CORSICA-SARDINIA FERRIES INVESTE SU PIOMBINO-BASTIA

Focus sulla Toscana nelle strategie di sviluppo della compagnia delle navi gialle. Oltre alle iniziative dirette al traffico passeggeri Corsica Sardinia Ferries punta in maniera decisa anche sull’attività cargo: dal 15 aprile un nuovo collegamento merci unirà Livorno ad Olbia e sarà effettuato da Strade Blu, la compagnia del gruppo specializzata nel traffico merci. Corsica-Sardinia Ferries sembra anche interessata anche a rilevare la compagnia toscana Toremar, che collega l’arcipelago toscano con la terra ferma. Corsica Sardinia Ferries punta ad offrire, infatti, collegamenti capillari sulle varie rotte.

Inoltre, con l’avvicinarsi del prossimo periodo festivo vengono aumentate la frequenza e capacità di trasporto verso le due isole maggiori del tirreno.
Per quanto riguarda la Corsica, Corsica Marina II, in servizio dall’ 8 aprile fino ad ottobre inoltrato, offrirà fino a 26 corse settimanali, che in aggiunta alle altre navi in servizio sulla linea di Bastia permetterà di offrire fino a 50 traversate settimanali da e verso il porto labronico.

Dopo il consueto fermo per lavori, la Mega Express Three, riprende l’ 8 aprile la linea verso il porto di Golfo Aranci alternandosi con la Mega Express, per permettere di offrire un servizio veloce e di altissima qualità. La politica di sviluppo sul porto di Livorno da parte di Corsica Sardinia Ferries, rende questo porto oggi il principale punto di partenza per le isole.

“Nel 2009”, ha commentato Euan Lonmon, amministratore delegato per l’Italia di Corsica Sardinia Ferries, “intendiamo, inoltre, consolidare l’offerta su Livorno programmando oltre 1900 corse, in linea con il 2008. Tutta la gamma della flotta della compagnia (EXPRESS – MEGA – CRUISE FERRY – DAY FERRY) transita infatti da questo porto. Crediamo nello sviluppo del traffico nei porti della Toscana. Lo dimostrano le strategie di continuo sviluppo su Livorno, che è il porto con il maggior volume di traffico passeggeri della compagnia. Nel 2008 i passeggeri sono cresciuti del 9,7% rispetto all’anno precedente e hanno raggiunto quota 1.096.879. E anche il traffico veicoli ha registrato un incremento del 10,7% a quota 378.787. “

“Inoltre siamo presenti sul porto di Piombino – il porto più a sud per raggiungere la Corsica – da ormai tre anni e, in alta stagione, l’introduzione di un collegamento veloce (1 ora e 45 minuti) con la Corsica Express II nella tratta Piombino – Bastia porterà l’offerta settimanale di posti in altissima stagione per la Corsica ad oltre 290 mila posti (+ 12% rispetto il 2008)” –ha aggiunto Lonmon-“ L’unica nota dolente riguardano gli spazi limitati nel porto di Piombino, che non permettono una nostra politica di sviluppo verso altre isole con navi di capacità maggiore e slot orari sufficienti per una frequenza adeguata. In questo momento di congiuntura sfavorevole, siamo intenzionati a investire oltre che per continuare a garantire il low cost di qualità, per il quale ci distinguiamo sul mercato, anche per nuovi traffici e destinazioni.”

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 8.4.2009. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 20 giorni, 9 ore, 19 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it