I PARCHI ESPERIENZA DI GESTIONE SOSTENIBILE DEL PAESAGGIO

Martedì 10 marzo al centro di un percorso formativo promosso dalla Regione Emilia Romagna l’esperienza di gestione sostenibile del paesaggio targata Val di Cornia

S’intitola “Strumenti di sostenibilità paesaggistico territoriale” il seminario in cui verranno messi a fuoco il paesaggio della Val di Cornia e l’esperienza Parchi, martedì 10 marzo presso la sala del consiglio provinciale di Modena. L’iniziativa, nell’ambito del percorso formativo “Salaguardia, progettazione e valorizzazione del paesaggio in Emilia Romagna” coinvolge sia gli operatori della pubblica amministrazione che i liberi professionisti, con l’obiettivo di avviare un processo per la crescita di una cultura della progettazione e della gestione del paesaggio. Ad illustrare l’esperienza Parchi Val di Cornia sarà il presidente della Società Luca Sbrilli.

Un’attenzione che fa seguito alla nomina del comprensorio locale a portabandiera italiano alla prima edizione del Premio paesaggio 2009, promosso dal Consiglio d’Europa e riservato ad amministrazioni pubbliche e organizzazioni non governative. Una prestigiosa candidatura che è il risultato della selezione di 47 progetti su scala nazionale a cura della direzione generale per la Qualità e la tutela del paesaggio, per l’architettura e l’arte contemporanee (Parc) del ministero per i Beni e le attività culturali. E tra tutti il progetto del sistema integrato dei Parchi della Val di Cornia è stato ritenuto il più rappresentativo nel panorama italiano per la sua capacità di esprimere i principi contenuti nella Convenzione Europea del Paesaggio, firmata nel 2000 a Firenze.

L’appuntamento modenese s’inquadra nell’ambito di un progetto nato dalla sinergia di diverse componenti istituzionali: la Direzione regionale per i beni culturali e paesaggistici della Regione Emilia Romagna, la Regione Emilia Romagna e l’Associazione delle Autonomie locali dell’Emilia Romagna, con la collaborazione del Formez. Nella giornata previsti gli interventi di Paolo Castelnuovi, Ricercatore confermato presso il Dipartimento di Progettazione architettonica della Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino, sul tema Convenzione Europea del Paesaggio, di Alessandra Fassio, Funzionario MiBAC- Direzione Generale per la qualità e la tutela del paesaggio, l’architettura e l’arte contemporanee, sui Criteri di selezione del premio CEP. A seguire l’analisi dei progetti Val di Cornia e Delta del Po.

Print Friendly, PDF & Email
Scritto da il 9.3.2009. Registrato sotto ambiente/territorio. Puoi seguire la discussione attraverso RSS 2.0. Puoi lasciare un commento o seguire la discussione

Scrivi una replica

DA QUANTO TEMPO...

  • QUANTO E' PASSATO DAL 1 LUGLIO 2017 DATA TERMINE DELL'ACCORDO DI PROGRAMMA CON CEVITAL?

    Nonostante l'addendum all'accordo di programma, senza il quale Rebrab sarebbe diventato Padrone a tutti gli effetti dello stabilimento, tale data viene comunque considerata dalla nostra testata come quella di inizio della crisi economica reale di Piombino. Da allora sono passati solo
    38 mesi, 26 giorni, 16 ore, 2 minute fa

Pubblicità

Galleria fotografica

CorriereEtrusco.it - testata giornalistica registrata al Tribunale di Livorno al n.19/2006. Direttore Responsabile Giuseppe Trinchini. C.F. TRNGPP72H21G687D
I diritti delle immagini e dei testi sono riservati. È espressamente vietata la loro riproduzione con qualsiasi mezzo e l'adattamento totale o parziale.
Tutti i loghi e i marchi sono dei rispettivi proprietari. I commenti sono di chi li inserisce, tutto il resto copyright 2018 CorriereEtrusco.it