LUCCHINI, AL VIA I LAVORI PER L’IMPIANTO RED IRON

Cominceranno lunedì prossimo i lavori finalizzati a modificare e implementare l’impianto sperimentale “Red Smelt” della Lucchini, per convertirlo in un impianto industriale, chiamato “Red Iron”, idoneo a trattare polveri e fanghi residui di stabilimento contenenti una buona percentuale di metallo, per produrre ghisa. I materiali trattati dall’impianto andranno a costituire bricchette metalliche destinate al recupero, da caricare nell’altoforno.

L’autorizzazione rilasciata in data odierna dall’ufficio Suap del Circondario consente infatti di dare il via a un investimento che porterà al riuso di rifiuti siderurgici, come le polveri, diminuendo gli stoccaggi e quindi anche le polveri pesanti, il cosiddetto spolverino. Dal punto di vista ambientale consentirà anche la riduzione della quantità di coke per la carica dell’altoforno e l’utilizzo di gas naturale, oltrechè una diminuzione delle emissioni in atmosfera.

Gli effetti ambientali si vedranno nel corso del tempo, ma si tratta di un investimento significativo, annunciato dall’azienda da circa un anno, che potrà avere ricadute importanti per il territorio e la città. I tempi di realizzazione previsti sono di circa 16 mesi.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 7.6.2009. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 1 ora, 0 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it