PIOMBINO: SUCCESSO DELL’INCONTRO CON L’ON. CESA

In una sala gremita nonostante il caldo torrido delle prime ore pomeridiane si è tenuto a Piombino presso l’Hotel Centrale un incontro per sostenere la candidatura a Sindaco di Luigi Coppola a cui hanno partecipato il Segretario Regionale UDC On. Nedo Poli, il Segretario Nazionale UDC Lorenzo Cesa e l’On. Carlo Casini, candidato alle elezioni europee per l’Unione di Centro nel collegio Italia centrale.

Erano presenti tutti i candidati al consiglio Comunale ed i candidati alla provincia dei collegi locali, ha aperto gli interventi Luigi Coppola che ha sottolineato la forza della propria candidatura che nasce dalla volontà di coniugare un progetto per il governo del territorio alla difesa dell’identità e del pluralismo.
Il bipartitismo è una forzatura della legge elettorale, partendo dagli enti locali si può comprendere che due soli grossi contenitori sono troppo stretti per far coesistere tante diverse culture.

Pertanto la terza via è una scelta obbligata e l’Udc di Piombino forte del suo impegno continuo al servizio dei cittadini si presenta come unica e vera alternativa alla maggioranza uscente, oggi più che mai serve una politica moderata autorevole e ricca di contenuti per costruire il futuro.

Poi è intervenuto il Segretario Regionale dell’Udc On. Nedo Poli che ha riconosciuto il grande vigore degli amici di Piombino che ancora una volta hanno dimostrato grande determinazione nel sostenere il partito in tutta la provincia e non solo.
L’On. Carlo casini ha portato il saluto del PPE di cui è autorevole rappresentante in Europa e riconfermando la sua candidatura per le elezioni europee ha sottolineato l’importanza di un’adeguata rappresentatività della componente italiana al Parlamento Europeo.

Ha concluso l’incontro il Segretario Nazionale UDC On. Lorenzo Cesa ringraziando gli amici di Piombino per il loro grande contributo e confermando la validità delle scelte dell’UDC che ha difeso la propria identità rinunciando alle poltrone.

Infatti in circa il 90% dei comuni e delle province l’UDC si presenterà da solo, è una battaglia difficile e dura che però nasce dall’obbiettivo vero di ridare forza ai moderati italiani, un paese che vive con uno scontro politico continuo che non ha neanche basi culturali od ideologiche non può garantire scelte di governo autorevoli (Governo del Sondaggio).
L’UDC oggi pone la prima pietra per costruire il futuro, un piccolo partito con un progetto vero, si deve aspettare ma non c’è fretta, prima o poi ci saranno le condizioni per tornare alla politica vera mettendo l’essere umano al centro dell’attenzione.

Alla fine dell’incontro tutti i presenti sono andati a bere qualcosa insieme in un bar della Piazza e qualcuno ha voluto immortalare la giornata con una foto insieme al Segretario Nazionale dell’UDC.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 26.5.2009. Registrato sotto politica. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 22 giorni, 18 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it