SICUREZZA SUL LAVORO: ARRIVA IN LUCCHINI IL SAFETY TUTOR

Lucchini S.p.A. e tutto il gruppo Severstal, martedì 10 marzo, coerentemente con il loro progetto di miglioramento continuo della sicurezza, hanno tenuto, presso lo Stabilimento di Piombino, la cerimonia di insediamento di 134 nuove figure che opereranno a supporto dell’attività già impostata
negli anni passati: i Safety Tutor.

Si tratta di dipendenti che nell’attività quotidiana si sono distinti per il loro personale approccio verso la tematica della prevenzione degli infortuni sul lavoro ed ora sono entrati ufficialmente a far parte di un gruppo di promotori della sicurezza.
Nella cerimonia di insediamento è stato consegnato, dal Direttore della Business Unit e dal
Direttore di Stabilimento, il materiale che li distinguerà e che li aiuterà a svolgere il nuovo compito.

Il Safety Tutor è un operatore che, oltre al suo normale lavoro, svolge un duplice ruolo nell’ambito
della sicurezza sui reparti.
Da un lato valuta, insieme al Capoturno, le capacità lavorative e le conoscenze delle giovani risorse,
ne cura l’addestramento, direttamente o in collaborazione con la persona a cui la risorsa è
affiancata, sotto gli aspetti della sicurezza e della produzione. Le tecniche utilizzate per
l’addestramento sono on the job, dapprima cioè mostra o fa mostrare all’interessato come si lavora
in sicurezza, poi si fa affiancare o verifica l’affiancamento nell’espletamento dell’attività lavorativa.

Una volta ritenutolo sufficientemente autonomo, d’accordo con il Capoturno, lo lascia operare in
prima persona. Dall’altro lato supporta il Capoturno nello sviluppare la cultura della sicurezza nel reparto,
ponendosi come esempio di comportamento rispetto ai problemi della prevenzione degli infortuni
(analisi schede di rischio, valutazione del rischio, presa di contromisure, costante utilizzo dei DPI),
osservando il comportamento della squadra di riferimento e promuovendo miglioramenti nel modo
di operare. Su indicazione dei capi si occuperà della ripresa dell’addestramento di colleghi che
manifestino particolari carenze sul tema della sicurezza.

La delicatezza e la novità della figura del Safety Tutor ha imposto che la scelta delle persone
destinate a coprire tale funzione fosse affidata ad una metodologia articolata e il più possibile esente
da influenze soggettive.
Allo scopo è stata quindi strutturata una scheda di valutazione che prendeva in considerazione,
attraverso un consistente numero di elementi caratteristici, due variabili importanti come le
potenzialità addestrative ed i comportamenti verso la sicurezza. Le persone scelte hanno seguito un
percorso formativo specifico in cui sono state affrontate le tematiche necessarie per poter rafforzare
in maniera efficace la cultura della prevenzione degli infortuni nei reparti.

L’introduzione di questa figura in un momento economico difficile come quello che stiamo
attraversando dimostra che l’attenzione alla sicurezza è una priorità per l’Azienda e che le attività
ad essa correlate sono sempre in continuo aggiornamento.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 14.3.2009. Registrato sotto cronaca. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    17 mesi, 16 giorni, 19 ore, 32 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it