgere. Il voto ci consente di farlo nelle istituzioni e tra la gente.

Il nostro impegno sarà incentrato sulla legalità, sulla trasparenza, sull’imparzialità come presupposto per dare impulso alle capacità e al merito, in ogni campo.
Fondamentale sarà la crescita di una coscienza collettiva sugli obiettivi di governo di questo territorio. Senza condivisione, infatti, sarà più difficile affrontare le sfide che ci attendono e che comporteranno cambiamenti nella scala dei valori e nelle nostre abitudini individuali. Per questo servono cittadini liberi di esprimersi e una politica capace di fornirgli elementi per riflettere e crescere. Questo sarà il nostro impegno.

Il primo appuntamento con la cittadinanza è per VENERDI 12 giugno, alle ore 21, presso la saletta comunale di Venturina. Sarà l’occasione per ringraziare chi ci ha sostenuto e per iniziare il lavoro che ci attende».

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 12.6.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 18 giorni, 16 ore, 9 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it