TOREMAR IN VENDITA IN BLOCCO CON TIRRENIA

La Toremar, la compagnia pubblica che gestisce tutto il traffico nell’arcipelago toscano (chi non ha mai fatto la Piombino Portoferraio almeno una volta con le navi bianche della compagnia pubblica?) sarà ceduta ad una compagnia privata. La Tirrenia, società capofila del gruppo sarà messa in vendita in blocco senza scorporo delle società regionali.

Tirrenia detiene l’intero capitale sociale delle compagnie regionali Caremar (Campania), Saremar (Sardegna), Toremar (Toscana) Siremar (Sicilia). Una vendita in blocco che dovrà avvenire «mediante ricorso a procedura competitiva e non discriminatoria con potenziali acquirenti a norma di legge».

Nel decreto licenziato dal Consiglio dei ministri si legge anche che «al fine dell’alienazione, il venditore dovrà verificare anche tramite i propri consulenti che i piani industriali risultino coerenti con le convenzioni di servizio pubblico». Non ci sono tentennamenti nell’atto che porta la firma del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi, del ministro dell’Economia e delle finanze, di quello dello Sviluppo economico e del responsabile del dicastero delle Infrastrutture e trasporti. Una rotta già tracciata, dunque, e che – se non ci saranno ripensamenti allo stato attuale non ipotizzabili – spiazza i tanti progetti finora auspicati da più parti come quelli di società di cabotaggio regionali, o specifiche proprio per l’Elba, e che praticamente annulla concertazioni e elimina il possibile ruolo degli enti locali: Regione, Provincia e Comuni.

Gli armatori privati che gestiranno le linee marittime dovranno comunque garantire la salvaguardia dei livelli occupazionali e che forse, dopo aver acquistato in blocco Tirrenia, potranno vendere, pezzo per pezzo, le società regionali. Fra queste, certamente la più appetibile sul mercato sarà la Toremar proprio per la linea Piombino-Portoferraio.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 24.3.2009. Registrato sotto Economia. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 25 giorni, 23 ore, 42 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it